La ricetta dello Chef  Davide Carè

 

Filetto di Maialino Nero casertano in crosta di Pomodorini secchi del Piennolo del Vesuvio affumicati, su letto d’erbe e Prosciutto di Parma Croccante e Gelato al Parmigiano Reggiano

e Latte di Bufala

 

 

 

Ingredienti


180 gr Filetto di Maialino Casertano

150 gr Pomodorini del Piennolo del Vesuvio

30 gr Fave

30 gr Ceci di Cicerale

3 pcs Asparagi Verdi Selvatici

3 pcs Carote Novelle

2 pcs Porri Novelli

Origano Campano

Olio Extra Vergine d’Oliva Monocultivar Pisciottana

Paprika in Polvere

½ Limone di Sorrento

1 spicchio d’Aglio dell’Ufita

50 gr Prosciutto di Parma D.O.P.

Timo Fresco

Sale


Gelato al Parmigiano e latte di bufala


110 g di Parmigiano Reggiano 36 mesi

280 g di latte di bufala

45 g di albumi d’uovo

180 g di panna

40 gr Miele d’acacia

2 gr Pepe bianco in grani


Ricetta


Per il maialino


  • Essicare in forno a bassa temperatura i pomodorini secchi, lamelle d’aglio e successivamente affumicarli con legno di cedro per 4 min.
  • Polverizzare i pomodori secchi con l’aglio e mettere in un recipiente ermetico
  • Marinare una notte il filetto di maialino con una marinata di paprika, fette di limone, spicchi d’aglio, timo fresco, olio d’oliva
  • Salarlo leggermente e peparlo, sottovuotando il filetto, cuocere a bassa temperatura a 65 gradi per 90 min.
  • Asciugare il succo di cottura e rosolare in padella a fuoco vivo
  • Cospargere il filetto di maialino con polvere di pomodorini secchi e origano e passare al forno a 200 gradi fino a raggiungere al cuore la temperatura di 68°/70°
  • Saltare le verdure precedentemente lessate con olio d’oliva e erbe aromatiche
  • Friggere la parte più tenera del porro tagliato a julienne insieme alle erbe aromatiche ed essicare in forno il Prosciutto di Parma tagliato a julienne finissimo.
  • Scaloppare il filetto deporlo sul letto d’erbe e prosciutto croccante
  • Preparare una quenella di Gelato al Parmigiano al latte di bufala e servirla a parte.
  • Decorare con pomodorini al forno e verdurine.


Per il gelato


  • In un pentolino riscaldare il latte e panna e aggiungere il pepe bianco pestato.
  • Aggiungere il miele e il Parmigiano grattugiato, e portare alla temperature di 85°.
  • Aggiungere mescolando gli albumi quando il composto e ancora caldo e raffreddare.
  • Riposare in frigo per una notte e filtrare servire utilizzando il mantecatore o il pacojet. 


  Davide Carè Italian Chef de Cuisine  nel nuovo

Ristorante del Shangri La Jin An di Shanghai

 

care.jpgLo Chef Davide Carè ha iniziato la sua carriera in cucina nella gastronomia di famiglia all'età di 12 anni.

La sua prima esperienza in un ristorante storico è stata, dal Cambio a Torino; dopo che si trasferì a La  Smarrita, al Caval Brons  e al Trait d'Union, dove ha cucinato per personaggi famosi come Pavarotti, Azeglio Ciampi, la famiglia Agnelli e Rita Levi Montalcini.


Dopo di che è passato a Berlino come Sous Chef presso l’Enoteca Reale (guidato dal geniale Chef Cristiano Rienzner) dove intrapreso l' esperienza della cucina molecolare, successivamente nel 2004 a Lussemburgo è diventato Chef di Cucina. Si è poi trasferito in Asia a Singapore per collaborare con il ristorante Garibaldi e dopo a Shanghai per il gruppo Gaia come Executive Chef nel ristorante Va Bene.

 

Successivamente Carè è stato consulente enogastronomico in Asia e docente di cucina italiana nell'Academia Shangri-La Hotel. Dopo essere transitato per il ristorante "Tavola" Italian dining  sul Bund di Shanghai, dal prossimo mese di giugno Carè sarà Italian Chef de Cuisine  nel nuovo ristorante dello Shangri La Jin An di Shanghai.

Davide fa parte del Cim, Chef italiani nel Mondo, l'associazione presieduta da Marco Medaglia.

 

www.davidecare.com 


 

 

 

 

Il piatto tipico regionale

 

  

 

L'Hotel Shangria Jin An Shanghai


 

L'hotel aprirà a fine giugno 2013, è situato  nel pieno centro di Shanghai e si chiama Jing An Shangri-La.

Ci sono ben 508 stanze in un'area di 450.000 metri quadrati, e avrà diversi ristoranti di alto livello come cinese, giapponese, steakhouse, all day dining tra quale il Ristorante dello chef Davide Carèche avrà un concetto mediterraneo moderno ed è situato nella piazza sottostante.

 

“Il mio ristorante -ci dice Davide- avra' un wine bar con ricca selezione di vini Italiani e internazionali al piano superiore e il tutto sarà disegnato da un noto architetto di New York”.

Per ora il nome del locale è ancora top secret, ma lo sveleremo presto.... ai nostri lettori che seguiranno l'edizione 2013 della kermesse internazionale de Il Gelato nel Piatto e de Le Cucine regionali.

 

Il sito dell'Hotel

Jin An di Shanghai

 

  

  

A CURA DI PATROCINO MAIN SPONSOR PATROCINI

CON IL SOSTEGNO DI IN COLLABORAZIONE CON PARTNER GLI AMICI DEL GELATO NEL PIATTO

 

 

 

 

 

 

 

Alcune foto inserite nel sito sono state reperite su Internet.

Qualora i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione sono pregati di segnalarlo via e-mail
Tutti i materiali presenti sul sito possono essere riprodotti liberamente, citando la fonte, se non a fine commerciale

 

Editoriale INformaCIBO

di Donato Troiano

partita iva 02288410349

 

Sito realizzato da