Accordo di collaborazione tra Confindustria e Padiglione Italia per l'Expo 2015

Firmato dai presidenti Squinzi e Bracco l’accordo di partner istituzionale

19/06/2014

Accordo di collaborazione tra Confindustria e Padiglione Italia per l'Expo 2015
Roma, 19 giugno 2014 – Firmato stamane da Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, e Diana Bracco, presidente Expo 2015 e Commissario per il Padiglione Italia, un accordo di collaborazione per la partecipazione di Confindustria all’Expo 2015.
Confindustria diventa così partner istituzionale di Padiglione Italia: potrà contribuire a sviluppare il tema dell’Expo "Nutrire il pianeta, Energia per la vita" realizzando una serie di iniziative all’interno di Padiglione Italia, promuovendo produzioni e tecnologie dell’industria italiana, collaborando al progetto educativo-culturale sull’alimentazione sostenibile e allestendo una mostra permanente “Il Cibo dei desideri”, che sarà una delle principali attrazioni di Padiglione Italia nei sei mesi espositivi.

Abbiamo creduto nell’Expo fin dall’inizio quale primo grande evento che può contribuire alla ripartenza del Paese. E’ un’occasione imperdibile per promuovere l’Italia e il Made in Italy nel mondo, una grande sfida che sosterremo con tutte le nostre forze. Tra 316 giorni apriranno i cancelli. Quel che vedranno i visitatori non sarà solo una grande mostra tematica: sarà l’Italia che vuole farcela. Con Expo l’industria italiana farà venire appetito al mondo”. Così Giorgio Squinzi, presidente Confindustria.

L’Expo può e deve diventare un progetto che aiuti il Paese a ritrovare speranza e unità, mostrando al mondo che l’Italia si sa rinnovare e rigenerare. Per questo lo slogan che abbiamo voluto abbinare al logo del nostro Padiglione è “Orgoglio Italia”. Ha affermato Diana Bracco, presidente Expo 2015 e Commissario Generale di Sezione per il Padiglione Italia” che ha poi aggiunto “Il fatto che Confindustria abbia deciso di tenere la sua Assemblea Generale del 2015 proprio a Milano durante l’Expo ha una straordinaria valenza simbolica. La partnership con Confindustria è poi particolarmente importante anche perché permetterà di mostrare al mondo un’Italia all’avanguardia, capace di costruire il futuro puntando su Ricerca & Innovazione”.

L’esposizione sarà curata dal Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano (MUST) secondo le linee guida di Marco Balich, direttore artistico di Padiglione Italia, e si estenderà su due piani per una superficie di 900 mq. L’allestimento sarà progettato per attirare in modo creativo i visitatori di tutto il mondo con un percorso tecnologico altamente emozionale che farà vivere la complessità dell’intera filiera agroalimentare: dal seme nel campo al prodotto nel piatto.
Per presentare la cultura della sostenibilità alimentare e il contributo della tecnologia industriale italiana alla food safety e alla food security il Must si avvarrà della collaborazione di un Comitato Scientifico di esperti, professori universitari e rappresentanti delle Associazioni partner che, insieme a Confindustria, sosterranno l’iniziativa. Ad oggi se ne contano 9: Federalimentare, Federchimica, Assolombarda, Acimit (Associazione Costruttori Italiani di Macchinari per l'Industria Tessile), Anie (Federazione Nazionale imprese elettrotecniche ed elettroniche), Anima (Federazione Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica varia e affine), Assica (Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi), Assocomaplast (Associazione Nazionale Costruttori macchine e Stampi per materie plastiche e gomma) e Ucimu (Associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot, automazione e di prodotti ausiliari).
In coerenza con il concept “Vivaio” scelto da Padiglione Italia Confindustria ha deciso declinare l’edizione di quest’anno del progetto "Confindustria per i Giovani" in chiave Expo, selezionando 50 migliori neolaureati per stage presso le Associazioni del Sistema e Padiglione Italia. Un’iniziativa che contribuirà ad aiutare i talenti a “germogliare” nel campo del lavoro.

Dal prossimo anno nel sito dell’Esposizione Confindustria organizzerà anche alcuni eventi. Il primo sarà l’Assemblea Generale, che dopo oltre 60 anni si sposterà dalla storica location di Roma a Expo.

Confindustria e le sue Associazioni contribuiranno alle iniziative di Padiglione Italia dedicate alle start up e all’innovazione e collaboreranno all’organizzazione di incontri bilaterali internazionali (B2B) per promuovere affari con le delegazioni straniere che saranno ospitate.
Confindustria sarà attiva per tutto il Sistema offrendo assistenza e supporto alle oltre 147.000 imprese associate.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner