fbpx

Birraio dell’Anno 2018, il bergamasco Marco Valeriani

Luca Tassinati del birrificio umbro Altotevere si aggiudica il titolo di Birraio Emergente 2018

di Silvia Armati

Ultima Modifica: 23/01/2019

È il bergamasco Marco Valeriani il “Birraio dell’anno” per il 2018: il creatore delle birre di Hammer, produttore nato da pochi anni per iniziativa della famiglia Brigati e subito salito nell’Olimpo del panorama nazionale, è stato incoronato a Firenze al termine della tre giorni all’interno del teatro TuscanyHall.

Birraio dell’Anno è organizzato da Fermento Birra, che ogni anno incorona il miglior produttore italiano sulla base dei voti di 100 esperti italiani del settore, e si concretizza lungo i banchi di spillatura dove saranno servite 150 birre prodotte dai 20 produttori candidati al premio Birraio dell’Anno e dai 5 candidati al premio Birraio Emergente.

Domenica 20 gennaio alle ore 16:30 il famoso degustatore Lorenzo Dabove ha annunciato l’atteso nome dei vincitori

Marco Valeriani del Birrificio Hammer, incoronato per la seconda volta dopo il trionfo del 2016 e a Luca Tassinati del birrificio umbro Altotevere si aggiudica il titolo di Birraio Emergente 2018

Birraio dell’anno – Albo d’oro

2009: Nicola Perra – Barley – Maracalagonis (Ca)
2010: Valter Loverier – LoverBeer – Marentino (To)
2011: Gino Perissutti – Foglie d’Erba – Forni di Sotto (Ud)
2012: Riccardo Franzosi – Montegioco – Montegioco (Al)
2013: Luigi D’Amelio – Extraomnes – Marnate (Va)
2014: Simone Dal Cortivo – Birrone – Isola Vicentina (Vi)
2015: Fabio Brocca – Lambrate – Milano
2016: Marco Valeriani – Hammer – Villa d’Adda (Bg)
2017: Josif Vezzoli – Elvo – Graglia (Bi)
2018: Marco Valeriani – Hammer – Villa d’Adda (Bg)

Birraio Emergente – Albo d’oro

2015: Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani – MC77 – Caccamo SL (Mc)
2016: Conor Gallagher Deeks – Hilltop – Bassano Romano (Vt)
2017: Giovanni Faenza – Ritual Lab – Formello (Rm)
2018: Luca Tassinati – Altotevere – San Giustino (Pg)

Classifica birraio dell’anno 2018

1° Marco Valeriani del birrificio Hammer di Villa D’Adda (BG)

2° Giovanni Faenza del birrificio Ritual Lab di Formello (RM)

3° Luigi D’Amelio del birrificio Extraomnes di Marnate (VA)

4° Conor Gallagher Deeks del birrificio Hilltop di Bassano Romano (VT)

5° Emanuele Longo del Birrificio Lariano di Dolzago (LC) (ex aequo)

5° Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del birrificio MC77 di Serrapetrona (MC) (ex aequo)

7° Josif Vezzoli del birrificio Birra Elvo di Graglia (BI)

8° Marco Raffaeli del birrificio Mukkeller di Porto Sant’Elpidio (FM)

9° Mauro Salaorni del birrificio Birra Mastino di San Martino Buon Albergo (VR)

10° Agostino Arioli del Birrificio Italiano di Limido Comasco (CO)

11° Marco Ruffa del birrificio CR/AK di Campodarsego (PD)

12° Samuele Cesaroni della Brasseria della Fonte di Pienza (SI)

13° Alessio Gatti del birrificio Canediguerra di Alessandria

14° Alessio Selvaggio del birrificio Croce di Malto di Trecate (NO)

15° Gino Perissutti del birrificio Foglie d’Erba di Forni di Sopra (UD)

16° Luana Meola e Luca Maestrini del birrificio Birra Perugia di Perugia

17° Marco Sabatti del birrificio Porta Bruciata di Rodengo Saiano (BS)

18° Valter Loverier del birrificio Loverbeer di Marentino (TO)

19° Fabio Brocca del Birrificio Lambrate di Milano

20° Pietro Di Pilato del birrificio Brewfist di Codogno (LO)

Classifica birraio emergente dell’anno 2018

1° Luca Tassinati del birrificio Altotevere di San Giustino (PG)

2° Umberto Calabria del birrificio Jungle Juice Brewing di Roma

3° Giorgio Masio del birrificio Altavia di Sassello (SV)

4° Adriano Giulioni del birrificio Babylon di Folignano (AP)

5° Alessandro Sanna e Federico Bianco del birrificio Birra Bellazzi di San Lazzaro di Savena (BO)

Condividi L'Articolo

L'Autore

Redattore