A Bergamo la Giornata Europea del Gelato Artigianale e il Concorso di Gelateria

Il tema del Concorso: il lattemiele e gli ingredienti del territorio

19/03/2014

A Bergamo la Giornata Europea del Gelato Artigianale e il Concorso di Gelateria

Bergamo, 19 marzo 2014. Si celebra domenica 23 marzo la seconda Giornata Europea del gelato artigianale, promossa da Artglace - Confédération des Associations des Artisans Glaciers de la Communauté Européenne, a cui ha aderito il Comitato gelatieri bergamaschi di Ascom Bergamo.

52 le gelaterie che vi prenderanno parte. A loro è chiesto di preparare il gusto dell’anno: Stracciatella d’Europa, gelato di fior di latte, cioccolato e succo di arancia. La “stracciatella” è stata scelta in ricordo del gelatiere artigianale Enrico Panattoni, patron della gelateria La Marianna scomparso nell’ottobre 2013, cui è attribuita la paternità del gusto, inventato nei primi anni ‘60, mescolando la freschezza e la delicatezza della panna con il sapore robusto del cioccolato fondente.
Nella Giornata europea del gelato coni e coppette verranno proposte al prezzo speciale di un euro.

Per festeggiare la ricorrenza i gelatieri bergamaschi propongono anche quest’anno il Concorso di gelateria artigianale di Bergamo, a cui prendono parte 27 gelaterie e 14 copie di studenti degli istituti alberghieri bergamaschi (Ipsar Sonzogni di Nembro, Istituto Alberghiero Sonzogni di Nembro, Istituto professionale di Stato per i servizi alberghieri della ristorazione di San Pellegrino Terme). Ai 41 concorrenti è chiesto di cimentarsi nella riscoperta del gusto lattemiele, sapore antico documentato anche dalle cronache ed espressione del territorio, sposandolo ad altri prodotti di eccellenza bergamaschi, come frutta, vini, cereali, formaggi e vegetali o rielaborando ricette di pasticceria e gastronomia tipiche.

Il concorso si terrà lunedì 24 marzo all’Istituto alberghiero Alfredo Sonzogni di Nembro dove si svolgeranno, a partire dalle 16, tutte le fasi della manifestazione: consegna degli elaborati, valutazione della giuria e premiazione nell’ambito della cena di gala conclusiva, con un menù che prevede anche assaggi di gelato gastronomico: gelato allo spritz come aperitivo, gelato gastronomico al rafano per accompagnare un crostino con polenta, pancetta gratinata e formaggi della valle e un gelato gastronomico al cioccolato di knam al pepe rosa come contorno del coniglio disossato ripieno in riduzione di Valcalepiio, come dessert gelato al mielgot.

Il campione di gelato in gara - di circa 500 grammi - dovrà essere consegnato in apposite termoscatole anonime fornite dall’organizzazione.
La giuria, presieduta dalla giornalista Luciana Poliotti, sarà composta come Giancarlo Timballo, presidente Co.Gel Fipe e Coppa del mondo della gelateria; Pierpaolo Magni, membro dell’Accademia italiana maestri pasticcieri e presidente del Comitato mondiale d’onore della Coppa del mondo della gelateria; Jean-Claude David, presidente della Confederazione gelatieri francesi e membro del Comitato mondiale d’onore della Coppa del mondo della gelateria; Kamal Rahal Essoulami, presidente della Coppa d’Africa e membro del Comitato mondiale d’onore della Coppa del mondo della gelateria.
Saranno premiati i primi tre classificati e il primo degli istituti alberghieri.
Dopo l’avvio delle valutazioni della giuria, la giornata farà spazio alla riunione per la nomina del Consiglio direttivo del Comitato Gelatieri Bergamaschi.

In alto la foto di INformaCIBO scattata a Piazza Colonna a Roma
 

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner