Ritorna “Milan Coffee Festival” nel palcoscenco di via Tortona

di Silvia Armati

Ultima Modifica: 19/11/2019

Dopo il successo della prima edizione dello scorso anno, sabato 30 novembre a lunedì 2 dicembre si alzerà il sipario sulla II edizione di “Milan Coffee Festival” che persegue anche quest’anno l’obiettivo di celebrare il caffè artigianale nelle sue molteplici declinazioni.

Ad ospitare l’evento sarà il Superstudio Più di via Tortona

Grande è l’attesa del festival milanese sul mondo del caffè tra Cultura e Degustazioni gratuite.

Il caffè sarà celebrato e riscoperto in tutte le sue espressioni, con  workshop interattivi, performance di baristi, torrefattori e mixologist. Persino una mostra fotografica, dal titolo emblematico “People of Milan“: la poliedrica cultura del caffè dei milanesi attraverso alcuni scatti di persone immortalate in luoghi iconici della città in svariate situazioni in cui sono alle prese con la bevanda più amata al mondo.

Forte del successo riscosso al debutto italiano, il format internazionale ideato da Allegra Events, approdato lo scorso anno a Milano dopo aver spopolato a Londra, Amsterdam, New York, Los Angeles e Cape Town, intende consolidare anche in Italia il suo posizionamento come evento di riferimento per gli amanti del caffè e gli operatori del settore.

 “L’Italia – dichiara Ludovic Rossignol-Isanovic, co-founder di Allegra Events e ideatore del Coffee Festival – è al culmine di una rivoluzione del mondo del caffè e siamo molto orgogliosi di esserne parte integrante, rappresentando il cambiamento e colmando il divario tra la cultura del caffè espresso tradizionale e il movimento emergente degli ‘specialty’. Si tratta di un momento importante anche perché ci trasferiremo nella nostra nuova casa, il Superstudio Più; uno spazio così bello, in una posizione strategica, a dimostrazione di quanto l’evento sia cresciuto rapidamente. Abbiamo grandi progetti per il ‘Milan Coffee Festival’, per cui il nostro consiglio è di stare bene attenti ai prossimi sviluppi”.

Molteplici anche quest’anno saranno le esperienze e le attività in cui potranno cimentarsi i visitatori nelle diverse aree espositive.

Il ruolo delle donne nell’industria del caffè

Non mancherà una serie di panel dedicati ad argomenti di stretta attualità come “Women in Coffee”, sul ruolo delle donne nell’industria del caffè, a cura della coffee blogger Valentina Palange (Specialty PaL),che ospiterà Nadia Rossi (giornalista di Bargiornale), Simona Colombo (Group Marketing and Communications Director Gruppo Cimbali), Serena Falcitano (barista di Ditta Artigianale), Manuela Fensore (campionessa italiana e mondiale di Latte Art 2019), Helena Oliviero (campionessa italiana di “cup tasting” per il 2018) e Ilaria Nocentini (barista e trainer dell’Espresso Academy). Altri due panel analizzeranno invece l’evoluzione “dal vecchio al nuovo” delle caffetterie milanesi, prendendo in esame le nuove aperture, nonché l’importanza dei social media per lo sviluppo del settore in Italia.

Anche quest’anno non mancherà Latte Art Live, un’area interamente dedicata alla Latte Art con una serie di dimostrazioni e competizioni fra i maggiori esperti in tecniche di decorazione della superficie di espressi e cappuccini tramite l’uso del latte, quest’anno realizzata in partnership con l’azienda leader nei macinacaffè Eureka, in postazione con il grinder più compatto e silenzioso sul mercato, l’Atom Specialty 75.

In prima linea Matteo Beluffi (campione azzurro di Latte Art 2017 e più volte finalista ai mondiali della medesima disciplina), che supervisionerà una serie di sessioni tecniche giornaliere volte a scoprire le differenze tra cappuccino, latte e “flat white”. Molto attesi anche il campione olandese Merijin Gijsbers, Ambassador di Alpro, che guiderà una serie giornaliera di masterclass di Latte Art basate sull’utilizzo del latte vegetale, a dimostrazione di quanto sia perfetta la creazione di disegni artistici sia pure con l’utilizzo di un latte diverso da quello comune, e Andrea Antonelli, Ambassador di Eureka, che, in questa occasione, tratteggerà nella sua sessione i vari percorsi di estrazione per una miscela perfetta prima di divertire il pubblico con le sue creazione di Latte Art. Non mancherà una rappresentanza al femminile di tutto rispetto formata da Manuela Fensore (campionessa italiana e mondiale di Latte Art 2019), che svelerà sul palco i segreti che l’hanno portata alla vittoria della WCE Latte Art Championship, Carmen Clemente (trainer della Barlady Cafè Academy di Milano), Eva Palma (capo-barista di Ditta Artigianale) e Serena Falcitano (barista di Ditta Artigianale), che sfiderà all’ultima goccia quanti tra il pubblico vorranno cimentarsi nella Latte Art Speed Challenge. Completano il cerchio le sfide della serie “Chi Vince Regna” con l’ausilio del sistema Modbar, la macchina da caffè più cool attualmente in circolazione.

Le prime due giornate del “Milan Coffee Festival” – sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre – saranno aperte al pubblico, previa registrazione al MCF Coffee Club, una community di appassionati i cui membri, oltre a poter accedere gratuitamente all’evento, riceveranno inviti a iniziative ed eventi legati al mondo del caffè durante tutto l’anno.

La giornata di lunedì 2 dicembre sarà invece riservata esclusivamente agli operatori del settore HoReCa, che possono accreditarsi al seguente link .

Condividi L'Articolo

L'Autore

Redattore