#iorestoacasa, sul portale della Canzone Italiana una pillola al giorno per raccontare la nostra musica

di Silvia Armati

Ultima Modifica: 05/04/2020

La regola d’oro in questa settimana che ci porta alla Pasqua continua ad essere, stare in casa!

E come nei giorni scorsi, oltre alle puntuali notizie sul mondo dell’agroalimentare,  nel tempo del coronavirus, anche oggi vogliamo darvi contenuti “per passare questo tempo in casa in maniera non noiosa ma stimolante”. Dopo il cinena, i fumetti ecco la musica.

Da “Azzurro” di Adriano Celentano a “Napul’è” di Pino Daniele, senza scordare “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno o le canzoni di Fabrizio De Andrè, di Gianna Nannini e Cochi e Renato.

Da un’iniziativa del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, nasce un portale web gratuito per ascoltare cento anni di canzone italiana, dal 1900 al 2000, con un semplice click: canzoneitaliana.it.

Il portale della Canzone Italiana aderisce a #iorestoacasa e a #laculturanonsiferma

Perché la musica “è un formidabile collante sociale, anche in questi giorni in cui tantissimi italiani si ritrovano alla finestra per cantare insieme pur se a debita distanza”. Così il portale della Canzone Italiana aderisce a #iorestoacasa e a #laculturanonsiferma, pubblicando sul proprio profilo Facebook un video al giorno nel quale il professore Paolo Prato, membro del Comitato scientifico del portale della Canzone, racconta aneddoti e storie legati a una particolare canzone.

Il Portale è un progetto voluto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Il Portale è un progetto voluto dal Mibact – con la collaborazione del ministero dell’Istruzione e del ministero degli Esteri – e reso possibile anche grazie a fondi dell’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi e dalla collaborazione della Fimi (Federazione Industria Musicale Italiana), delle Associazioni di produttori indipendenti, della SIAE e di Spotify e realizzato da Ales spa (società 100% in house Mibac).

E’ diviso in quattro grandi aree “1900-1950”, “1950-2000”, Tradizioni popolari e Contributi speciali, ed è fruibile in diverse lingue.

Il patrimonio del portale

Il patrimonio del Portale comprende il catalogo di incisioni edite dell’ICBSA insieme a materiale inedito (soprattutto legato alla tradizione popolare e demo-etno-antropologica). Questi materiali sono consultabili per genere, autore, interprete, musicista, ecc. unitamente a sezioni tematiche (vere e proprie playlist) e a materiali grafici delle produzioni, per offrire un panorama quanto più completo del patrimonio inciso della canzone italiana.

Le raccolte tematiche che sono il risultato dell’organizzazione dei brani in itinerari musicali. Queste play list rappresentano un livello di approfondimento maggiore e sono curate da famosi artisti italiani e dai più importanti esperti del settore.

“Va’ pensiero”, un coro virtuale contro il Coronavirus

“Oggi ci sentiamo un po’ quel popolo incatenato che rimpiange la ‘patria perduta’ e la libertà di vivere il quotidiano come è abituato a fare”

 

Mibact, Fumetti nei musei aderisce a campagna #ioleggoacasa

La regola d’oro è stare in casa e per questo vogliamo darvi contenuti per passare questo tempo in casa in maniera non noiosa ma stimolante

Mibact, “Fumetti nei musei” aderisce alla campagna #ioleggoacasa

,

Condividi L'Articolo

L'Autore

Redattore