Alla BIT di Milano

 

Il Prosciutto di Norcia, imputato eccellente. L'appuntamento per il vero e proprio procedimento giudiziario è fissato per il 4 e 5 marzo a Norcia, dove saranno impegnati una trentina di illustri convenuti

 

Dante Renzini e Rosanna Ercole MelloneMilano lunedì 20 febbraio 2006, Padiglione 20/1, spazio dell'Agenzia di Promozione Turistica dell'Umbria, ore 16.30 in punto: con la complicità di giornalisti e appassionati, un divertente “assaggio” del procedimento giudiziario a carico di un particolare imputato, il prosciutto Igp di Norcia, ha preceduto l'assaggio “vero” del delizioso coscio di maiale stagionato, vanto della Valnerina.

 

Durante la conferenza stampa è stato illustrato in modo del tutto informale l'evento che avrà luogo il 4 e 5 marzo prossimo, quando all'insegna del “ridentes vera dicimus” un'autentica Corte d'Assise dibatterà, nella Sala del Consiglio Maggiore del Palazzo Comunale di Norcia, sui sette vizi capitali (presunti) e sulle tante virtù (reali) dell'Igp umbro, il Prosciutto di Norcia. Superbia, accidia, lussuria, ira, gola, invidia e avarizia sono i capi d'accusa dai quali gli avvocati della difesa, dovranno far assolvere il loro assistito.

 

Alla Bit, introdotti e provocati dalla giornalista Rosanna Ercole Mellone, che si è assunta il ruolo di “avvocato del diavolo”, i relatori hanno saputo interpretare la parte dell'accusa o della difesa, ciascuno per il proprio settore di competenza. A favore del proscioglimento dalle imputazioni per il rinomato compaesano, si è espressa la dottoressa Agnese Benedetti, responsabile della Comunità Montana della Valnerina.

 

Nel suo intervento, un pò di storia dell'antica norcineria - l'arte della macellazione e del trattamento delle carni di maiale prende il nome proprio da Norcia -, un pò di geografia economica della regione umbra, qualche aneddoto, molti dati sulle qualità organolettiche del pregiato pseudo-colpevole e anche su altre eccellenze del territorio, come le lenticchie, il tartufo, il farro e lo zafferano.

 

Enrico BarcellaIl Cavalier Dante Renzini, produttore di salumi umbri e vicepresidente del Consorzio di Tutela del prosciutto IGP di Norcia, ha presentato lo stato patrimoniale dell'imputato, ingiustamente accusato di arricchimento indebito.

 

Il dottor Enrico Barcella, agronomo e autore di RaiUno, ha spiegato i motivi ispiratori del processo, annunciando, a Norcia, la partecipazione di noti personaggi, tra cui il gastronomo Beppe Bigazzi, il giornalista televisivo Franco Di Mare e il nutrizionista Carlo Cannella. Roberto Piccinelli, esperto di tendenze del “buon vivere” e giornalista, nota firma de L'Espresso, e di RaiUnoMattina, ha improvvisato un contraddittorio  “dico e non dico” con la moderatrice sui capi di imputazione, partendo dal “fattaccio” che la corruzione del palato, ad opera del Prosciutto di Norcia Igp, sia arrivata anche sui Navigli meneghini.


Roberto PiccinelliLa conferenza è stata preceduta da un collegamento in diretta con Radio Circuito 29, emittente attenta ai fenomeni di costume e ai trend giovanili, con un'intervista alla dottoressa
Agnese Benedetti, e seguita da un buffet a base di prosciutto Igp di Norcia del Consorzio di Tutela e di vino, offerto dal presidente del Consorzio Sagrantino di Montefalco Filippo Antonelli, con gentile omaggio di entrambi i prodotti agli intervenuti.

 


L'appuntamento per il vero e proprio procedimento giudiziario è comunque fissato per il 4 e 5 marzo a Norcia, dove saranno impegnati una trentina di illustri convenuti, in veste di presidente, giudice a latere, pubblico ministero, collegio di difesa, parte civile e testimoni di entrambe le parti.

Naturalmente non autentici magistrati, bensì noti giornalisti, produttori, gastronomi, accademici, personaggi televisivi, esponenti di associazioni di categoria.

 

Insomma una Corte d'Assise eterogenea e sicuramente divertente, ma con licenza di decidere su reati che prevedono pene fino all'ergastolo!

 

 

 

 

 

 

 

 

INformaCIBO  

sulla BIT 2006

 

 

 

 

[ home page ]

[ mission ]

[ redazione ]

[ collabora ]

[ contattaci ]

[ link ]

2003 ©opyright ::  INformaCIBO.it