A Prato (alla Circoscrizione Est ) l'arte della panificazione e la Bozza Pratese

Venerdì 14 marzo seminario: “L’arte della panificazione. Condividere una passione”

12/03/2014

A Prato (alla Circoscrizione Est ) l'arte della panificazione e la Bozza Pratese

Prato marzo 2014. Proseguono gli incontri con l’arte della panificazione e la Bozza Pratese: venerdì 14 marzo toccherà alla Circoscrizione Est ospitare - nei locali di via De Gasperi – il seminario dal titolo “L’arte della panificazione. Condividere una passione”, organizzato e promosso dall’Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Prato in collaborazione con le cinque circoscrizioni cittadine e rivolto alla cittadinanza.

La Bozza Pratese rappresenta per la nostra città una tradizione molto antica – afferma l’Assessore alle Attività Produttive Roberto Caverni - che affonda le radici addirittura nel XVI secolo quando nei mercati fiorentini si vendeva il “Pan di Prato” e i Medici durante i loro soggiorni nelle ville di Poggio a Caiano e Artimino si rifornivano dai nostri fornai. Una tradizione che non possiamo perdere perché racconta la nostra storia. Questo ci da una motivazione in più per valorizzarla – continua - e per farlo abbiamo bisogno di tutta la passione e l’esperienza dei fornai pratesi che ogni giorno ci aiutano ad apprezzare quel sapore genuino e unico che caratterizza il nostro pane. L’enogastronomia del territorio, in cui la Bozza rientra rientra a pieno titolo, può rappresentare per Prato la futura chiave di sviluppo, unitamente a una offerta turistica strutturata capace di valorizzare le nostre eccellenze non solo artistiche e storiche ma anche della tavola”.

L’appuntamento è fissato per le ore 21 di venerdì 14 marzo presso la Circoscrizione Est di Via De Gasperi e la serata si aprirà con il saluto del Presidente della Circoscrizione Alessandro Ciardi, il quale lascerà poi la parola a Fulvio Ponzuoli, coltivatore di grano e Presidente dell’Associazione La Piazzoletta che, nell’ambito del progetto “La memoria dei semi” ha dato in custodia gratuitamente all’Amministrazione Comunale i grani antichi attualmente in coltivazione presso il Podere delle Polline alla Cascine di Tavola. Seguiranno poi gli interventi dell’agronomo Andrea Gori, del mugnaio Marco Bardazzi del Molino Bardazzi di Vaiano - che spiegherà i vari passaggi della molitura e le varie tipologie di farina oltre alle loro caratteristiche e il loro migliore ambito di utilizzo - e della dietista Elisa Papini che ne illustrerà le virtù salutistiche e le quantità giornaliere di consumo raccomandate. Poi, spazio a Maria Cristina Polidori del Forno Bartolini di Via del Palco alla Castellina, che terrà una dimostrazione “live” di preparazione della Bozza seguita da un piccolo assaggio finale, accompagnato dall’inconfondibile sapore della Mortadella di Prato, offerta e raccontata al pubblico dalla produttrice Suellen Mannori della Macelleria&Salumificio Mannori, in rappresentanza dell’Associazione di Tutela della Mortadella di Prato.

La serata sarà allietata dagli intermezzi musicali della giovane promessa Lorenzo Pampaloni, che attualmente studia chitarra classica al Liceo Musicale Dante di Firenze e chitarra jazz alla Scuola di Musica Verdi di Prato, Vincitore del Diploma d'Oro al Concorso Giovani musici 2012 di Roma e Primo Premio al Concorso Nazionale Riviera Etrusca 2013 di Piombino. L’incontro, condotto dalla giornalista enogastronomica Marzia Morganti Tempestini, è a ingresso libero ma è gradita la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni: 320 6434045.

L’incontro sarà poi replicato, con gli stessi protagonisti, domenica 30 marzo alle ore 17 alla Parrocchia di San Martino a Gonfienti in occasione della tradizionale Festa della Primavera.

Qualche curiosità sulla circoscrizione Prato Est – Con oltre 32.500 abitanti rappresenta il 17% del totale della popolazione dell’intero Comune di Prato, stimata in circa 191.500 unità. Il territorio della Circoscrizione Est si estende su 20,780 kmq e la densità demografica è di 1.573 abitanti per kmq. La popolazione è soprattutto femminile, anche se di poco (circa 17.200 unità contro 15.500 di sesso maschile) e i nuclei familiari residenti sono oltre 13.500. Un dato curioso: pur essendo la seconda circoscrizione più grande per estensione territoriale, la Est è quella con il più basso numero di abitanti. Un valore da leggere tenendo conto che nel territorio della circoscrizione rientra tutto il versante pratese della Calvana dove non insistono insediamenti urbani ma terreno prevalentemente boschivo, dal confine con Vaiano a nord fino a quello con Calenzano a sud.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner