Il mondo del gelato e della gelateria in primo piano al Sigep

La nona edizione della Coppa del Mondo, la presentazione della Giornata Europea del Gelato Artigianale e tutti i concorsi internazionali

di Silvia Armati

Ultima Modifica: 09/01/2020

Gelato superstar alla 41° edizione di Sigep, organizzata da Ieg nel suo quartiere fieristico di Rimini dal 18 al 22 gennaio prossimi.

Il mondo del gelato in cifre

Si stima infatti che le 108.000 le gelaterie presenti in 76 diversi paesi nel mondo abbiano generato un fatturato complessivo di ben 16 miliardi di euro nel 2018, con una crescita del +6% rispetto al 2017, migliorando il trend già positivo degli ultimi anni.

Il 60% del giro d’affari è realizzato nel Vecchio Continente, dove si concentrano i principali mercati per presenza di gelaterie e per consumi di gelato artigianale. Dei best performer europei, Spagna e Polonia sono i Paesi che hanno registrato i più alti tassi di crescita – rispettivamente del +4% e del +6% -, con la Polonia che si conferma il mercato più dinamico del momento. Ma è l’Italia che continua a detenere la leadership mondiale sia per numero di punti vendita sia per fatturato, grazie alle 39.000 gelaterie (10.000 specializzate e 29.000 bar e pasticcerie con gelato artigianale) che danno lavoro a circa 150.000 addetti e realizzano un fatturato di 2,8 miliardi di euro, pari a circa il 30% del mercato europeo. Segue la Germania, dove si contano 9.000 gelaterie (di cui 3.300 sono gelaterie pure): di queste, circa la metà (4.500) sono gelaterie di proprietà di italiani, che danno lavoro a oltre 20.000 persone di cui la metà di origine italiana. Le gelaterie stagionali sono 2.200 e, se un tempo la stagione andava da marzo ad ottobre, oggi i tempi si sono allungati: una stagione va da 9 a 10 mesi e già da febbraio viene reclutato il personale per tutta la stagione. Importanti anche i numeri delle gelaterie artigianali presenti in Spagna (2.200), Polonia (2.000), Inghilterra (1.100) e Austria (900), a cui seguono Grecia (680) e Francia (450).

Per quanto riguarda invece il resto mondo, esclusa l’Europa, si contano circa 43.000 gelaterie, con in testa mercati quali Argentina, Stati Uniti, Brasile, e si registra una crescente importanza nei mercati del lontano oriente quali Cina, Corea, Malesia e Australia, dove una forte presenza di cittadini di origine italiana ha portato a una grande diffusione del gelato prodotto con metodi artigianali.

L’Italia in prima fila

A determinare un successo di così vasta portata è la capacità dimostrata dalla filiera italiana del gelato artigianale nel saper coniugare la tradizione con l’innovazione, la creatività con la tecnica, gli ingredienti di qualità con le attrezzature di ultima generazione. Sempre l’Italia, infatti, è leader mondiale anche nel settore degli ingredienti e dei semilavorati per gelato, in cui operano 65 imprese che generano un fatturato complessivo di 1,8 miliardi di euro, di cui 800 milioni di semilavorati per gelato. Senza contare il rilevante impatto della filiera sugli acquisti di prodotti agroalimentari. Infine, l’Italia è leader mondiale nel settore della produzione delle macchine e delle vetrine per le gelaterie. Si tratta di un sistema industriale che conta 13 imprese di macchinari che controllano quasi il 90% del mercato mondiale con un fatturato di 229 milioni di euro, a cui si aggiungono 11 aziende di vetrine per un fatturato di 252 milioni di euro.

La grande attesa per la Coppa del Mondo della Gelateria è ormai agli sgoccioli. L’importante evento, come tutti gli altri della filiera del gelato artigianale, si terrà durante la 41° edizione di Sigep, organizzata da Italian Exhibition Group nel suo quartiere fieristico di Rimini dal 18 al 22 gennaio prossimi. Il Salone Internazionale anche quest’anno sarà teatro delle sfide più appassionanti tra i grandi Maestri delle cinque filiere interessate (gelateria, pasticceria, cioccolato, panificazione e caffè). Sfide che non si limitano all’aspetto competitivo, ma che fungono da veri momenti di networking e di formazione per tutti i professionisti del foodservice dolce.
Nel settore del gelato artigianale, come dicevamo, la parte del leone spetta alla Coppa del Mondo della Gelateria, organizzata da Sigep-IEG e Gelato e Cultura, giunta alla sua IX edizione, che si terrà da domenica 19. L’appuntamento avrà luogo nella Hall Sud – Gelato Arena della fiera di Rimini e vedrà in gara 12 squadre rappresentative di altrettanti Paesi: Argentina, Colombia, Francia, Germania, Giappone, Italia, Malesia, Messico, Polonia, Singapore, Spagna e Ungheria. Le sfide dureranno fino al 21 gennaio, dalle 9.30 alle 18.00.

Intanto, sabato 18 gennaio, dalle 14.00 alle 15.30, nella Gelato Arena – Hall Sud, tornerà il Gelato Festival World Ranking: il torneo individuale di gelateria più prestigioso al mondo – presente a Rimini con uno spazio dedicato – sarà protagonista al Sigep con la seconda edizione della cerimonia in cui verranno svelati i nuovi vertici della classifica mondiale e i migliori gelatieri insigniti del prestigioso riconoscimento.

Le presentazioni della Giornata Europea del Gelato Artigianale

Gelato day a Sigep: il gusto dell’anno è stato scelto dall’Olanda

L’ottava edizione del Gelato Day si presenterà proprio accanto al cuore pulsante di Sigep, nella Hall Sud, nello spazio dedicato all’interno dello stand di Artglace, l’associazione che, con Longarone Fiere, è stata ideatrice della Giornata Europea del Gelato Artigianale. Un’occasione per tutti i gelatieri per scoprire come partecipare attivamente al Gelato Day – a disposizione per loro anche il “kit Gelato Day” con 250 coppette, cucchiaini, tovaglioli, portatovaglioli e una vetrofania, da ritirare direttamente presso lo stand.

Yogurt variegato alle fragole è il gusto dell’anno per l’edizione 2020

Grande novità per tutti i visitatori, si potrà assaggiare il gelato allo yogurt variegato alle fragole, il gusto dell’anno scelto dall’Olanda per l’edizione 2020. Come da tradizione, infatti, ogni edizione ha il suo gusto e, dopo un 2019 all’insegna dell’italianità con l’autentico tiramisù, quest’anno è la volta del Paese dei mulini a vento, che ha scelto un gusto capace di coniugare tanto la sua lunga tradizione casearia quanto la straordinaria qualità riconosciuta alle sue fragole.

Il Gusto dell’Anno 2020: gelato allo yogurt variegato alle fragole

Inoltre, nelle giornate di domenica 19, lunedì 20 e martedì 21 gennaio, sempre alle ore 11, in Sala Gialla, si terranno le presentazioni della Giornata Europea del Gelato Artigianale che, fin dalla sua istituzione, rappresenta un’occasione unica per comunicare e promuovere in tutta Europa i pregi e le virtù delle produzioni artigianali, da sempre espressione di qualità, di autenticità e di territorialità.

Martedì appuntamento allo stand Carpigiani, Pad. C1

Martedì 19, dalle 12 alle 13, allo stand Carpigiani, Pad. C1, si terrà la conferenza stampa del Gelato Festival, dove verrà presentato il percorso di avvicinamento alla finalissima del “Gelato Festival World Master”.

Nel pomeriggio, dalle 14 alle 18, nell’area Siga dell’Associazione Italiana Gelatieri, al Pad. C7, inizieranno i quattro concorsi internazionali che si protrarranno fino al pomeriggio del 21 gennaio: in quei giorni, infatti, si svolgerà il Memorial Alberto Pica – miglior gelato al gusto cioccolato, Mille Idee per un nuovo gusto gelato dell’anno, L’Eccellenza delle Torte Gelato e Sorbetti Dal Mondo.
I primi quattro classificati di ogni concorso gareggeranno per l’ambito titolo di “miglior gelatiere dell’anno”, in programma martedì 21 gennaio alle 16.

Il 20 gennaio, per tutta la giornata a partire dalle 9.30 allo stand Federazione Italiana Gelatieri al Pad. C6, sarà il turno del concorso internazionale “Gelato al Fiordilatte” per contendersi il premio “Carrettino d’Oro”.

Nel primo pomeriggio, dalle 14 alle 15.15, spostandosi nella Vision Plaza della Hall Sud, si terrà l’appuntamento dal titolo “Rapporto artigianalità/consumatore: oggi quale valore tramesso e percepito?”.
Il 21 gennaio, sempre allo stand Federazione Italiana Gelatieri, avrà luogo il Campionato Mondiale Granita Siciliana al Gusto Mandarino.

L’ora dei premi e delle cerimonie per decretare i vincitori dei vari concorsi arriverà il 21 gennaio, penultimo giorno di Sigep: nella sala Neri 1 – Hall Sud, la rivista PuntoiT dalle 16.00 consegnerà la 14° edizione del “Premio Comunicando”, mentre alla Gelato Arena – Hall Sud, avverrà l’attesissima premiazione della IX edizione della Coppa del Mondo della Gelateria.

Il Gelato solidale

L’ultimo giorno di Sigep sarà all’insegna della solidarietà grazie alle iniziative “Non congelateci il sorriso: comunità locale, famiglia e scuola per la prevenzione del bullismo”, giunta alla sua XII edizione e programmata alla Sala Neri 1 dalle 11 alle 13, e “Il Gusto della Solidarietà”. Quest’ultima consiste nella raccolta, al termine delle cinque giornate di fiera, del gelato non utilizzato, che verrà distribuito all’interno del confinante Centro Commerciale “I Malatesta”, da mercoledì 22 a sabato 25 gennaio 2020.

Suddiviso in vaschette da 1,5 Kg, il gelato sarà reso disponibile agli acquirenti, che potranno averlo con un’offerta minima di 5 euro: il ricavato sarà donato ai più bisognosi attraverso l’acquisto da parte del Banco di Solidarietà di Rimini di derrate alimentari.

Condividi L'Articolo

L'Autore

Redattore