Torna a Fieramilanocity la Borsa internazionale del turismo

di Silvia Armati

Ultima Modifica: 12/12/2018

Come nel 2018 anche la prossima edizione della Bit, la Borsa Internazionale del Turismo, si terrà a Fieramilanocity.  Il periodo va dal 10 al 12 febbraio 2019.

Confermata anche la nuova formula che vede la prima giornata, domenica 10 febbraio, aperta a tutti e le giornate dell’11 e del 12 febbraio riservate ai professionisti del settore.

Il nuovo format è stato promosso dalla customer insight realizzata da GRS, società che svolge attività di Ricerca, Customer Satisfaction, Business Intelligence e Value Creation nel settore fieristico, annoverando un portfolio di oltre 1.000 fiere a livello globale, che ha raccolto la valutazione di visitatori ed espositori della scorsa edizione: più del 91,6% dei partecipanti a BIT ha confermato l’importanza di Milano come città ideale per lo svolgimento di una fiera sul Turismo.

 Il claim di Bit 2019: “Happyness is a journey” – La felicità è un viaggio che non finisce mai

A Bit 2019 c’è tutto un mondo da esplorare: il claim di Bit 2019 recita “Happyness is a journey”: la felicità è un viaggio che non finisce mai.

Un mondo che si ritroverà a Milano, a fieramilanocity per una tre-giorni che è tornata a essere riferimento per l’industria turistica italiana e internazionale grazie al riposizionamento di Bit basato su un concept espositivo in continua evoluzione che mette al centro la gestione professionale del prodotto-viaggio come esperienza e momento lifestyle. Una formula che suscita crescente interesse da parte dei più rilevanti player italiani e internazionali.

Di grande rilievo il ritorno all’interno di Bit-Borsa internazionale del turismo di destinazioni europee di prestigio come la Germania.

Tra espositori consolidati, new entry e ritorni, sono rappresentati tutti i cinque continenti: Paesi vicini come Albania, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Germania, Grecia, Polonia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Russia, Slovenia, Spagna, Svizzera dall’Europa, oltre all’area mediterranea e il Medio Oriente con Palestina, Cipro, Marocco, Tunisia; ma anche destinazioni di lungo raggio tra le quali, dall’Africa, Etiopia, Madagascar, Namibia, Seychelles, Uganda, dall’Asia; India, Indonesia, Mongolia, Sri Lanka, Thailandia; o dalle Americhe Cuba, Guatemala, Paraguay, Repubblica Dominicanae Stati Uniti.

Bit 2019 si conferma, inoltre, il più importante marketplace per la promozione del prodotto Italia nel mondo con la presenza di pressoché tutte le Regioni d’Italia.

Dall’Italia le regioni e i Consorzi

Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto.

Dall’Italia presenti anche consorzi, autorità del turismo e convention bureau da numerose località come Agrigento, Cittadella, La Maddalena, Lago di Como, Riva del Garda, Termoli, Volterra-Valdicecina-Valdera, Costa Rossa Sardegna, Consorzio Regionale Città d’Arte del Veneto.

Ma è tutto il concept di Bit che, grazie alla forte focalizzazione sull’esperienzialità, offre continue opportunità di aggiornamento e condivisione di conoscenza. A Bit 2019 si rafforzano, infatti, le aree già apprezzate durante le scorse edizioni.

Un’ Area dedicata al turismo enogastronomico

A Bit of Taste, dedicata al turismo enogastronomico, tra le motivazioni principali che spingono il viaggiatore a visitare nuove o rinomate destinazioni; I Love Wedding, pensata per le professionalità che si muovono intorno al mondo specifico e diffuso del Destination Wedding; Bit4Job, l’area dedicata al recruiting per il settore turistico, un’occasione unica per chi vuole lavorare e migliorare il proprio business; BeTech, focalizzata sul digitale, le tecnologia e i servizi di business & networking, con particolare attenzione alle start-up innovative; non meno importante il Mice Village, spazio per il mondo degli organizzatori di eventi, convegni, meeting, incentive, centri congressi, location per eventi e hotel con sale convegni, che incontreranno qui i buyer specializzati

Ricco panel di convegni con 70 incontri formativi e informativi

Spazio anche alla formazione e alla condivisione delle tematiche più interessanti, dall’enogastronomia al destination marketing al digitale, attraverso un ricchissimo panel di convegni che prevede almeno 70 incontri formativi e informativi durante i giorni di manifestazione, con una particolare attenzione alle diverse declinazioni del viaggio e delle sue motivazioni. Bit 2019 cresce quindi anche come momento di confronto a 360 gradi, dove conoscere in anteprima i trend del turismo di domani.

Bankitalia, Convegno “Turismo in Italia. Numeri e potenziale di sviluppo”: il turismo vale oltre il 5% del Pil

Il turismo va, ma ben al di sotto delle sue potenzialità.

Nelle regioni meridionali sono ubicati oltre la metà dei siti archeologici italiani, un quarto dei musei, quasi l’80 per cento delle coste e i tre quarti del territorio destinato a parchi nazionali. Ciò nonostante, il Sud e le Isole attraggono solo il 15 per cento della spesa totale dei turisti stranieri in Italia. (segue…….)

Condividi L'Articolo

L'Autore

Redattore