Torna il 26 novembre 2006

la manifestazione organizzata dall'Associazione Nazionale Città dell'Olio

 

Frantoi e piazze d'Italia fremono per la V edizione di Pane & Olio 2006

 

Da Nord a Sud tutta l'Italia dell'extravergine si prepara a celebrare con degustazioni, convegni, visite guidate e momenti di intrattenimento gli alimenti principe della cultura mediterranea, il pane e l'olio

 

Dalla Liguria alla Puglia, dalla Toscana alla Sicilia, dall'Umbria alle Marche alla Campania, tutta l'Italia dell'olio si prepara a festeggiare gli alimenti principe della tradizione gastronomica del Mediterraneo con la quinta edizione di “Pane & Olio in Frantoio 2006”.

 

La manifestazione, organizzata dall'Associazione Nazionale Città dell'Olio con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e con la collaborazione dell'Associazione Nazionale Città del Pane , si terrà domenica 26 novembre in centinaia di piazze italiane proponendo un ricco programma di iniziative tra convegni, visite guidate in aziende e frantoi e momenti di intrattenimento.

 

Tanti i programmi presentati dalle Città dell'Olio di tutta Italia, a partire da Imperia dove la manifestazione si terrà in concomitanza con l'iniziativa “OliOliva”, per giungere in Toscana con gli spettacoli di Montescudaio (Pi), la raccolta delle olive e il mercatino etrusco a Chiusi, i frantoi aperti a Sassofortino nel comune di Roccastrada o le iniziative della provincia di Pisa che, dal 25 novembre, unirà Pane & Olio in Frantoio alla rassegna annuale “I Pisani più Schietti”, con la vendita e l'esposizione dei migliori vini, oli e altri prodotti tipici pisani.

In Provincia di Perugia nel centro cittadino di Foligno sarà aperta la mostra di olio e pane di produzione delle aziende del territorio, mentre nel Comune di Montegabbione (Tr) è prevista una mostra sulla raccolta delle olive per poi proseguire con un'escursione tra gli affascinanti boschi della provincia con l'arrivo nel Castel di Fiori in cui avverrà un assaggio di bruschette con olio d'oliva e pane locale.

 

Tra le novità di quest'anno, inoltre, l'itinerario sensoriale a Giano dell'Umbria, che inizierà il 25 novembre con un percorso sensoriale tra gli olivi millenari,  le abbazie benedettine e frantoi aperti al pubblico, con degustazione guidata di olio extravergine di oliva, mentre il 26 novembre si potrà assistere alla rievocazione della Festa della Frasca che ricorda la tradizionale Buonfinita della raccolta delle olive. Sfileranno i carri dei raccoglitori e in piazza sarà realizzata una grande degustazione di bruschetta e prodotti tipici locali.

 

L'oro verde della Puglia sarà in degustazione, tutto il giorno fino a mezzanotte, nel Comune di San Paolo di Civitate (Fg) in piazza Aldo Moro, con bruschette e fagiolata condite con l'extravergine. Per l'occasione l'Amministrazione comunale metterà a disposizione stand per il mercatino di antiquariato e artigianato, la serata sarà allietata da musica e spettacoli folkloristici. A Mattinata (FG) le scolaresche della cittadina potranno visitare i frantoi e scoprire i segreti della lavorazione delle olive. Frantoi e banchi di assaggio saranno aperti per tutti i visitatori.

 

C'è l'iniziativa di Cassano delle Murge, piccolo centro delle Puglie dove, alle degustazioni, dove potrete abbinare anche un itinerario della memoria, turistico e culturale che vi proporrà l'Associazione I TIPICI DI PUGLIA nei giorni 25 e 26 novembre, nel borgo antico di Cassano Murge si svolgerà la Mostra Mercato di aziende e produttori di olio extra vergine di oliva di Puglia, con banchi di degustazione, in abbinamento al pane tipico locale, mentre alcune aziende agricole di Cassano, organizzeranno la raccolta delle olive aperta a tutti i curiosi e agli appassionati dell'olio. Per questa iniziativa tel. 080 3072204.

 

 

Nelle Marche nel Comune di Cartoceto (Pu) degustazione di olio novello e visita guidata al museo dell'olio e alla mostra di Arte Contemporanea intitolata “Sentimento Agreste”.

 

Sempre in provincia di Pesaro Urbino a Fano si potrà degustare in Piazza, e in tutta la giornata si terranno la Mostra Mercato dei prodotti tipici agroalimentari “Il Borgo del Gusto”, il Concorso Regionale di oli extravergini di oliva e il Concorso Nazionale di formaggi e di pecorini tipici e per finire mostre, convegni e degustazioni guidate.

A Monte San Vito (An) nel centro storico verranno allestiti gli stands di panificatori locali e delle aziende olearie cittadine.

Nel Lazio a Itri (Lt) curioso binomio tra olio e storia, verrà data la possibilità, infatti, di visitare e assistere alle fasi di molitura delle olive dei frantoi della città, in programma, inoltre la visita al Castello Medioevale e al museo demo antropologico del brigantaggio. Protagonisti della giornata, insieme al nuovo raccolto saranno le pagnotte tradizionali di farina bianca mista ed integrale, con l'olio di oliva istriano e le olive in salamoia bianche e nere.

 

Gli oli della Campania e il pane casereccio saranno protagonisti a Sant'Agnello (Na) abbinati alla gastronomia locale come le famose caponatine, gli spicchi di carciofi, la cioccolata, le mozzarelle fiordilatte, il babà napoletano e le caciottine canestrate di Sorrento, taralli all'olio extravergine e vini DOC del territorio tra i quali il Gragnano di Sorrento e Lettere di Capri.

Anche le Città dell'Olio della Sardegna parteciperanno alla manifestazione con degustazioni e visite guidate ai frantoi nei Comuni di Gonnosfanadiga (Md), Cabras (Or) e Ilbono (Nu).

 

In provincia di Cagliari, nel Comune di Santadi, il 26 novembre ci sarà l'apertura della mostra del mercato dei prodotti agroalimentari e artigianato locale, assaggio dell'olio, dimostrazione della molitura del grano secondo le tecniche tradizionali e cottura del pane nel forno a legna. Ci sarà, inotre, la prova guidata di assaggio dell'olio e la visita la novità del trenino turistico ai frantoi e agli oliveti secolari.

 

Tanti, quindi, gli appuntamenti per la manifestazione Pane & Olio 2006, che toccherà anche le Città dell'olio del Molise, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Sicilia e quelle dell'Emilia Romagna, tutte unite da un sottile filo d'olio extravergine di oliva.  

 

 

Per informazioni:

Associazione Nazionale Città dell'Olio, 0577 329109

 

Visitate www.cittadellolio.it  

 

 

L'olio protagonista a Giano dell'Umbria con“Frantoi Aperti” e “Le vie dell'olio”

 

Dopo il successo della scorsa edizione, torna per il secondo anno a Giano dell'Umbria, il 5 e 6 novembre, all'interno della manifestazione “Frantoi Aperti”, la “Mangiaunta”, il viaggio gastronomico in quattro frantoi gianesi con degustazioni, visite guidate e passeggiate alla scoperta dei sapori unici dell'Umbria, che darà inizio al ricco programma di eventi previsti per il mese di novembre.

 

“L'olio extravergine di oliva - spiega il Sindaco di Giano Paolo Morbidoni - sarà il filo conduttore di una serie di attività promozionali che puntano a valorizzare il territorio e le produzioni di eccellenza di Giano dell'Umbria. Dopo 10 anni di iniziative il nostro Comune si è ritagliato un ruolo importante nel panorama della produzione olearia regionale, puntando sulla riscoperta di peculiarità uniche come il monocultivar “San Felice” e di tradizioni radicate che si uniscono alla qualità e all'innovazione di processo introdotta dalle aziende. Un connubio che è destinato a produrre frutti importanti anche in futuro”

 

Frantoi Aperti, iniziativa alla sua nona edizione promossa dalla Regione Umbria con il Centro Agro Alimentare dell'Umbria, è un percorso che unisce gusto, arte e cultura nella natura del Cuore Verde d'Italia, con l'apertura dei frantoi e percorsi turistico-culturali che, ogni anno, coinvolgono una media di oltre 10.000 presenze provenienti da tutte le regioni.

I dettagli dell'iniziativa saranno presentati alla conferenza stampa organizzata dal Centro Agroalimentare dell'Umbria per martedì 31 ottobre a Perugia alle 11 presso la Sala Fiume di Palazzo Donini in Corso Vannucci.

 

L'appuntamento maggiormente atteso è, comunque, per il 25 e 26 novembre, con “Le Vie dell'Olio”, iniziativa alla sua undicesima edizione, che attraverso degustazioni, laboratori, tavole rotonde e gran galà, celebrerà l'olio, il prodotto che ha fatto di Giano una delle realtà più conosciute e apprezzate per la sua qualità, annoverandole un posto tra le città appartenenti all'Associazione Nazionale “Città dell'Olio”.

 

Novità di questa edizione sarà la premiazione di “Ulivolio - visioni maiviste dell'albero di Ulisse”, il 1° concorso internazionale per autori ed immagini sul tema della civiltà e della cultura dell'ulivo e dell'olio, organizzato in collaborazione con l'associazione “Repubblica di Frigolandia.

 

Immancabile come ogni anno l'appuntamento con l'ormai tradizionale “Galà dell'Olio” - Presi per la Gola, vero e proprio evento gastronomico, organizzato in collaborazione con l'Università dei Sapori di Perugia, in cui l'olio sarà il protagonista indiscusso del palato.

 

Nel pomeriggio di domenica, invece, gianesi e visitatori saranno coinvolti nella rievocazione della “Festa della Frasca”, antica tradizione legata alla “buonfinita” che si svolgeva nelle grandi aie contadine, in cui era consuetudine addobbare un tralcio di olivo con piccoli doni, frutta e nastri colorati e salutare la fine della raccolta delle olive, mangiando le frittelle di pane, bevendo il vino e ballando il “saltarello”.

A partire dalle 14,30, quindi, si potrà assistere alla sfilata del carro con la frasca e dei coglitori in abito tradizionale e all'esibizione del gruppo folkloristico “Agilla e Trasimeno”. Personaggi in costume animeranno le vie del borgo medievale fino a giungere alla piazza principale dove si terrà una degustazione di ottime bruschette di olio novello e prodotti tipici locali, organizzata in collaborazione con la Pro Loco di Giano.  

   

 

[home page]

[mission]

[redazione]

[collabora]

[contattaci]

[link]

2003 ©opyright ::  INformaCIBO.it