25.000 studenti coinvolti nella campagna di educazione alimentare “Sono come mangio” lanciato dal Consorzio Parmigiano Reggiano

03/06/2016

25.000 studenti coinvolti nella campagna di educazione alimentare “Sono come mangio” lanciato dal Consorzio Parmigiano Reggiano

Il viaggio educativo è stato lanciato dal Consorzio del formaggio Parmigiano Reggiano

Reggio Emilia giugno 2106 – Quattrocentocinquanta ragazzi delle scuole di Fiumicino (Roma) hanno partecipato ad uno degli appuntamenti più spettacolari tra quelli proposti dalla campagna nazionale di educazione alimentare “Sono come mangio”, lanciata dal Consorzio del formaggio Parmigiano Reggiano e giunta alla terza edizione.

I giovani studenti, infatti, hanno assistito alla rievocazione dell’antica cottura a legna di una forma di Parmigiano Reggiano, proposta per l'occasione dal caseificio San Giorgio di Cortogno di Casina (RE). Protagonisti, insieme ai ragazzi, ai maestri casari e ai garzoni del fuoco, gli animatori della cooperativa Creativ CISE, partner del Consorzio in questo progetto di educazione alimentare che quest'anno ha raggiunto il record assoluto di adesioni ed eventi.
In aumento gli insegnanti coinvolti (oltre 1.000), gli alunni (quasi 26.000) e gli Istituti scolastici coinvolti, che  hanno raggiunto le 170 unità (+25% rispetto al 2015).

“Sono come mangio” è un viaggio educativo alla scoperta del cibo, delle buone abitudini alimentari e della storia del Parmigiano Reggiano, uno dei più grandi prodotti tipici italiani. Il progetto del Consorzio di tutela mira anche a stimolare l’utilizzo dei cinque sensi nell’approccio al cibo attraverso un percorso multidisciplinare che utilizza il prodotto Parmigiano Reggiano come filo conduttore tra le diverse discipline scolastiche (dalla storia alla geografia, alle scienze, alla matematica).

Il progetto si è articolato in 40 incontri di formazione iniziale per gli insegnanti (+ 30% rispetto scorsa edizione) atti alla presentazione del progetto, della filiera di produzione del DOP Parmigiano Reggiano e della sua unicità, del piano didattico proposto e delle attività ludico-didattiche da svolgere in aula.
Successivamente sono state effettuate oltre 210 visite didattiche in caseificio (+ 11% rispetto scorsa edizione) che hanno coinvolto 36 caseifici del comprensorio di produzione, con 17 "new entry" rispetto alla precedente edizione.

A rendere ancora più stimolante la partecipazione degli studenti italiani sono stati anche 2 concorsi (uno nazionale e uno riservato alle scuole della capitale) che hanno premiato le classi che hanno presentato le opere più originali e creative sul tema della sana e corretta alimentazione, soprattutto in relazione al prodotto DOP Parmigiano Reggiano.

Nella categoria riservata agli strumenti multimediali si è aggiudicata il primo premio (un pc portatile) la scuola primaria "Baiardi" di  Pianello Val Tidone (PC); secondo posto
per classi 2 C e 2 D della scuola secondaria di primo grado di Angeli di Rosora (AN) e terzo gradino del podio per la classe 3 scuola primaria paritaria “Edith Stein” di Parma.

Terzo posto, nella categoria riservata alla grafica, per un'altra scuola del comprensorio di produzione: le sezioni 3 A e 3 B scuola primaria “Agosti” – Reggio Emilia (RE)
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner