Gelato Museum firmato Carpigiani riapre mercoledì 17 giugno

Gruppi ristretti, mascherine obbligatorie, misurazione della temperatura e altre piccole regole da rispettare per godersi il Museo e il gelato in tutta sicurezza

di Silvia Armati

Ultima Modifica: 15/06/2020

Si avvicina il Solstizio d’estate e il Gelato Museum di Anzola Emilia (BO) riapre al pubblico con le sue visite guidate, le degustazioni e i laboratori per scoprire tutto sulla storia e il mondo del “dolce freddo”. 

Dal 17 giugno i visitatori saranno accolti dalle 9 alle 18 ogni mercoledì e giovedì.

Ci saranno, ovviamente, precise regole da rispettare per salvaguardare la salute di tutti come, ad esempio, la prenotazione obbligatoria, la misurazione della temperatura, la mascherina da indossare sempre (anche per i bambini al di sopra dei 6 anni) e i gruppi di dimensioni ridotte per evitare assembramenti e garantire il distanziamento di almeno un metro.

Rimangono invariati il costo dei biglietti di ingresso e dei laboratori

La storia del Museo

Inaugurato il 29 settembre del 2012, il Gelato Museum Carpigiani è l’unico museo al mondo che racconta e approfondisce Storia, Cultura e Tecnologia del Gelato Artigianale, alimento fresco e di alta qualità che rappresenta l’eccellenza e la creatività italiana nel mondo.
Dalle origini ad oggi, è un percorso interattivo su 3 livelli di lettura: l’evoluzione del gelato nel tempo, la storia della tecnologia produttiva e dei luoghi e modi di consumo del gelato. Ogni anno ospita più di 15.000 visitatori di cui il 40% provenienti dall’estero. Il Museo è presente su tutte le più prestigiose guide di viaggio.
Oltre alle visite guidate, sempre comprensive di degustazione nella gelateria del Museo, sono previsti laboratori per bambini, gruppi e famiglie di diversa durata. Tutte le attività sono svolte in tre lingue: italiano, inglese e francese. Su richiesta sono disponibili altre lingue.

www.gelatomuseum.com

Condividi L'Articolo

L'Autore

Redattore