A Vercelli si chiude Fiera in Campo, affluenza record alla fiera del riso

Giovani di Confagricoltura: alla Fiera in Campo tracciato un bilancio del comparto Riso

24/02/2014

A Vercelli si chiude Fiera in Campo, affluenza record alla fiera del riso
Vercelli 24 febbraio 2014. Si è chiusa ieri la 37esima edizione della manifestazione organizzata dai Giovani di Confagricoltura.

Favorita da una giornata di sole quasi primaverile, la “Fiera in campo” di Caresanablot (Vercelli), dedicata alla risicoltura, ha chiuso  i battenti con numeri da record: 25mila visitatori, ben oltre il tetto raggiunto lo scorso anno.

I giovani di Confagricoltura, che organizzano la manifestazione, sono pienamente soddisfatti: “La formula ricca e variegata delle proposte della fiera - afferma Raffaele Maiorano, presidente nazionale dell’Anga – è riuscita, grazie all’impegno di Alice Cerutti e della squadra vercellese, ad accontentare una vasta gamma di visitatori”.

Innovazione, produzione di eccellenza e alta cucina: questa la ricetta scelta dai giovani di Confagricoltura per la 37esima edizione della Fiera in campo. Novità 2014 è stata il cooking show: 16 chef di prestigio di tutta Italia si sono alternati sul palcoscenico, sotto la regia di Luigi Cremona, proponendo al pubblico piatti gourmet. Dal riso ai dolci, dalla carne al pesce, il tutto accompagnato dai prodotti delle aziende di Confagricoltura presenti alla manifestazione.

Nell’area esterna grande interesse hanno destato le prove in campo: tre giorni di test con moderni trattori e macchinari. Nei padiglioni imprese agricole e aziende di servizi ad ampio raggio per l’agricoltura.
 
°°°


Vercelli, 23 febbraio 2014. Dallo scorso  venerdì 21 febbraio e si conclude oggi domenica,  al  polo fieristico “Vercelli Fiere” di Caresanablot,  la 376esima edizione della “Fiera in Campo”, manifestazione a tema agricolo di rilievo nazionale, che ogni anno richiama un vasto pubblico sia del territorio locale che nazionale.

Nell’occasione i Giovani di Confagricoltura hanno tracciato il bilancio del comparto, vero core business dell’imprenditoria agricola locale: la produzione risicola della sola provincia di Vercelli rappresenta il 60% di quella regionale e il 30% di quella nazionale.

“Sono sostanzialmente stabili le superfici coltivate riso: per il 2014 è previsto un incremento di 981 ettari (217.000 ha in totale).
Per quanto riguarda le varietà, si segnala l’incremento del 23% delle varietà di tipo lungo A (Arborio, Baldo, Carnaroli, Roma, Volano) a fronte della contrazione delle altre varietà (lungo B, tondo e medie)”. Lo dice Alice Cerutti, presidente dell’Anga Vercelli/Biella e componente del Ceja, in occasione della Fiera in campo in corso a Caresanablot (VC).

Un settore importante per l’agricoltura di tutto il Paese, messo tuttavia a rischio da alcuni fattori: le importazioni in forte crescita dai Paesi meno avanzati, quali Cambogia e Mymmar, gli accordi bilaterali a dazio zero e la totale assenza di tracciabilità del prodotto sull’etichetta. Temi che l’ANGA affronta in questo fine settimana di fiera in cui tutto ruota intorno alla filiera risicola: dalle prove in campo al cooking show con gli chef stellati di tutta Italia.
L’obiettivo è, partendo proprio dal riso, promuovere le eccellenze dell’agricoltura italiana, anche in un’ottica internazionale, in vista dell’Expo 2015.

 VercelliFiere
 

Tag: riso

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner