A Casalbordino (Chieti) le specialità culinarie del Prodotto Topico

24/07/2017

Sabato 22 luglio Casalbordino (Ch) è stato al centro della scena in uno sfoggio di specialità culinarie di buon livello per la Finale Regionale Abruzzese del Prodotto Topico.

di Alba Simigliani    Foto di Nicola Zinni
Numerosi gli stand, migliaia i visitatori che hanno invaso piazze e vie del centro storico lungo percorsi di     profumi e sapori intensi.

Grande successo per l’Edizione 2017 del Prodotto Topico che ha richiamato  nella bella cittadina abruzzese un pubblico numeroso, felice di prendere parte alla ghiotta e ricca occasione   per gustare sapori autentici, di forte identità territoriale e di tradizioni antiche.
Favorita anche dalla calda serata estiva, l'evento ha richiamato molti turisti che in questa stagione affollano la costa, curiosi di scoprire le espressioni migliori delle varie realtà presenti.
La pantagruelica manifesta- zione è stata preceduta dall'incontro nella Sala Consigliare dell'Amministrazione locale con i Sindaci dei Comuni partecipanti, i rappresentanti dell'organizzazione e i componenti della Giuria presieduta da Raimondo Pascale; alI'incontro ha partecipato anche l'Onorevole Maria Amato, da sempre sostenitrice dell'iniziativa.

Nel Congresso, condotto da Fabio Travaglini dell'Uni.Pmi - Confimprese Abruzzo e parte dell'organizzazione del Prodotto Topico, il Sindaco Filippo Marinucci, dopo i saluti e i sentiti ringraziamenti, ha speso parole di elogio per tutti i suoi collaboratori ed in particolare per il Vicesindaco Luigi Di Cocco e per le Assessore Carla Zinni ed Alessandra D'Aurizio per lo straordinario impegno profuso.

(Leggi le interviste di INformaCIBO "Appuntamento in Abruzzo per il Prodotto Topico a Casalbordino" a cura di Alba Simigliani)

Si è poi soffermato sul valore della manifestazione che si va consolidando nel tempo grazie al lavoro dell'Associazione RicercAzione che con Orazio Di Stefano è sempre più impegnata ad ampliare ulteriormente i propri orizzonti coinvolgendo scuole, università ed associazioni culturali, per diventare modello di valorizzazione e sviluppo del territorio, al fine di incentivare il turismo e favorire l'economia.

Concetto ribadito e sottolineato anche dall'Onorevole Maria Amato “intorno al cibo si raccoglie un mondo ed una società che hanno saputo racchiudere nei piatti poveri della tradizione affetti e significati che vanno aldilà del semplice discorso gastronomico”.

Dalle parole dei vari sindaci presenti e dai numerosi interventi sono emersi buoni propositi di ulteriore collaborazione, affinché si rafforzi quel legame tra le comunità che hanno a cuore la tradizione, la propria identità culturale, ma sanno anche innovare e confrontarsi per meglio promuovere e valorizzare i propri prodotti e con essi la storia e il territorio di appartenenza.
Lavoro di squadra, impegno corale e sinergico, senso di appartenenza aperto al confronto e alla collaborazione sono, dunque, gli ingredienti giusti per un sicuro successo, e sono stati davvero in tanti a partecipare e a compiere il notevole sforzo organizzativo che c'è sempre dietro una grande manifestazione come quella di sabato scorso a Casalbordino.

Con il contributo della BCC Sangro Teatina e la partecipazione attiva anche di molti volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa, oltre che della Polizia Municipale e di tutte le Forze dell'Ordine, la festa è stata davvero tale e si è svolta in un clima sereno e conviviale. Una festa nel senso etimologico di gioia collettiva che sa tenere insieme più anime! Una festa in cui il cibo è l'attore principale, ma non autoreferenziale, che porta con sé tutto un mondo fatto di storia, di tradizioni, di territori e luoghi, un crogiolo di civiltà, in una parola cultura.
All'insegna del cibo, come simbolo di incontri e contaminazioni arricchenti, alle ore 19,00 si sono aperti gli stand, nel già affollato centro urbano, con un arcobaleno di proposte invitanti e si è dato il via alla gustosa sfida, alla gara costruttiva ed attraente fra specialità diverse tutte attente alla qualità, alla identità territoriale, alla unicità ed autenticità.

Impresa ardua per la Giuria che in tale occasione ha dovuto valutare ed eleggere il Prodotto Topico Regionale Abruzzese per ciascuna categoria. Ma per la proclamazione dei vincitori occorrerà attendere la fine del percorso che prevede ancora due appuntamenti da non perdere: il 17 agosto ad Agnone, per la Finale Regionale Molisana   ed il 27 agosto a Lentella per quella interregionale.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner