1716-2016: I tre secoli di vita del Chianti Classico

Un anno di feste per celebrare la tradizione dei vignaioli toscani

27/01/2016

1716-2016: I tre secoli di vita del Chianti Classico
di Mariella Belloni – foto by Giulio Ziletti

Milano 27 gennaio 2016. Il Consorzio Vino Chianti Classico ha organizzato ieri, presso l’Associazione Ambrosianeum, fondata nel 1948 e presenza viva nel panorama culturale milanese e non solo con sede accanto al Duomo, un incontro stampa dal tema “Chianti Classico 1716/2016.
Il primo territorio di vino” per dare il via ai festeggiamenti per i 300 anni del Gallo Nero.

24 settembre 2016: Festeggiare l’anniversario
Il 24 settembre di quest’anno scoccheranno i 300 anni esatti dall’emissione del celebre bando del Granduca Cosimo III de’ Medici che delimitava i confini del territorio di produzione dei più importanti vini toscani dell’epoca per affermare al mondo che qui si produceva già vino di qualità. Un anniversario importante per il Chianti Classico e il Consorzio già da diversi mesi è al lavoro per celebrare con una serie di iniziative questo traguardo storico.

Riconoscere 300 anni di storia.
Scriverlo fa un certo effetto, celebrarlo inorgoglisce e carica di responsabilità chi ogni giorno lavora con passione e impegno su uno dei marchi del vino più conosciuti al mondo.
Considerando che l’attuale concetto di “denominazione” nasce solo nel ‘900, pensare che qualcuno, 300 anni fa ebbe l’idea di ufficializzare il successo di questo particolare connubio fra uomo-natura-prodotto-territorio, fa un certo effetto.
Non esistono altri territori che possono vantare una storia simile, non esistono altri vini che possono legarsi a questa storia, se non i “cugini” del Carmignano, Pomino e Rufina, Val d’Arno di Sopra, i cui territori sono compresi anch’essi nel bando di Cosimo III.
Consapevole dell’importanza do questo traguardo, il Chianti Classico, per celebrare quello che potremmo definire il suo trecentesimo compleanno, ha in programma un cartellone di iniziative ed eventi che si svolgeranno nel corso di tutto il 2016.

Tutte le iniziative del “Trecentesimo” saranno contraddistinte da un logo creato per l’occasione: una sorta d’identificazione visuale in grado di sintetizzare i 300 anni del Gallo Nero in un’immagine pulita, immediata e al tempo stesso di forte impatto, che gioca con le due date che segnano il punto di partenza e il punto di arrivo del Chianti Classico.
Anche il claim che la accompagna esprime con semplicità un concetto enorme, che racconta al mondo come il Chianti Classico sia “Il primo territorio di Vino”.

Per contestualizzare ogni nostra iniziativa del 2016 nell’ambito del trecentenario questo marchio compare su tutti i materiali grafici, stampati e virtuali in produzione dal 1 gennaio. Sarà protagonista di uno speciale “bollino”- commenta Giuseppe Liberatore, direttore Generale del Consorzio - che sarà apposto sulle bottiglie di Chianti Classico in tutte le manifestazioni organizzate in occasione del Trecentesimo. Il clou dei festeggiamenti avrà luogo Sabato 24 settembre, giorno della firma del bando, in due luoghi della città di Firenze, simbolo d’arte e cultura, di ieri e di oggi: il Salone dei 500, in Palazzo Vecchio, dove all’ombra del Gallo Nero del Vasari racconteremo a un pubblico di stampa e autorità nazionali e internazionali la nostra storia, e il Nuovo Teatro dell’Opera che saluterà i 300 con un concerto a noi dedicato”
Anche un grande evento sportivo per celebrare i suoi 300 anni di una delle denominazioni più antiche e prestigiose del mondo La nona tappa del Giro d’Italia 2016, prevista tra Greve e Radda in Chianti, sarà dedicata al territorio del Gallo Nero. La Chianti Classico Stage è in programma per domenica 15 maggio 2016 e si svilupperà lungo un percorso di quaranta chilometri tra Radda e Greve in Chianti. Sarà una prova di grande impegno per i partecipanti che dovranno cimentarsi tra profondi sali-scendi, rotonde impegnative e pochi rettilinei, e di forte intensità emotiva per chi guarderà sfrecciare i corridori sul territorio del Chianti Classico, passando per i più bei luoghi di questo territorio come Castellina in Chianti, Pietracupa, Sicelle e Panzano in Chianti, per concludersi a Greve in Chianti.

“Un concorrente alla volta, un’intera giornata durante la quale le telecamere di tutto il mondo saranno puntate sulle nostre terre: saremo il palcoscenico di una Tappa della più bella, spettacolare corsa ciclistica del mondo - commenta Sergio Zingarelli, Presidente del Consorzio Vino Chianti Classico – e questa sarà l’occasione per festeggiare un’importante ricorrenza: saranno passati esattamente 300 anni dal 1716, da quando il Granduca di Toscana Cosimo III de’ Medici emise un bando col quale delimitò i confini della zona di produzione del Chianti, nell’area compresa fra le città di Firenze e Siena, costituendo una sorta di DOC ‘ante-litteram’, un riconoscimento unico nella storia del vino italiano di qualità, in grado di rappresentare al meglio il suo territorio”.

“Il nostro Consiglio di Amministrazione – continua Sergio Zingarelli – ha lavorato molto, insieme a RCS-Gazzetta dello Sport, per affiancare l’immagine del nostro vino ad un evento che è di portata internazionale e che si inserisce, nel segno della continuità, alle tante attività di promozione del territorio nel quale il Consorzio Vino Chianti Classico è impegnato. E il ciclismo, che sia praticato da professionisti o da semplici appassionati è una disciplina nella quale crediamo e che abbiamo sempre cercato di incoraggiare perché chiunque lo pratichi, con i suoi ritmi e le sue capacità, ha la possibilità di entrare in contatto diretto con la natura, con il paesaggio, con la nostra cultura. E’ uno stile di vita a misura d’uomo, e il Gallo Nero è il suo testimonial”.
 

300 anni di storia in mostra
Proprio alla Casa di Radda terminerà la tournèe di una particolare mostra/racconto sui 300 anni che vedrà la sua prima uscita all’interno della Stazione Leopolda nell’ambito della prossima Chianti Classico Collection. Un racconto appassionato e appassionante, di facile fruizione, anche grazie alla tecnologia, che spiegherà il contesto in cui nasce il bando e ciò che poi accade e si sviluppa da allora a oggi. La mostra, che sarà ospitata definitivamente all’ultimo piano della “Casa” accanto all’attuale esposizione sul prodotto, sarà “impacchettata” in un particolare cubo e girerà alcune piazze per incontrare il pubblico.

Gallo Nero nelle Boutique di Firenze
Moda e Vino il binomio protagonista delle vetrine di via Tornabuoni per celebrare un’ importante tappa della storica DOCG Toscana. L’iniziativa, che porta il nome ‘Galli Neri in Tornabuoni’ è in programma ll prossimo settembre in via Tornabuoni, a Firenze, un evento che fa parte di una serie di attività che il Consorzio Vino Chianti Classic ha programmato per celebrare il suo trecentesimo anniversario. L’intento è quello di portare “la storia del Vino” Chianti Classico a contatto con i produttori dell’altra eccellenza italiana che è la Moda. In questo ambito il Consorzio, insieme all’Associazione Le Vie della Moda e a Confcommercio Firenze, hanno pensato di coinvolgere la via più chic di Firenze in un progetto che vuole unire due delle espressioni del genio toscano più rappresentative, oggi motore di sistemi produttivi ed economici capaci di trainare il made in Italy nel mondo: la moda e il vino. I negozi di via Tornabuoni ospiteranno infatti alcune delle più rappresentative aziende del Gallo Nero in diverse modalità: contestualizzando le vetrine con bottiglie o elementi enologici e dedicando un angolo all’assaggio dei vini del Chianti Classico. Stessa iniziativa sarà ripetuta a Siena, “capitale” del Chianti insieme a Firenze, in una delle vie limitrofe a Piazza del Campo.

Chianti Classico nelle scuole
Per far vivere questa grande storia toscana anche alle nuove generazioni saranno coinvolte le scuole del territorio in un progetto intergenerazionale che si svilupperà intorno alla leggenda del Gallo Nero, mentre l’eccellenza del vino si unirà a quella della moda in eventi che si svilupperanno in collaborazione con i più importanti marchi del fashion nel mese di settembre.
Nell’ambito delle celebrazioni per il trecentesimo anniversario dall’editto di Cosimo III de’ Medici che stabiliva i confini del territorio di produzione del Chianti Classico, il suo Consorzio lancia un progetto per coinvolgere anche le nuove generazioni attraverso un contesto con gli studenti delle scuole elementari e medie del territorio sulla leggenda del Gallo Nero. Per coinvolgere anche le nuove generazioni in questa ricorrenza storica il Consorzio Vino Chianti Classico ha ideato un progetto che possa far entrare in contatto gli studenti delle scuole elementari e medie del Chianti con una delle più suggestive e rappresentative storie del proprio territorio di appartenenza, la “Leggenda del Gallo Nero”, un racconto che parte da vicende reali per sfociare in una favola antica, espressione di alcune delle principali caratteristiche distintive del genio toscano.

La festa del Gallo Nero nel suo territorio
Per questo trecentesimo anniversario il territorio del Chianti Classico offrirà una stagione eccezionalmente ricca, con ben 38 eventi da aprile a ottobre. La scaletta può sembrare serrata, ma per certo è varia, spaziando dallo sport alla musica, a conferenze sulla storia e sull’arte, e ovviamente all’enogastronomia. Si può fare un tuffo nel passato a Radda (Radda Medioevale), partecipare a una maratona (La Maratona del Chianti, il 5 giugno a San Casciano Val di Pesa e l’Ecomaratona del Chianti, 15 e 16 ottobre, Castelnuovo Berardenga), assistere ad un festival di musica organistica a Radda in Chianti (da giungi a agosto) o di blues a Castelnuovo Berardenga a luglio.

Gli appuntamenti con la cucina toscana non mancano: dal format più moderno dello street food (Barberno Val d’Elsa, 16 e 17 aprile, San Casciano Val di Pesa, Mercatale, a giugno), e molti altri ancora.
Ad accompagnare i piatti tradizionali è il vino del Gallo Nero, cui sono dedicate anche rassegne specifiche nel corso dei cinque mesi.
23-24 aprile Greve in Chianti ‘Ruffoli Wine Festival’, Ruffoli
14-15 maggio Castellina in Chianti ‘Pentecoste a Castellina’
2-5 giugno Greve in Chianti ‘Profumi di Lamole’
4-5 giugno Radda in Chianti ‘Radda nel Bicchiere’
7 luglio Barberino Val d’Elsa ‘Notte rosa’
10 gosto Castellina in Chianti ‘Calici di Stelle’
12 agosto Castelnuovo Berardenga ‘Calici di Stelle’
8-11 settembre Grave in Chianti ‘ Expo del Chianti Classic’o
16-18 settembre Greve in Chianti (Panzano) ‘Vino al Vino’, Panzano
24-25 settembre Greve in Chianti (Montefioralle) ‘Montefioralle Divino’
Si inserisce nel cartellone anche il Capitolo annuale della Lega del Chianti, erede della strorica Lega con caratteri militare-amministrativi di origine medievale.

Chianti Classico Anniversary Limited Edition by OMAS
In vista dell’anniversario dei 300 anni dalla nascita delle denominazioni “Chianti” celebre in tutto il mondo per la qualità del vino….OMAS è lieta di presentare una Edizione Limitata che andrà ad arricchire la linea dedicata ai “Best International Flavour”: la Chianti Classico Anniversary Limited Edition. In collaborazione con il Consorzio del Chianti Classico, la nuova CHIANTI CLASSICO Anniversary Limited Edition è realizzata dal legno delle barrique di chianti ed argento massiccio. La rotondità del cappuccio riprende la forma delle tipiche botti e sul porta-pennino è incisa la mappa delle zone in cui è prodotto il Chianti Classico. Sulla testina del cappuccio è inciso il “Gallo Nero” riconoscimento di autenticità che il Consorzio del Chianti Classico riporta solo sulle bottiglie di “vero” Chianti Classico.
La collezione è composta da 716 Stilografiche a stantuffo, numerate e limitate, in omaggio al bando di fondazione del Consorzio rilasciato dal Granduca di Toscana Cosimo III (1716-2016) 300 Roller, numerati e limitati, in omaggio all’anno di fondazione del Consorzio Chianti Classico.
 

Il brindisi per i trecento anni a Milano (Foto Giulio Ziletti)

Galleria immagini

1716-2016: I tre secoli di vita del Chianti Classico
1716-2016: I tre secoli di vita del Chianti Classico
1716-2016: I tre secoli di vita del Chianti Classico
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner