La ricetta dello Chef  Antonio Abbruzzino

 

 

Alici in Beccafico e Concassè di pomodorini

con Tortino di patate e provola


Ingredienti per 4 persone

20 alici

mollica di pane/pancarre’

buccia di arancia grattuggiata

50 gr pecorino crotonese grattuggiato

basilico

menta

2 pomodori

2 patate

1 fetta di provola

prezzemolo

30 gr di grana

olio extravergine di oliva

sale e pepe


Preparazione


Pulire e togliere la lisca alle alici avendo cura di togliere anche la pinna sul dorso.


In un recipiente unire la mollica di pane raffermo tostata e sbriciolata, la buccia dell’ arancia, il pecorino grattuggiato, la menta tritata, sale, pepe e un filo d’olio.

Stendere le alici, cospargervi sopra la panura aromatica e sovrapporvi un’altra alice, metterle in una teglia unta di olio e passare in forno preriscaldato a 170 gradi per tre minuti.


Incidere i pomodori e metterli in acqua bollente per circa un minuto, scolare e raffreddare in acqua e ghiaccio, pelare e togliere i semi, tagliare la polpa a concasse’ e spadellarla in padella con olio aglio e basilico aggiustando di sale e pepe.

Cuocere le patate in acqua salata, scolare e schiacciare con una forchetta, insaporire con sale e olio e un pizzico di formaggio pecorino.

Con l’aiuto di un coppapasta formare dei tortini di patate inserendo all’interno la provola tagliata a dadini, cuocere in forno a 180 gradi per 5 minuti.



Abbinamento Vino: Petelia, Greco bianco 40%, mantonico 30%, chardonnay 30%, Val di Neto I.G.T. BIANCO, Zona di Produzione: Colline di Strongoli, (KR) - Ceraudo, Az. Agricola.

 

 

***

 
Lo chef Antonio Abbruzzino

 

Antonio AbbruzzinoAntonio Abbruzzino nasce a San Giovanni in Fiore, una piccola cittadina alle pendici della Sila. Non erano tempi facili quelli, per nessuno, men che meno per chi nasceva in un piccolo paese dell’entroterra calabrese come il suo.

 

Ancora quattordicenne sboccia il primo grande amore della sua vita: la cucina, che lo spinge a partire, spinto dalla forza irrefrenabile di conoscere il mondo e di fare esperienze nell cucine dei migliori ristoranti, misurandosi ogni giorno con tradizioni gastronomiche e palati diversi.

Di città in città, di cucina in cucina, comincia a sentire forte dentro di se, che è la Calabria la terra in cui deve tornare per mettere a frutto le esperienze maturate. La Calabria rappresentava per lui un amore da riconquistare e una sfida da superare.


Ma anche oggi, che quella sfida ha ormai vinto e che potrebbe sentirsi appagato dai numerosi premi e riconoscimenti ricevuti nei più grandi concorsi internazionali, è alla continua ricerca della perfezione per regalare ai suoi clienti emozioni sempre nuove.


Emozioni uniche come unica è la sua cucina.

 

 

 

 

 

Il piatto tipico regionale

 

  

 

 Ristorante Antonio Abbruzzino

 

 

Uno stile minimal-chic nei toni mélangé dell’autunno e della terra ingentiliti da un tocco di colore arancio foncé e dai riflessi metallici dei punti luce sapientemente disposti, accoglie l’ospite di Antonio Abbruzzino Alta Cucina Locale.

Uno spazio curato e invitante con tavoli in legno brunito da 4 o da 6 posti, piattame raffinato su rettangoli di juta nature, bicchieri eleganti e posate stilizzate.
Questo è il regno di Antonio Abbruzzino, o meglio l’anticamera del suo vero regno: la cucina.

www.antonioabbruzzino.it

 

  

  

 

A CURA DI PATROCINO MAIN SPONSOR CON IL SOSTEGNO DI

GLI AMICI DE IL GELATO NEL PIATTO IN COLLABORAZIONE CON PARTNER PATROCINI

 

 

 

Alcune foto inserite nel sito sono state reperite su Internet.

Qualora i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione sono pregati di segnalarlo via e-mail
Tutti i materiali presenti sul sito possono essere riprodotti liberamente, citando la fonte, se non a fine commerciale

 

Editoriale INformaCIBO

di Donato Troiano

partita iva 02288410349

 

Sito realizzato da