La ricetta degli Chef  Michele Diamiani e Francesco Visci 

 

Orecchiette di grano arso con crema di cicerchie

al profumo di basilico e primo sale

 

 

 

Ingredienti per 4 persone:

200 gr di orecchiette di grano arso

100 gr di cicerchie

200 gr di cardi

n.2 pomodori rossi

basilico q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

40 gr di guanciale di maiale

50 gr di pecorino primo sale

 

Il vino abbinato al piatto: PUNGIROSA

 

Castel del Monte Doc Bombino Nero dell'Azienda Rivera

Con il Pungirosa si è voluto esaltare, attraverso la tradizionale vinificazione 'in rosa' attuata con tecnologie moderne, le caratteristiche peculiari della varietà Bombino Nero, la più tipica della zona Doc Castel del Monte e dalla quale può nascere solo un vino rosato. Il risultato è un vino fresco e sapido, con un frutto vivo ben sostenuto ed un gusto morbido e molto delicato, dotato di una grande duttilità negli abbinamenti a tavola.

 

 

 

 


 ***

 

Il Piatto presentato alla Bit

 

Il piatto con le “Orecchiette di grano arso con crema di cicerchie....”è stato protagonista nell'area “show-cooking” del padiglione Puglia alla Bit di Milano nella giornata di venerdì 15 febbraio 2013 a cura del Consorzio del Movimento Turismo del Vino Puglia.


In un' area del padiglione 1 alcuni gourmet sono coinvolti nella Lezione di cucina della Masseria Didattica Masseria Sant’Angelo - Gravina in Puglia (Ba) dove i cuochi Michele Damiani e Francesco Visci preparano un piatto della più antica tradizione regionale pugliese, le “Orecchiette di grano arso con crema di cicerchie al profumo di basilico e primo sale”. (Continua....)

  

 

 

 

 

Il piatto tipico regionale

 

  

 

 La Masseria Didattica Sant’Angelo a Gravina di Puglia

 

 

La Masseria Sant’Angelo affonda le sue radici nel lontano Medioevo. Giovanni Marchetti, è il patron della Masseria ubicato a Gravina in Puglia (Ba).

“Un primo manoscritto, risalente all'anno 1080, rivela che Amfrido normanno, Conte di Gravina, figlio ed erede di Aitardo, la donò ad Alberane, abate della chiesa di Sant'Angelo del Frassineto "in segno di riconoscenza a Dio onnipotente".
Sant'Angelo del Frassineto, divenuto un bene alienabile, viene acquisito dalla famiglia Marchetti nel 1837. Durante il secolo scorso la struttura viene utilizzata per attività pastorizie e solo nel 2000 vede l'inizio di una serie di lavori di restauro messi in atto dalla famiglia Marchetti.

La Masseria comprende lo "iazzo" destinato ad Agriturismo, gli alloggi, una saletta riunioni, la casa padronale, antichi fabbricati rurali adibiti al ricovero degli animali, ampi locali per lo svolgimento delle Attività Didattiche nonché spazi attrezzati per l'esercizio delle attività agricole.

Il Sito della Masseria

 

  

  

 

A CURA DI PATROCINO MAIN SPONSOR PATROCINI

CON IL SOSTEGNO DI IN COLLABORAZIONE CON PARTNER GLI AMICI DEL GELATO NEL PIATTO

 

 

 

 

 

 

 

Alcune foto inserite nel sito sono state reperite su Internet.

Qualora i soggetti o gli autori fossero contrari alla loro pubblicazione sono pregati di segnalarlo via e-mail
Tutti i materiali presenti sul sito possono essere riprodotti liberamente, citando la fonte, se non a fine commerciale

 

Editoriale INformaCIBO

di Donato Troiano

partita iva 02288410349

 

Sito realizzato da