173.904 i visitatori a Sigep e Rhex: + 20,1% Clamoroso balzo dei visitatori esteri: +32%

Per Rimini Fiera un successo da annali nel mondo espositivo

22/01/2014

173.904 i visitatori a Sigep e Rhex: + 20,1%  Clamoroso balzo dei visitatori esteri: +32%

Rimini, 22 gennaio 2014 - La realtà ha superato gli auspici. Da Rimini Fiera parte ad inizio 2014 un segnale straordinariamente positivo per l’economia italiana in un settore strategico e fortemente orientato all’export, con il gelato artigianale quale straordinario ambasciatore del food italiano nel mondo.

Un successo senza precedenti che conferma la leadership mondiale di Rimini Fiera e del suo territorio in questo settore e che, ancora una volta, con i fatti e con i numeri, la porta all'evidenza del Paese e dei mercati internazionali.
Sono stati 173.904 i visitatori professionali (sottoposti a certificazione: norma internazionale ISO 25639, n.d.r.) in visita al 35° SIGEP e a RHEX Ristorazione, con aumento che sfiora le 30mila unità rispetto al 2013, quando si svolse in contemporanea a SIGEP la biennale A.B.TECH Expo dedicata all’arte bianca.

Dunque un + 20,1% complessivo di visitatori - in controtendenza con gli scenari fieristici internazionali - e che contiene una performance ancora più sostanziosa nella presenza di operatori esteri, saliti a 34.646, con un incremento del 32% dai cinque continenti. Altri numeri significativi: oltre 600 i giornalisti accreditati, 134 milioni i contatti raggiunti con articoli e servizi su agenzie, quotidiani, radio e tv, web, stampa specializzata, quasi 300mila visite a www.sigep.it negli ultimi dieci giorni. Eccezionale l’audience dello streaming da Pastry Arena (italiano e inglese) e Campionati caffè con 68.000 utenti unici collegati nelle cinque giornate di fiera, il 23% dall’estero (Argentina e Francia in primis). Sui social network: la portata su Facebook nell’ultima settimana ha superato quota 2.200.000, mentre le menzioni Twitter sono state oltre 100.000.

Organizzate sull’intero quartiere, SIGEP e RHEX hanno rappresentato la proposta di mille aziende disposte su 110.000 mq. e dalle giornate di Rimini Fiera sono emersi i più avanzati trend, utili ad orientare le strategie del 2014 per il food made in Italy.
L’evento espositivo è stato inaugurato da Flavio Zanonato, Ministro per lo Sviluppo Economico, che ha riconosciuto alle giornate di Rimini Fiera di essere “una vetrina internazionale nella quale la cultura imprenditoriale riesce a tenere insieme la tradizione artigiana e l’innovazione”. Al suo fianco, al taglio del nastro, il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni, oltre ai vertici di tutte le associazioni di categoria.
Ottimo il bilancio della nuova sezione espositiva, Rimini Coffee Expo, che ha sancito la crescita di un settore che trova a SIGEP una collocazione ideale integrata con le altre filiere artigianali. Ottimo preludio per World of Coffee, l’evento mondiale che dal 10 al 12 giugno 2014 si terrà sempre a Rimini Fiera.

“I numeri parlano da soli – commenta il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni – Lo strumento fieristico in queste condizioni svolge pienamente il suo ruolo, funge da moltiplicatore del business, genera relazioni, alimenta le strategie delle imprese con il contributo delle tendenze che emergono dai padiglioni. Siamo pronti a sostenere e sviluppare questo ritmo di crescita con un’operatività estesa a tutto l’anno, sia coi progetti in corso, sia con nuove iniziative da prendere di concerto con tutti gli attori della filiera”.
“All’eccezionale risultato riguardante i visitatori – ribadisce Patrizia Cecchi, direttore business unit Rimini Fiera – aggiungiamo il successo dell’intuizione di associare RHEX Ristorazione a SIGEP, costruendo una proposta fieristica pienamente coerente coi mutamenti dei format commerciali, dove troviamo esercizi in grado di integrare differenti offerte di ristorazione, modificabili anche nel corso della stessa giornata. La soddisfazione delle aziende presenti per il business prodotto nelle giornate di fiera ci sprona a continuare su questa prospettiva, sviluppando l’evento con contenuti che guardano ad innovazione e internazionalizzazione”.


I GRANDI EVENTI DI RHEX RISTORAZIONE 2014

FOOD FACTOR
Grande successo per FOOD FACTOR, straordinario Show cooking con chef stellati organizzato dal mensile specializzato La Madia Travelfood in collaborazione con l’Accademia Nazionale Italcuochi, presieduta dal Maestro Gianfranco Vissani. Chef stellati, protagonisti della cucina italiana, ogni giorno sono stati protagonisti nei seminari dimostrativi, incentrati sulla declinazione dell’alta cucina nei menu low cost e sul miglior utilizzo di prodotti surgelati e freschi. Tra i protagonisti dell’evento anche le aziende che, attraverso lo show cooking, hanno valorizzato i loro prodotti (dal food al seafood, dalla pasta all’olio extravergine di oliva, dal pomodoro a tutte le produzioni agroalimentari), divulgandone la conoscenza e utilizzo.

SEI + UNO
Ottimo successo per il seminario e la degustazione di vini condotti da Claudia Bondi, wine-consultant titolare di Perle&Perlage ed Ambasciatrice dello Champagne per l’Italia 2013.
Nella sua presentazione, nell’ambito di Sei+Uno della sezione Divino Lounge, ha messo a confronto sei spumanti metodo classico (Donnafugata Brut, Marcalberto "Brut Nature" senza solfiti, Dorigati "Methius" Brut Riserva, Felsina "Millesimato 2009", Cà Rugate "Amedeo" Lessini Durello Riserva Doc, Umani Ronchi "Metodo Classico" Extra-Brut) e uno champagne, il Drappier “Brut Nature” sans soufre. “Il nostro paese è famoso soprattutto per i grandi rossi – ha spiegato – ma, in realtà, siamo capaci di fare ottime bollicine: basti pensare che il primo spumante Gancia è datato 1865. Il mercato va in questa direzione, anche perché si tratta di vini con una grande abbinabilità alla nuova cucina”.
Il titolo di Ambasciatrice dello champagne le è stato assegnato l’anno scorso da una giuria di enologi e giornalisti. La wine consultant toscana ha rappresentato l’Italia alle finali europee del concorso, che si sono tenute a Epernay.

I MICRO-BIRRIFICI CHIEDONO ACCISE PIÙ LEGGERE
I micro-birrifici artigianali italiani chiedono una revisione delle accise sulla birra: se ne è parlato in un convegno di UnionBirrai durante RHEX, l’evento di Rimini Fiera dedicato all’alimentazione fuori casa.
Da ottobre 2013 a oggi, l’accisa è aumentata da 2,35 euro a 2,70. E con due ulteriori ritocchi, a marzo 2014 e gennaio 2015, si arriverà a 3,04, con un aumento complessivo del 29,4 per cento.
UnionBirrai – sigla a cui aderiscono oggi circa 600 piccoli birrifici – chiede inoltre alcune ulteriori semplificazioni: come introdurre un coefficiente di resa del mosto, in modo che le aziende non paghino l’accisa anche sulle perdite, e rimuovere l’obbligo di condizionamento esclusivo della birra prodotta in loco.

I CONCORSI DELL’AREA PIZZA
A cura di NIP - NAZIONALE ITALIANA PIZZAIOLI, si sono svolti numerosi ed affollati concorsi. Questi i risultati.
Miss Tagliatella: Lucilla Orioli (San Marino); Nuovi pizzaioli: Gaetano Solitro (Bellaria); Gluten free: Vito Desiante (Bellaria); Kamut Pizza: Vito Desiante (Bellaria) e Robbie Pezzuol (Rimini); Diet Pizza: Samuele Rizza (Vicenza); Pizza Dessert: Luan Sherifi e Gianni Di Lella; Pizza classica tonda: Marina Barnabei (Teramo); Gara di velocità: Basilio Pintori (Bergamo).

Guarda il video http://youtu.be/mbSslMhhgZk


 

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner