A Bologna chef e scienziati per Scienza in Piazza dal 28 marzo al 13 aprile - Si parte con un Convegno Le sfide dell'Expo

17 giorni e 120 iniziative di «Food immersion»: prevista anche una degustazione d’insetti

22/03/2014

A Bologna chef e scienziati per Scienza in Piazza dal 28 marzo al 13 aprile - Si parte con un Convegno Le sfide dell'Expo
Bologna 22 marzo 2014.  Con gli occhi puntati sull’Expo inizia a Bologna  la «Scienza in Piazza,   (dal 28 marzo al 13 aprile) la manifestazione inventata dalla Fondazione Marino Golinelli che avrà come primo appuntamento il convegno inaugurale il 28 marzo alle 16 all’Archiginnasio sulle sfide dell’Expo con, tra gli altri, il prorettore alla ricerca dell’Alma Mater Dario Braga, Claudia Sorlini, presidente del comitato scientifico di Expo 2015 e Andrea Segrè, direttore del dipartimento agro-alimentare dell’Ateneo.

17 giorni e 120 iniziative di «Food immersion», è questo il sottotitolo: immersione totale in tutto ciò che è cibo e ruota attorno ad esso, dalla cucina, all’impatto ambientale, energetico, economico e sociale.

Bologna si immerge letteralmente nel cibo, o meglio nel FOOD, perfettamente in linea con il neonato brand Bologna City of Food (che ha l'obiettivo di coordinare tutte le iniziative sul cibo) sotto la cui dicitura rientreranno tutti gli eventi e le manifestazioni che trattano di prodotti tipici, gastronomia locale, alimentazione e nutrizione.
Il programma della rassegna è ricchissimo, mostre, laboratori ( tanti per i bambini e da prenotare in fretta ai numeri 051.0251008-051.19936110), incontri con gli autori, eventi speciali, children center e persino la notte bianca, sabato 5 aprile.
 
Molto interessante la mostra allestita nella sala d’Ercole di Palazzo d’Accursio, «Golosi, arte e scienza del gusto», dove le opere d’arte si intrecciano a video e moduli interattivi per la comprensione scientifica delle «leggi» del gusto e dell’alimentazione
 
Da non perdere le degustazioni…di insetti nell’ambito della sezione SCIENZA DA GUSTARE.
Tra gli eventi speciali ci sarà  Personal Foodonsale, il 12 aprile dalle 19,30 al laboratorio delle Arti evento gastronomico legato al libro 50 ricette d’artista (Fortino Edition 2014, presentato alle 16 in piazza Galvani con Flavio Favelli) dove il pubblico potrà gustare una selezione di piatti tratti dal volume, che raccoglie ricette originali di artisti contemporanei e una immagine che le illustra.
“La Scienza in piazza a Bologna è un modello per il Paese e a livello internazionale –ha detto durante la presentazione Marino Golinelli, padre della manifestazione-  un esempio di cultura partecipata”.
 
La festa della scienza e della cultura nella città di Bologna
organizzata da Fondazione Marino Golinelli in collaborazione con il Comune di Bologna 
lascienzainpiazza@golinellifondazione.org | 051.0251008; 051.19936110
Informazioni: www.lascienzainpiazza.it
 
 
EVENTO INAUGURALE Venerdì 28 marzo, ore 16, Biblioteca dell’Archiginnasio
OLTRE EXPO 2015 RICERCA SCIENTIFICA E SOVRANITA’ ALIMENTARE
Quali sono le sfide e le opportunità di innovazione che i temi di EXPO pongono ai ricercatori e alla società? Alla domanda cercheranno di rispondere nell’incontro coordinato da Dario Braga, prorettore alla Ricerca dell’Università di Bologna: Claudia Sorlini, presidente del Comitato Scientifico di EXPO 2015; Elisabetta Carfagna, Università di Bologna, già responsabile della ricerca della strategia globale per il miglioramento delle statistiche agricole e rurali; Andrea Segrè, direttore Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-alimentari dell’Università di Bolognae Mario Marzocchi, Università di Bologna, responsabile di progetti internazionali di ricerca sui consumi alimentari. Introduce: Antonio Danieli, direttore generale Fondazione Marino Golinelli.

LE MOSTRE
Cuore della manifestazione sarà la mostra GOLOSI, arte e scienza del gusto, allestitanella sala d’Ercole di Palazzo d’Accursio. Oltre a nutrire il cibo gratifica, appaga, consola. Il gusto è sempre stato riconosciuto quale ingrediente chiavedella nostra vita emotiva e oggi la scienza sta cercando di capirne e spiegarne il motivo. L’esposizione è tratta dalla mostra prodotta dalla Fondazione Marino Golinelli con la Triennaledi Milano dal titolo “GOLA, arte e scienza del gusto”, un progetto di Giovanni Carrada che ne ha curato la parte scientifica, e Cristiana Perrella, che ha curato la parte artistica. Opere d’arte contemporanea, video scientifici, exhibit e un laboratorio interattivo per grandi e bambini sviluppano un percorso attraverso cinque aree (ildilemma dell’onnivoro; i sensi del gusto; buono da pensare; i segreti del cibo spazzatura;la ri-costruzione del gusto) dedicate ad altrettanti temi. La mostra esplora i meccanismi, sia istintivi sia legati all’apprendimento, attraverso i quali l’evoluzione ha nascosto dietro al piacere di un attimo una complessa valutazione delle proprietà nutrizionali del cibo. Così, mentre Marina Abramovic in un video addenta una cipolla cruda, il visitatore è portato a riflettere sui criteri incisi nel DNA per integrare in un’unica sensazione tutte le informazioni trasmesse dai cibi che mangiamo: non solo il sapore ma anche l’odore, il loro aspetto, la consistenza contribuiscono a determinare le nostre preferenze. In mostra anche opere di Boaz Arad, Gabriella Ciancimino, Cheryl Donegan, Christian Jankowski, Jorgen Leth, Marilyn Minter.
LA SCIENZA IN PIAZZA®propone altri percorsi espositivi declinati sul tema: dalla mostra sugli insetti come sfida alimentare del futuro (Gli insetti nel piatto) a quella sugli origami che presenta un menu completo, dall’antipasto al dessert, realizzato seguendo l’antica tecnica della piegatura della carta (Origami in tavola), e ancora: il prezioso patrimonio arboreo del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Bologna, ma anche sofisticate attrezzature che valutano il grado di maturazione di un frutto per attribuire una carta d’identità alle singole varietà vegetali (Cosa mangio di nuovo? Lo svela la carta d’identità vegetale); infine, un percorso per comprendere come ogni stile di vita abbia un impatto in termini di emissioni dannose in atmosfera e di consumo di materie prime (Impronte. Le misure della salute).

INCONTRI
Gli incontri Sul divano della scienza, le presentazioni di libri Food Immersioncon gli autoriapprofondiranno in modo interdisciplinare gli aspetti simbolici, culturali ed etici legati al consumo e alla produzione del cibo.

INCONTRI SUL DIVANO DELLA SCIENZA
Psicologi, neurologi, scienziati, astronauti, medici, scrittori, metteranno in luce le interconnessioni che il cibo ha con il design, la salute, l’arte, la scienza, la tecnologia, la moda, il cinema, il paesaggio, la sostenibilità e il clima.
Gli ospiti: lo psicologo Massimo Cuzzolaro, il neurologo Andrea Stracciari e la conduttrice televisiva Roberta Capua (obesità); l’entomologo Gianumberto Accinelli (biodiversità); il matematico Enrico Giusti (fisica in cucina); GiacomoPietramellara e Luigi Cattivelli dell’Università di Firenze (space farming). Di ricerca e alimentazione nello spazio parleranno: David Avino di Argotec, azienda che fornisce a ESA il cibo per gli astronauti, lo chef Stefano Polato e il medico nutrizionista Filippo Ongaro; l’astronauta Maurizio Cheli con Enrico Flamini, direttore scientifico ASI e Alessandro Coletta mission manager CosmoSkyMED ASI. L’astrofisico Reno Mandolesi e Luca Valenziano dell’INAF di Bologna presenteranno Cosmo-SkyMed, programma dedicato al monitoraggio e alla tutela della salute del pianeta. E ancora: Maria Giuseppina Muzzarelli e la chef Marta Pulini (moda e cibo); lo storico della cucina Alberto Capatti e il filosofo e teorico Aldo Colonetti (cibo e design); gli scrittori Giuseppe Conte e Maria Rosa Teodori (cucina e sociologia); la giornalista Tessa Gelisio, la naturalista Emanuela Busà e il biologo Edgardo Fiorillo (ecologia in cucina); il giornalista e scrittore Antonio Pascale (cibo e agricoltura); Marco Bianchi, divulgatore scientifico (consigli per restare in salute); il chimico Dario Bressanini (cibo e cattiva informazione). La bacologa Silvia Cappellozza guiderà i partecipanti in veri e propri assaggi d’insetti.
Di particolare rilievo, l’appuntamento con John Prescott, professore di Psicologia dell’Università di Australia e Nuova Zelanda, che parlerà di percezione sensoriale e di psicologia delle preferenze alimentari.
Al paesaggio, al territorio, alla sostenibilità saranno dedicati vari incontri con: la scrittrice Alessandra Sarchi, Lorenzo Frattini, presidente di Legamabiente Emilia Romagna; il fondatore del Movimento per la Decrescita Felice Maurizio Pallante e la giornalista Lucia Manassi; Giorgio Prosdocimi Gianquinto della Chair Commission Landscape and Urban Horticulture, International Society for Horticultural Science; Francesco Orsini e Giovanni Bazzocchi della ResCUE-AB – Research Center in Urban Environment for Agricolture and Biodiversity.

FOOD IMMERSION CON GLI AUTORI alla libreria Spazio Eventi di Piazza Galvani
Presentazione alla Libreria Spazio Eventi di Piazza Galvani delle ultime novità editoriali del 2014, per parlare di cibo a 360°: Molti gli autori che il pubblico potrà ascoltare ed incontrare: la “chef-farmacista” Milly Callegari;Marco Trabucchi, presidente dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria con il conduttore televisivo Michele Mirabella; la docente di semiotica Rosalia Cavalieri con il neuroscienziato Massimiliano Zampini; la docente Maria Bonzagni e l’astrofisico Sandro Bardelli; l’antropologa Elisabetta Moro e lo storico Massimo Montanari; la biologa Eliana Ferioli con il maestro giardiniere Carlo Pagani. InoltreAlberto Michelini e Angelo Riccaboni, Magnifico Rettore Università di Siena; Giovannella D’Andrea, Membro di Emission Trading Group; Rosalba Giugni, Presidente di Marevivo; Giorgia Simoncelli, Direttore organizzativo Fabula in Art spiegheranno come sia possibile creare già da ora i presupposti per un futuro fondato sul rispetto dell’equilibrio dell’ecosistema e della biodiversità.
In programma anche la presentazione del progetto personal foodonsale (Fortino Editions, 2014): un volume speciale di 50 ricette d’artista di cui si potrà poi avere esperienza diretta in un evento gastronomico presso il Laboratorio delle Arti, dove il pubblico potrà gustare una selezione di piatti tratti dall’omonimo libro-catalogo.
SCIENZA DA GUSTARE
Una vera e propria Food Immersion attende i visitatori de LA SCIENZA IN PIAZZA®. In programma, all’ora dell’aperitivo, degustazioni non solo culinarie, ma anche letterarie, filosofiche e biotecnologiche: dai prodotti vegani, agli assaggi di vino e di olio extravergine d’oliva, fino agli insetti e alghe per chiudere poi in dolcezza con i gelati.
I LABORATORI
I laboratori hands‐onapprofondiranno il punto di vista scientifico e tecnologico, valorizzando la ricerca dei laboratori internazionali e le applicazioni possibili in ambito agronomico, botanico, medico, sanitario, sociale e culturale. I partecipanti si cimenteranno in attività interattive per sperimentare il gusto e sfatare luoghi comuni: nel laboratorioGOLOSI, arte e scienza del gustosi faranno esperimenti con il naso tappato e gli occhi bendati perscoprire quanto i sensi interagiscano tra loro nell’attribuire un significato a ciò chemangiamo; in Gli insetti nel piatto si confezionerà un vero e proprio ricettario a base di gamberi, canocchie e aragoste e naturalmente insetti; in Per Bacco! Quanta scienza in un bicchiere attraverso un gioco d’assaggi si scopriranno le molecole interessanti nel vino, oggetto dei più recenti studi scientifici.
Di particolare attualità è il workshop sugli orti urbani, in linea con le ultime tendenze in fatto di architettura urbana, al quale sarà dedicata l’intera giornata di sabato 29 marzo: Verso il cielo: come costruire un orto pubblico verticale. Il pubblico, guidato da esperti, parteciperà alla costruzione di un orto verticale, da replicare sul proprio balcone o terrazza di casa.
Inoltre in I love hortilla. L’orto in bottigliasi imparerà a costruire un mini sistema idroponico attraverso l’utilizzo dipercorsi differenziati e materiali di scarto.

CHILDREN CENTER
START-LABORATORIO DI CULTURE CREATIVE
START, il progetto permanente della Fondazione Marino Golinelli e del Comune di Bologna per bambini e ragazzi dai 2 ai 14 anni, ospiterà il Children Center de La Scienza in Piazza. Due i cicli di laboratori: La scienza a colazione. Alla mattina il mondo è in tavola (6-13 anni) e Baby Science (18 mesi-5 anni). I partecipanti avranno la possibilità di osservare al microscopio e conoscere più da vicino latticini, cereali e cioccolato (Latte che fermento, Cereali tutti uguali, CioccoScience); inoltre, potranno inventare un videogioco utilizzando la tecnologia in maniera creativa (Coder Dojo).

EVENTI SPECIALI alla Manifattura delle Arti
ARTE E SCIENZA
Personal Foodonsale: 12 apriledalle 19:30 al laboratorio delle Arti si svolgerà un evento gastronomico legato al libro 50 ricette d’artista (Fortino Edition 2014) dove il pubblico potrà gustare una selezione di piatti tratti dal volume, che raccoglie ricette originali di artisti contemporanei e una immagine che le illustra.
Puro colore: (galleria +) oltredimore ospita una mostra/laboratorio didattica e interattiva per conoscere e sperimentare i colori dell’arte e della natura: nozioni sulle proprietà degli alimenti e sulle tecniche pittoriche tradizionali si intrecceranno con le applicazioni in cucina e nell’arte. Le degustazioni “Food experience” offriranno assaggi monocromatici per un’esperienza culinaria sperimentale progettata insieme alla chef Diletta Poggiali.

Cinema e scienza
I Cavalieri della laguna
Proiezioni, merende e laboratori in collaborazione con Cineteca del Comune di Bologna e con Future Film Festival. Da segnalare, mercoledì 9 aprile (ore 22.15), il film I Cavalieri della laguna, presentato al Festival di Berlino nella sezione Kulinarisches Kino Film & Food, dedicata alle pellicole che affrontano il tema del cibo e dell’ambiente. Il documentario del regista Walter Bencini celebra la cooperativa di pescatori toscana, riconosciuta da Slow Food.
Cineserata: il gusto dei cartoons
Una serata di cinema, cibo e animazione a cura di Future film Festival venerdì 28 marzo dalle ore 20:30 all’Auditorium Laboratorio delle Arti. Un’antologia di cortometraggi animati introdotti da un cuoco e un giornalista che racconteranno i segreti del rapporto tra cinema e cibo.
NOTTE BIANCA
La Notte Bianca della Scienza: sabato 5 aprile apertura speciale dei laboratori e delle mostre fino alle 22:30 con possibilità di prenotare visite guidate. Per l’occasione biglietto ridotto Notte Bianca.

EVENTI OFF
Bologna, durante LA SCIENZA IN PIAZZA® sarà animata da moltissimi Eventi Off, che contribuiscono con una ventina di appuntamenti alla grande festa della scienza e della cultura. Un segnale dell’ampia partecipazione delle energie culturali dell’intera città, dei suoi quartieri, delle sue scuole, dei suoi cittadini tutti.
Per essere aggiornati sul programma de LA SCIENZA IN PIAZZA® si potrà scaricaregratuitamente la APP su piattoforma Android e Apple. Si potrà seguire la manifestazione attraverso i social network: Facebook: La Scienza in Piazza;Twitter: @SinPiazza; Instagram: lascienzainpiazza; #lascienzainpiazza.
LA SCIENZA IN PIAZZA® con le sue buone pratiche sostenibili partecipa al progetto ZeroWaste per ridurre il consumo di risorse e limitare gli sprechi.

PRIMA DEL 28 MARZO 2014
Segreteria organizzativa, info e prenotazioni:
ore 9.00>12.30.00 e 14.30>17.30; tel. 051.0251008;
051.19936110; fax: 051.389929
lascienzainpiazza@golinellifondazione.org

Tag: Bologna

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner