1, 2, 3... Stella!

Alla settimana Internazionale della Vela d'Altura vince la barca di Beppe Cavalieri e Stefano Fava

20/03/2013

1, 2, 3... Stella!

Alassio 20 marzo 2013.  Che il Parmigiano-Reggiano sia in sintonia con lo sport lo dimostrano le collaborazioni che il Consorzio da anni tiene con campioni italiani di diverse discipline, dal nuoto al basket, dal ciclismo allo sci. Ultimo in ordine cronologico ora c'è l'entrata anche nel mondo della Vela...

E l'arrivo del Consorzio Parmigiano Reggiano porta anche fortuna!  Grande vittoria infatti nello scorso fine settimana con  Stella di Beppe Cavalieri e Stefano Fava che vince tutto in classe ORC e in classe IRC alla Settimana internazionale della Vela d’Altura di Alassio, la classicissima che di fatto apre la stagione agonistica richiamando i migliori equipaggi dell’alto Tirreno.

Dopo i successi del 2011e 2012 Stella mette l’imprimatur sul record di tre vittorie consecutive.

Bellissima la cornice di Alassio dove le 44 barche iscritte hanno potuto regatare tutti i giorni sia pure in condizioni di vento variabili e che non hanno mai reso semplice interpretare il campo di regata. Addirittura in gara 4 intelligenza a riva a 10 secondi dal colpo di cannone per salti repentini di vento che arrivavano fino a 40/50 gradi.

Regata per timonierie tatticidi finocon continui cambi di strategia e occhi incollati sui filetti. I nostri Beppe Cavalieri (timoniere) e Roberto Pardini (tattico) non hanno commesso errori andando sempre a segno virata su virata e limando i laschi con precisione chirurgica. Fra tanti equipaggi agguerriti Stella ha dovuto lasciare qualcosa solo in prova 3 disputata in un alito di vento, non la sua condizione ideale.

A darsi battaglia imbarcazioni ed equipaggi blasonati come il Farr40 Rebissu (ex Enfant Terrible, campione del mondo), l’X 41 Capitani Coraggiosi, il Chestress che corre per lo Yacht Club ItalianoForrest Gump dello Yacht Club di Monaco, il First 40 First Fun (Yacht Club di Nizza), Vitamin con a bordo il fortissimo Simeone Marantonio già prodiere di Stella, l’MC46 Seawonder uscito di scena alla seconda prova causa incidente.

Lotta serrata nelle prime due prove con Capitani Coraggiosi ad incalzare la classifica e Rebissu che cederà solo dopo gara 3.

Sempre in testa al termine di ogni giornata Stellaha infilato un doppio primo posto (ORC e IRC) anche nell’ultima prova disputata, come detto, in condizioni complesse. Non semplice il bordeggio nella prima bolina con salti di vento, cali d’intensità e tanto per non farsi mancare nulla anche onda di traverso. Poi il salto di 50 gradi, vento che sale fino a 21 nodie pioggia battente per tutta la regata. Netto il distacco con i concorrenti diretti Capitani CoraggiosiRebissuFirst Fun e Vitamin marcati stretti per tutta la gara mentre QQ7 taglia primo in reale ma deve cedere nei compensi.

I parziali parlano di una costanza di rendimento. In classifica IRC Stella porta a casa un 2, 1,3, 1. In classifica ORClo scoreè 2, 2, 5, 1e grazie allo scarto su 4 prove disputate si elimina un quinto posto figlio di un pomeriggio di vento avaro.

Questa vittoria premia tutto l‘equipaggio di Stella forte del lavoro umile e costante, quello dell’applicarsi sui dettagli, dell’ascoltare molto e parlare poco.

La Crew ListCavalieriPardiniDesterGelsiZerbiniTraversa, Mercadanti, Brunazzi, Fava, Pirondi e Lunardini.

Fra gli equipaggi provenienti dal Golfo di Spezia: QQ7 di Maffini, un po’ in ombra in classifica ORC si piazza con merito al secondo posto nella classifica finale IRC. FarrMarmo alle prese con la nuova barca è 13° in ORC ma in IRC risale al 7°. Free Spirit si piazza 15° in ORC ed 8° in IRC.

In cima alla classifica lo Yacht Club Parma che è ormai a pieno titolo fra i migliori della classe. Un premio va dunque anche alla nostra Associazione, al suo Gruppo Sportivo che sa fare sistema e dare soddisfazioni a tutti gli atleti di tutti i livelli che vi aderiscono.

Si sono viste varie novità in banchina tra queste, come abbiamo scritto anche  un nuovo sponsor, Parmigiano-Reggiano, il quale grazie a Stella entra direttamente dall’ingresso principale nel salotto buono della vela. Un binomio che viene a rafforzare l’orgoglio di un’eccellenza tutta emiliana.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner