19° Buy Emilia Romagna: l'eccellenza regionale in mostra aspettando Expo 2015

La Borsa del Turismo accoglierà 100 tour operator da tutto il mondo

15/04/2014

19° Buy Emilia Romagna: l'eccellenza regionale in mostra aspettando Expo 2015

Bologna aprile 2014. Un’edizione, quella del Buy Emilia Romagna 2014, all’insegna delle eccellenze regionali, che saranno protagoniste alla Borsa Regionale - unendo la tradizione e l’innovazione, l’offerta culturale e i grandi brand, il mare e l’entroterra, il benessere e il divertimento dei parchi e della Riviera - e saranno presentate ai Tour Operator internazionali in vista di EXPO 2015.

E c’è anche la ricca offerta enogastronomica emiliano romagnola, con i suoi 39 prodotti tipici DOP e IGP, i vini DOC e DOCG, le ricette della tradizione e la ristorazione stellata, le aziende storiche e gli antichi processi produttivi, nella “vetrina” di questa 19a edizione del Buy Emilia Romagna, la Borsa del Turismo Regionale (promossa da Confcommercio-Imprese per l’Italia dell’Emilia Romagna, in collaborazione con APT Servizi Emilia Romagna ed ENIT – Agenzia nazionale del Turismo) che si terrà dal 27 aprile al 1 maggio prossimi a Bologna.

A fianco del “tradizionale” workshop d’incontro tra la domanda internazionale di vacanza (circa 100 i buyer accreditati) e l’offerta di un’ottantina di operatori regionali, previsto per mercoledì 30 aprile a Palazzo Re Enzo e che rappresenta il momento clou del Buy, se ne terrà uno specificatamente dedicato al turismo enogastronomico, che coinvolgerà una trentina di operatori tra buyer e seller (all’interno del programma sperimentale di APT Servizi Emilia Romagna per il 2014-2015 dal tema “Turismo enogastronomico dell’Esperienza”).

L’enogastronomia è sempre più motivazione di vacanza, sia per i turisti italiani che per quelli stranieri, con i prodotti tipici della nostra tradizione enogastronomica che, oltre ad attirare vacanzieri nei luoghi in cui nascono, diventano sempre più spesso souvenir del soggiorno trascorso.


E in questo contesto l’Emilia Romagna fa la parte del leone, con “fuoriclasse” come il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto di Parma, l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e Reggio Emilia, Lambrusco e Sangiovese, ma anche con lo street food, dalla piadina alle crescentine. Ma al centro della Borsa ci saranno anche le altre eccellenze regionali, dalla Motor Valley ai monumenti Unesco, dalla musica alla vacanza attiva, passando per il wellness e la Riviera Romagnola.

La 19a edizione del Buy, che dal 1995 rappresenta una delle più importanti occasioni di visibilità commerciale dell’offerta di vacanza dell’Emilia Romagna, risulta particolarmente strategica anche in vista dell’appuntamento con Expo 2015 a Milano.
Sono attesi 100 tour operator, di cui il 72% per la prima volta al Buy, provenienti da Stati Uniti, Canada, Brasile, Russia, Giappone, Corea, Uruguay e da tutta Europa (Austria, Svizzera, Germania, UK, Svezia, Olanda, Danimarca, Francia, Spagna, Lituania, Turchia, Ungheria, Polonia, Slovacchia). Si conferma il trend che vede rafforzarsi la presenza di operatori dai mercati consolidati (Europa, Russia) e che vede al tempo stesso un incremento delle provenienze dai nuovi mercati emergenti (Giappone, Brasile, Uruguay e Corea, gli ultimi due presenti per la prima volta al Buy).

I Tour Operator prenderanno parte, tra il 28 e il 29 aprile, complessivamente a dieci educational tour – 4 eductour di una giornata e 6 programmi bi-giornalieri - alla scoperta dell’offerta turistica regionale, sempre più costruita attorno alle eccellenze.
Ecco quindi la Motor Valley emiliana con i suoi celebri brand (Ferrari, Maserati, Lamborghini, Ducati), le Città dell’Unesco (Modena, Ferrara, Ravenna, Faenza, Cesena), le Terre Verdiane, Reggio Emilia e le Terre Matildiche (il prossimo anno sarà celebrato il 900° anniversario della morte di Matilde di Canossa), i Castelli del Piacentino, il circuito golfistico e la vacanza attiva sull’Appennino, il wellness e il benessere termale, senza dimenticare il Delta del Po, la Riviera Romagnola e i mille volti della Città di Bologna, con la recente riapertura del Mercato di Mezzo.

E Bologna sarà quest’anno grande protagonista del Buy anche con i suoi spazi più esclusivi, grazie alla prosecuzione della collaborazione con Genus Bononiae. Musei nella Città, che ospiterà la sera del 27 aprile il briefing di accoglienza dei buyer presso la Biblioteca d’Arte e Storia di San Giorgio in Poggiale, e con cui sarà organizzato il tour alla scoperta del capoluogo felsineo e della sua ricca offerta artistica e culturale, in programma martedì 29 aprile.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner