A Milano arriva il vero pane sano: apre La Bagotta

Torna il pane di una volta: buono, genuino e prodotto con la ricetta perfetta

03/01/2014

A Milano arriva il vero pane sano: apre La Bagotta
Milano 3 gennaio 2014. Dall’elettronica al food, questa è brevemente la storia di tre imprenditori italiani che hanno inventato La Bagotta, il nuovo panificio di via Esterle 29 a Milano inaugurato lo scorso dicembre.
 
I tre soci hanno preso l’esperienza del passato, trasportandola nel presente per un futuro di salute. Questo infatti è il punto di forza de La Bagotta: un pane che, come un tempo, non contiene alcun agente chimico e rimane naturalmente fragrante a lungo.
Pasta madre, farina macinata a pietra, acqua e sale marino sono gli ingredienti con cui si fa il pane da secoli, gli stessi del nuovo formato che farà innamorare i milanesi.
 
Non solo insegna del negozio ma anche nome del pane, la Bagotta verrà venduta in quattro formati: la Bagotta (300gr), la mezza Bagotta (150gr), il quarto di Bagotta (75gr) e lo speciale “baciotto” 25gr, lo sfizio mignon proposto anche nella versione dolce o piccante.
L’attenzione rivolta al concetto di salute è uno degli elementi chiave dell’intero progetto, che ha visto coinvolto anche il Prof. Dott. Massimo Vercelloni, Chirurgia toracica dell’ospedale Niguarda e Presidente Federal, che commenta “La lievitazione naturale garantisce un prodotto digeribile, povero di colesterolo e salutare, infatti è noto che la madre acida contenga diverse specie di batteri lattici coinvolti nei processi digestivi. Quello prodotto da La Bagotta è infatti fruibile anche da persone con problemi di allergie e intolleranze alimentari”.
 
Alla genuinità, si aggiungono le delizie del palato, da qui il manifesto dell’insegna che recita: “La mattina siamo dolci, alle 12 salati, alle 17 siamo piccanti e… alla sera siamo ancora croccanti”
Lo standard di elevata qualità si riflette anche nel layout del negozio – a cura di iarchitects – che è stato impostato su tre elementi cardini: trasparenza, igiene e freschezza. Il laboratorio in cui vengono impastate, preparate e infornate le bagotte è completamente a vista, per permettere al cliente di osservare l’intero ciclo di lavorazione. Inoltre, l’arredo è curato e molto moderno.
Questo progetto è stato studiato anche nell’ottica di abbellimento di un’area popolare e multietnica e si propone come il primo di una catena nazionale; si tratta di una risposta sfidante all’attuale momento socio-economico.
 
C’è ancora chi ha il coraggio di avviare attività commerciali generando impiego – sono stati assunti i primi due dipendenti, abili panettieri siciliani, prima disoccupati – e investendo (per il momento 250 mila euro) in un progetto di qualità, puntando su una zona da riqualificare.
 
Proprio alla luce delle numerose sfaccettature lodevoli che hanno animato la nascita de La Bagotta, alcune preziose partnership ne attestano ulteriormente la “bontà”. Il consorzio Mozzarella di Bufala Campana DOP ha scelto di essere presente all’evento di inaugurazione del punto vendita, a testimonianza della vicinanza dei prodotti in termini di qualità gastronomica; mentre Don Mazzi, orgoglio del nostro Paese per il suo impegno nel sostenere chi ha bisogno e chi si trova ai margini della società, si è avvicinato alla Bagotta e sono previste alcune forme di collaborazione tra le due realtà.

Tag: Milano pane

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner