BarCampari
Postato da: Redazione il: 21/09/2012

Al via la 46^ Fiera del Riso

L'evento di Isola della Scala (Vr) dal 12 settembre al 7 ottobre

La Presidenza della Repubblica premia la Fiera del Riso. L’alto riconoscimento consegnato dal prefetto di Verona Perla Stancari durante il galà di presentazione della 46ª edizione della fiera

Isola della Scala 10 settembre 2012. La Presidenza della Repubblica ha premiato la Fiera del Riso.

Il riconoscimento è arrivato ieri sera, durante il galà di presentazione della manifestazione che si è tenuto nella splendida cornice di villa Vo’ Pindemonte ad Isola della Scala (Vr). A consegnare la medaglia della Presidenza è stato il prefetto di Verona Perla Stancari, che ha spiegato anche le motivazioni del premio: “Sono davvero lieta di consegnare la medaglia di rappresentanza che il Presidente ha voluto assegnare alla Fiera del Riso per l’importanza che essa ha assunto per Isola della Scala. Personalmente rilevo quanto le imprese e il riso siano riusciti a creare, non solo per questo paese, un indotto importante. E la medaglia conferma i forti collegamenti con la cultura, la tradizione e l’economia dell’intero territorio.”

Il premio è stato consegnato nelle mani del presidente dell’Ente Fiera Massimo Gazzani e in quelle del sindaco di Isola della Scala Giovanni Miozzi, di fronte ai 200 invitati alla serata. Tra questi, oltre a numerose autorità civili e militari, c’era anche Roberto Bettega, vero appassionato della Fiera del Riso.



Il prefetto di Verona Perla Stancari consegna la Medaglia del Presidente della Repubblica al presidente dell’Ente Fiera Massimo Gazzani e al sindaco di Isola della Scala Giovanni Miozzi

 

Giovanni Miozzi, sindaco di Isola della Scala: “Per noi cittadini isolani la medaglia della Presidenza è un riconoscimento importante, che arriva dopo tanti mesi passati ad organizzare questo grande evento. Gli aspetti che mi stanno sempre più a cuore sono quelli della solidarietà e dell’occupazione. Anche quest’anno durante la fiera potranno svolgere diverse mansioni, per alcune settimane, decine e decine tra studenti e disoccupati che hanno bisogno di occasioni di lavoro. Questo ritengo sia un modello che dovrebbe essere adottato anche in altre fiere ed eventi in Veneto e in Italia”.

Ad organizzare la cena sono state le riserie isolane che prepareranno il tipico risotto di Isola della Scala alla Fiera del Riso.

Massimo Gazzani, presidente Ente Fiera di Isola della Scala:Cambiano le persone, cambiano gli eventi in fiera, ma ciò che non cambia e non cambierà mai è la ricetta del risotto all’isolana, grande protagonista della crescita che la manifestazione ha avuto negli ultimi anni.Ringrazio la famiglia Veronesi per averci ancora una volta ospitato in questa splendida villa, che riesce ad evocare il fascino, la storia, la cultura e la tradizione del riso nella pianura veronese”.


***


Tra gastronomia, cultura e solidarietà inizia il più grande evento italiano dedicato al riso

 ISOLA DELLA SCALA (Verona) 12 settembre – 7 ottobre 2012

Ospiti dell’evento, organizzato dall’Ente Fiera di Isola della Scala, 7 regioni italiane e 2 spagnole

 

La presentazione della 46ª Fiera del Riso, l'evento gastronomico più visitato in Italia


La grande folla in attesa di  gustare i piatti di riso all'interno della fieraIsola della Scala 6 settembre 2012. È stata presentata oggi, la 46ª edizione della Fiera del Riso di Isola della Scala, l’evento enogastronomico legato ad un unico prodotto agricolo più visitato in Italia (500.000 ospiti nell’edizione 2011).

Durante la manifestazione, che avrà inizio il 12 settembre, - tra stand, concorsi gastronomici e degustazioni– si potranno assaggiare circa 100 ricette diverse a base di riso. Non solo risotti dunque, ma anche pane, pasta, gnocchi, pizze e dolci preparati con riso e farina di riso. La fiera, infatti, negli ultimi anni ha stimolato la fantasia di cuochi e produttori. Ad esempio, tra le novità di questa edizione, ci sarà il Sushi all’isolana, che abbinerà Riso Nano Vialone Veronese I.G.P., pesce d’acqua dolce (persico trota e trota), wasabie alga nori. L’originale piatto verrà servito nello stand Risamore, allestito dalla società Sistema Pianura che si occupa di far conoscere il riso ed altri prodotti veronesi a denominazione anche fuori dai confini nazionali.

Una conferma della fiera è il Top Show, la rassegna che vedrà confrontarsi 7 diverse regioni italiane (Lombardia, Toscana, Marche, Calabria, Piemonte, Umbria e Veneto) e abili chef che abbineranno al riso prodotti e vini provenienti dalle loro terre d’origine. Al Top Show, durante le 14 serate in programma in un’area appositamente allestita in fiera, verranno cucinati piatti inusuali, frutto dell’estro e della capacità degli chef. Per citare qualche ricetta: dal Piemonte fagottino di coregone di Viverone dal cuore nero (riso venere) cotto al vapore, dall’Umbria fagottini di carpaccio di manzo ripieni con crema di riso e formaggio molle, dalla Calabria risottino mantecato al baccalà con cipolle di Tropea glassate al miele d’arancio e liquirizia DOP di Calabria. Una particolarità di questo Top Show sarà anche quella di valorizzare l’incontro in cucina tra prodotti tipici del territorio Veneto e delle zone limitrofe a vocazione risicola.

Ad esempio il 19 settembre si terrà la “Sfida all’ultimo chicco” tra chef delle province di Verona, Mantova e Rovigo, che porteranno in cucina ingredienti come il tartufo del Delta del Po, la zucca e i saltarei. Venerdì 5 ottobre invece a incontrarsi e a cucinare saranno i cuochi di ben 9 consorzi di prodotti a denominazione del Veneto: radicchio Rosso di Treviso e Variegato di Castelfranco, radicchio di Chioggia, radicchio di Verona, marrone di Combai, marroni del Monfenera, olio del Garda, asparago di Badoere, insalata di Lusia e ovviamente riso Nano Vialone Veronese. Il piatto più servito in fiera, come ogni anno, sarà certamente il risotto all’isolana, preparato dalle riserie locali: aziende a gestione famigliare che coltivano, pilano, cucinano e servono il riso.

Tra gli ospiti quest’anno ci saranno anche la Catalogna, anch’essa terra di riso (Riso del Delta dell’Ebro I.G.P.) e l’Andalusia. Quest’ultima presenterà in fiera i suoi prodotti, e tra questi anche la paella.

Ben 9 saranno i concorsi gastronomici in programma: il 16° “Risotto d’Oro dell’I.G.P.”, la 45° “Spiga d’Oro” e “Miglior Risaia”, il 25° “Palio del Risotto”, il 6° “Risotto d’Oro delle Pro Loco Veronesi”, il 2° “Risotto del Sommelier”, il 5° “Risotto del Sindaco”, il “Chicco d’Oro” e il 3° “Risotto senza barriere per Telethon”.

Tra questi concorsi, molti sono quelli il cui ricavato andrà a sostenere progetti di solidarietàcome, ad esempio, “Il risotto del sindaco”, sfida ai fornelli tra Primi cittadini e “Un risotto senza barriere per Telethon”, che vedrà partecipare cuochi diversamente abili.

In Fiera infatti anche quest’anno il letimotivsarà la solidarietà. Oltre alle tantissime Onlus ospitate nell’evento, vanno ricordate la giornata per Telethon (domenica 30 settembre) e quella per le zone emiliane colpite dal terremoto (domenica 7 ottobre). Nella prima occasione, oltre ai convegni e al menzionato concorso “Un risotto senza barriere”, 20 centesimi per ogni risotto venduto quel giorno saranno destinati a Telethon per la ricerca sulle malattie genetiche. Il 7 ottobre sono invece in programma molteplici iniziative per sostenere le zone colpite dal sisma in Emilia. Sempre per l’Emilia, giovedì 20 settembre alle 20.30 al teatro Capitan Bovo, Dino da Sandrà presenterà “Un quarel par l’Emilia”. Il ricavato dell’evento sarà devoluto in beneficenza per il comune di San Felice sul Panaro.

Tantissimi saranno anche gli eventi di altra natura che si terranno ad Isola della Scala durante la fiera. Tra questi va senz’altro ricordato il Raduno Nazionale del Cavallo Agricolo Italiano da tiro pesante rapido (Caitpr), che si terrà il 29 e il 30 settembre (il Caitpr era il cavallo usato in passato per i lavori nelle risaie veronesi).

Protagonista quest’anno sarà anche la cultura, che avrà uno spazio molto più ampio rispetto alle precedenti edizioni. In questo ambito vanno citate le presentazioni di ben 3 volumi che parlano della fiera, del territorio e della storia del riso: “L’Isola del riso – Il successo della Fiera del Riso di Isola della Scala”, di Lavinia Furlani, che racconta per immagini e parole la crescita della fiera e del territorio isolano; “La risicoltura veronese dal XVI al XX secolo” del prof. Bruno Chiappa, che nella sua ricerca ha scoperto molte novità riguardanti la storia e il commercio del riso veronese; “Riso, streghe, miti e amori nella Bassa veronese”, un volume che unisce ricette e illustrazioni sul territorio delle risaie scaligere. Inoltre il 21 settembre alla Baita degli Alpini verrà inaugurata la mostra espositiva del pittore isolano Luigi Verrini, detto “Bigio”, in occasione del 100° anniversario della nascita. Infine quest’anno Ente Fiera ha istituito un concorso letterario, “La penna e la spiga” che vedrà partecipare tre libri accomunati dalla capacità di associare narrativa e cucina. A votare saranno i visitatori della fiera.

La Fiera del Riso si terrà in un’area coperta di circa 10.000 metri quadrati, in parte garantita da una tensostruttura, in parte dal Palariso, un edificio polifunzionale open space inaugurato nel 2011 e che, dall’alto, ricorda appunto un chicco di riso.

La fiera ospiterà anche il Risitaly, giunto quest’anno alla sua 6ª edizione: un evento nell’evento che accoglie produttori e chef provenienti da diverse regioni italiane ed estere.

La manifestazione chiuderà domenica 7 ottobre.

Stefano Giordani e Massimo GazzaniAlla presentazione della manifestazione sono intervenuti: Massimo Gazzani,presidente dell’Ente Fiera di Isola della Scala; Stefano Giordani, vicepresidente Ente Fiera di Isola della Scala; Mattia Munari, presidente di Sistema Pianura; Ernesto Artegiani, presidente del consorzio per la tutela della I.G.P. Riso Nano Vialone Veronese;Roberto Bonfante, direttore Ente Fiera di Isola della Scala e Giuseppe Pigozzi, direttore dell'Anacaitpr.

Massimo Gazzani, presidente Ente Fiera di Isola della Scala: “Questa edizione della Fiera, che abbiamo voluto presentare tra le risaie, è un tributo al riso Nano Vialone Veronese I.G.P., alle riserie di Isola della Scala, e al territorio. Perché il successo di questa manifestazione, che ha quasi mezzo secolo di storia, è dovuto a loro e alla ricetta del risotto all’isolana. Abbiamo perciò puntato anche quest’anno sull’enogastronomia, arricchendola di spettacoli e cultura legati soprattutto al riso e al mondo rurale”.

Giovanni Miozzi, sindaco di Isola della Scala: “Quest’anno sono cresciuti gli eventi dedicati alla solidarietà. È un modo per dimostrare la sensibilità di Isola della Scala e, più in generale dei veronesi, verso coloro che per diversi motivi hanno bisogno d’aiuto. In questo la Fiera del Riso è un esempio, che speriamo venga seguito presto anche da altre manifestazioni regionali e nazionali”.


Ente Fiera di Isola della Scala - Via Vittorio Veneto 4 - 37063 Isola della Scala (Vr) - Italia

fax. +39 045 7302596 tel +39 045 7300089 –cell. 3423947684

www.fieradelriso.it, info@isolafiere.it


***

Ente Fiera di Isola della Scala

Via Vittorio Veneto 4 Isola della Scala (Verona)

Tel. + 39 045 73 000 89 


Collegamenti

SOMMARIO
RUBRICHE
GRANDI EVENTI
GALLERY