Con l'associazione Città dell'Olio il 25 novembre iniziative in tutta Italia

 

Nei Frantoi e nelle piazze d'Italia è di scena di “Pane e Olio in Frantoio &..."

“A Scuola con l'Olio!” con l' Associazione Nazionale

Donne Produttrici di Olio Extravergine di Oliva

 

Firenze novembre 2007. Continuano i preparativi per la tradizionale festa dell'olio nuovo che, l'ultima domenica di novembre, animerà le piazze di alcune città dell'olio italiane.

 

Domenica 25 novembre, infatti, si svolgerà “Pane e Olio in Frantoio &...” la manifestazione organizzata dall'Associazione Nazionale Città dell'Olio e con il patrocinio del Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali che, a partire da quest'anno, presenterà anche i prodotti dell'eccellenza agroalimentare Dop e Igp con programmi di degustazione, visite guidate a frantoi e oliveti, rievocazioni dei riti della raccolta e molitura e numerosi banchi d'assaggio.

 

In Toscana un mercatino Etrusco per le vie del centro storico della città di Chiusi (Si) con i produttori di olio d'oliva, oggetti di antiquariato e tanto altro. Al mattino si svolgerà inoltre l'iniziativa I bambini e l'olio, un'escursione per i più piccoli nell'oliveto per assistere alla raccolta e un itinerario archeologico guidato sulla storia dell'olio d'oliva. Un menù selezionato a base dell'oro liquido Toscano sarà a disposizione dei visitatori nei ristoranti del territorio di Chiusi, con i prodotti tipici tra i quali la Fagiolina del Lago di Chiusi e la ciaccia  all'olio extravergine d'oliva.

 

Tanti i programmi presentati dalle Città dell'Olio di tutta Italia, a partire da Imperia dove la manifestazione si terrà in concomitanza con l'iniziativa “OliOliva” e Sestri Levante dove presso i ristoranti della città, a partire da venerdì 23 novembre, sarà possibile degustare pane, olio e i prodotti tipici come la focaccia e lo stoccafisso.

 

In  Campania troviamo la città di Cerreto Sannita (Bn) che dalle 10 di mattina aprirà le porte del centro storico, del Chiostro di palazzo Sant'Antonio e corso Umberto, ad uno splendido Salotto del Gusto con incontri tematici a base di pane cotto in forno a legna, legumi e carne marchigiana alla brace, il tutto contornato da un filo di olio extravergine cultivar Monovarietale, Raccioprella, Ortice, Ortolana mentre nel comune di Flumeri (Av) l'azienda agrituristica “Petrilli” proporrà passeggiate a cavallo e massaggi con olio nel centro benessere. Il Pane casereccio, i fagioli e la pasta fresca saranno uniti dal sottile filo dell'olio Dop Colline dell'Ufita Qualità Rovere.

 

In provincia di Ancona nel centro cittadino di San Paolo di Jesi sarà il frantoio locale “B.Rosini” ad accogliere i visitatori a partire dalle 9, che potranno così assistere alla lavorazione dell'oliva per poi degustare gli oli extravergine monovarietali di carboncella, mignola, raggia e rosciola in abbinamento alla filetta, al pane ai cereali e alla bruschetta.  

Banchi di degustazione uniti ad itinerari di raccolta in campagna, rappresentazioni teatrali a tema, una passeggiata in bici tra gli ulivi secolari e un raduno di camperisti saranno di scena in Puglia, a Cassano delle Murge in provincia di Bari, mentre nel Lazio sarà il centro cittadino di Alatri (Fr) ad ospitare le bancarelle con prodotti tipici locali e degustazioni di pane e olio.

 

Rappresentazioni folkloristiche di canti e balli e visite guidate nei frantoi del paese animeranno le piazze delle Città dell'Olio di Lupara (Cb) e Cabras (Or), dove a fare gli onori di casa saranno inoltre il pane carasau, crostini, pane locale e la bottarga presentata sottoforma di patè di bottarga e molte altre salse.

 

Tra le novità di quest'anno, inoltre, l'itinerario ecoturistico-urbano a Ficarra, in provincia di Messina, che inizierà alle 9 di domenica mattina con visite guidate agli olivi monumentali dei Gattopardi per l'intera giornata e con l'apertura degli stando di prodotti tipici locali come il pane di semola dimurato, i formaggi provola e tuma dei Nebrodi e con il salame Igp di Sant'Angelo di Brolo, il tutto condito da un filo di olio extravergine della cultivar Minuta, presidio di Slow Food.

 

Tante quindi, le occasioni che domenica 25 novembre potranno essere sfruttate dai visitatori più curiosi e dai turisti attratti dall'enogastronomia tipica dei luoghi dove da sempre si coltiva l'olivo e se ne lavora il frutto seguendo metodi tradizionali ed avendo rispetto per il territorio e per l'ambiente.

 

In contemporanea a Pane e Olio in Frantoio, si svolgerà a Imperia la manifestazione OliOliva, dedicata ai sapori e alle produzioni tipiche del territorio ligure; la città si animerà con serate a tema, la scuola di cucina che quest'anno sarà tutta da scoprire, convegni e presentazioni sullo sfondo di valori storici, culturali e alimentari dell'olio del pane, e non solo.

 

Per informazioni:

Associazione Nazionale Città dell'Olio, 0577 329109

www.cittadellolio.it

 

*******

 

“A Scuola con l'Olio!”

con l' Associazione Nazionale Donne Produttrici di Olio Extravergine di Oliva

 

Pandolea organizza quest'anno - per la prima volta con il patrocinio e il supporto convinto del COI Consiglio Oleicolo Internazionale di Madrid - l'iniziativa “A scuola con l'olio” che vedrà partecipare decine di scuole elementari e medie d'Italia.

 

L'iniziativa punta a coinvolgere nel progetto anche le donne produttrici di altri Paesi europei, Spagna e Francia in primis, affinché questa campagna di educazione e di cultura alimentare abbia le ripercussioni più ampie possibili.

 

Si tratta di un'iniziativa - che è partita il 19 ottobre scrso e continua fino al termine della campagna olearia e che in ogni luogo ha tempi differenti - che ha un duplice movimento: da una parte portare i ragazzi nelle aziende e frantoi, a vedere come nasce l'extravergine, uno dei pilastri della nostra cultura materiale; dall'altra vogliamo portare l'olio extravergine di oliva nelle scuole.

Come? Convincendo le mamme e i papà, le maestre, i professori, e i ragazzi a portare fisicamente l'olio extravergine a scuola: per la ricreazione, nelle mense e come argomento, quando possibile, nelle lezioni (storia, geografia, letteratura, arte, economia).

La preoccupazione per l'educazione dei nostri piccoli è parte fondamentale del nostro essere mamme e donne. Così come deve esserlo la preoccupazione e la cura per ciò che i ragazzi mangiano. Siamo sempre state noi donne, storicamente, le “magazziniere” di casa: bene, anche se in uno scenario mutato (per fortuna!) di emancipazione, di parità e di rispetto tra uomo e donna, non vogliamo rinunciare alle nostre prerogative, alla nostra mission culturale, che è educare i ragazzi alla vita. L'olio extravergine di oliva, l'attenzione per l'alimentazione, la consapevolezza di cosa mangiamo (perché siamo quel che mangiamo) è parte fondamentale di questa mission.

 

In occasione dell'iniziativa, Pandolea distribuirà anche un opuscolo studiato e realizzato dall'Università di Palermo (scaricabile online dal sito www.pandolea.it) rivolto sì ai bambini, ma anche alle mamme e ai papà che vogliano prestare attenzione alla salute e alle abitudini alimentari dei loro bimbi.

 

Segreteria organizzativa:

Pandolea, tel. 339.5373175 - info@pandolea.it, lorysol@tin.it

 

   

 

[home page]

[mission]

[redazione]

[collabora]

[contattaci]

[link]

2003 ©opyright ::  INformaCIBO.it