La ricetta dello Chef Danilo Bei

 

 

 Piatto della tradizione: Seppie e Piselli

 

 

 

Dosi per 4 persone:

  • 250 gr. di seppie pulite
  • 150 gr. di piselli sgusciati
  • 2 pomodori
  • ½ cipolla bianca
  • 1 bicchiere di vino
  • prezzemolo
  • olio
  • sale

 

 

Procedimento:

Tagliare le seppie a listarelle.

 

Fare un soffritto con olio, cipolla e prezzemolo tritato, aggiungere poi le seppe; trascorsi circa 5 min., aggiungere il bicchiere di vino.

 

Dopo di che, mettere a cuocere i piselli con i due pomodori spellati e frullati.

 

Infine aggiustare di sale.

 

***

 

Lo Chef Danilo Bei

 

Danilo Bei nasce il 14 maggio del 1972 a Porto San Giorgio (AP) dal papà Emilio Bei e dalla mamma Milvia Toni. Cresciuto a due passi dal mare e dall'interminabile spiaggia di Lido di Fermo, alle cui spalle si stendono le dolci colline del Fermano, nelle vicinanze di città e paesi ricchi di arte e di storia, dove natura e cultura natura e cultura si sposano con folklore e gustose tipicità culinarie, proprio come ricorda la cornucopia di ortaggi che lo chef Danilo sa sposare con i prodotti del mare, senza derogare al principio della stagionalità e alle maglie di un'implacabile selezione.

 

Nel 1993 si è diplomato all' Istituto Professionale Alberghiero di San Benedetto del Tronto e nel 1994 inizia ad affiancare la mamma nella gestione della cucina del ristorante di famiglia, “Ristorante Emilio” dei fratelli Bei; è stata lei a fondare il locale nel 1965 insieme al marito Emilio.

 

Nel 1998 inizia il suo personale percorso culinario attraverso una rivisitazione dei piatti tradizionali e un tocco di fantasia. I piatti di Danilo sono caratterizzati da un'estrema semplicità e l'assoluto rispetto per le materie prime selezionate con la massima cura. Il ristorante è gestito insieme ai fratelli Osvaldo e Roberto e alla cognata Laura, con l'apporto ancora forte e presente di Emilio e Milvia, con cinquant'anni di onorata professione alle spalle, ancora capace di dispensare il consiglio e il trucco giusto.

 

Nel 2003 decorato dalla Stella Michelin.

Innumerevoli sono le recensioni nelle maggiori testate.

Nel 2005 diventa membro dell'Associazione Jeunes Restaurateurs d'Europe (JRE).

 

Considerato il genio della tavola, con lui, neppure la passione artistica del fondatore è andata perduta: il locale pullula delle memorie del cenacolo animato da Emilio, con tante opere ricevute direttamente dalle mani degli autori. Sono centosessanta le bottiglie di grappa dipinte, in una collezione più unica che rara; ma ci sono anche acquerelli, acqueforti ed incisioni di grandi maestri come Vedova, Burri, Guttuso e Cascella.

 

 

 

 

 

 

 

Il piatto tipico regionale

 

  

 

Ristorante Emilio

 

bei-locale.jpg

 

 Via Girardi Andreottino, 1  63023 Fermo
Te. 0734 640365

www.ristoranteemilio.it

 

  

  

 

A CURA DI PATROCINO MAIN SPONSOR CON IL SOSTEGNO DI

 

GLI AMICI DE IL GELATO NEL PIATTO IN COLLABORAZIONE CON PARTNER PATROCINI

 

 

 

Alcune foto inserite nel sito sono state reperite su Internet.

Qualora i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione sono pregati di segnalarlo via e-mail
Tutti i materiali presenti sul sito possono essere riprodotti liberamente, citando la fonte, se non a fine commerciale

 

Editoriale INformaCIBO

di Donato Troiano

partita iva 02288410349

 

Sito realizzato da