Addio Tonino Batani, patron del Grand Hotel di Rimini e titolare della Select Hotels Collection

E’ stato l’ideatore del Premio internazionale 5 Stelle al Giornalismo

31/12/2015

Addio Tonino Batani, patron del Grand Hotel di Rimini e titolare della Select Hotels Collection
Ringraziamenti della famiglia Batani
 
Cervia 31 dicembre 2015. La famiglia Batani ringrazia tutti coloro che hanno partecipato al grave lutto per la scomparsa improvvisa di Antonio Batani capostipite e fondatore del Gruppo Batani Select Hotels. La presenza alle esequie di tantissime persone, parenti, amici, collaboratori, dipendenti, conoscenti, e persino un’intera squadra di calcio, il Cesena, è stata di grande conforto alla famiglia.
 
Nonostante il profondo senso di costernazione, la moglie Luciana e i tre figli, Gianni, Cristina e Paola, esprimono gratitudine per la condivisione del profondo dolore che li ha colpiti nella certezza che tanta devozione sia un attestato di stima e riconoscenza verso “Tonino” Batani. Un sentito grazie va a Laura Pausini e Massimo Giletti per l’affetto e la stima dimostrati in questa occasione e in tanti anni di amicizia con Tonino e la sua famiglia.
 
Un ringraziamento particolare poi va al mondo dell'informazione che ha dato ampio spazio al ricordo dell'imprenditore cervese, ricordandolo come avveduto e lungimirante manager che ha saputo, con la tenacia e la forza morale di un buon romagnolo, fondare un gruppo di undici alberghi, mantenendo sempre la giovialità, la cortesia e la gentilezza di chi sa di meritare il rispetto e la stima del prossimo.
 
Luciana, Gianni, Cristina e Paola Batani
°°°°°°°°°

Addio Tonino 

Rimini 24 dicembre 2015. A seguito di un improvviso malore, nel pomeriggio dello scorso 22 dicembre  è deceduto Antonio Batani, titolare della catena alberghiera  Select Hotels Collection.
Il noto imprenditore romagnolo era intento al suo lavoro nell'ufficio dell'albergo che è sempre stato il sogno della vita, il Grand Hotel Rimini, quando si è sentito male e a nulla, purtroppo, sono valsi gli interventi immediati.
Antonio Batani, Tonino, per tutti, era nato a Bagno di Romagna nel 1936. Terzo di sei fratelli si sposta a Cervia nel 1950 e da lì, pochi anni dopo,  prende inizio una folgorante ascesa che lo porterà ad essere titolare di ben dodici alberghi.
 
A dare il triste annuncio sono stati la moglie, i figli ed i nipoti. La morte di Tonino Batani ha suscitato grande cordoglio nei dipendenti, nei collaboratori e in quanti lo hanno conosciuto e stimato per le sue capacità manageriali  e per il suo carattere gioviale di autentico e schietto romagnolo.
La famiglia chiede cortesemente, a chi legittimamente chiede notizie, di poter rimanere chiusa, per qualche tempo,  nel suo immenso dolore.
 
La Riviera dice addio così a colui che il Sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ha definito "il  re dei cinque stelle della Riviera romagnola".
Si è spento all’età di 79 anni Batani, “Tonino” per gli amici, titolare della catena alberghiera che vanta 12 alberghi tra cui il Grand Hotel di Rimini, il Grand Hotel da Vinci a Cesenatico e il Palace Hotel di Milano Marittima).
La morte di Tonino Batani ha suscitato grande cordoglio nei dipendenti, nei collaboratori e in quanti lo hanno conosciuto e stimato per le sue capacità manageriali  e per il suo carattere gioviale di autentico e schietto romagnolo.
 
Nato a Bagno di Romagna nel 1936, Batani inizia la sua carriera in un hotel a Saint Moritz come cameriere a 14 anni. Nel 1957 quando di anni ne aveva 21, Tonino torna in Italia e prende in affitto la pensione Delia.
Nel 67 si sposa con la forlivese Luciana Perugini. Sono gli anni del boom economico e Batani decide di acquistare un terreno nella zona di Pinarella dove costruisce la Pensione Batani.
Ma Tonino guarda in alto, così vende la Pensione Batani e acquista l’Hotel Universal a Cervia (50 stanze). In poco tempo Tonino si afferma come grande albergatore e acquista diverse pensioni e hotel adiacenti all’Universal.
 
Da Cervia passa a Milano Marittima dove nel 1983 prende in affitto l’Hotel Gallia e nel 1989 compra l’Hotel Aurelia. E ancora a Bagno di Romagna a fine degli anni ’90 costruisce l’Hotel Miramonti, poi dinuovo a Milano Marittima dove nel 2005 demolisce e ricostruisce il Palace Hotel (130 stanze).
Nel 2006 acquista a Cesenatico l’ex Colonia Veronese, un bellissimo complesso sul mare a poche decine di metri dal porto.
Infine nel 2007  diventa il re degli albergatori della Romagna con l’acquisto del Grand Hotel Rimini.
E’ stato l’ideatore del Premio 5 Stelle al Giornalismo che ogni anno si svolge a Milano Marittima presso il sui Palace Hotel.
 
Il cordoglio per la scomparsa di Tonino Batani
La nostra redazione esprime profondo cordoglio ai famigliari per la scomparsa di un grande imprenditore e di un caro amico di INformaCIBO. Lo ricordiamo con dolore e sincera commozione.  
 
"Esprimo - ha affermato la presidente di Apt Servizi Liviana Zanetti - una commossa partecipazione a nome di Apt Servizi Emilia Romagna al dolore della famiglia di Antonio Batani prematuramente scomparso. La sua passione per lo sviluppo qualitativo del nostro turismo, unita alla sua grande laboriosità e umiltà, sarà sempre ricordata come esempio da imitare per costruire il nostro futuro. Antonio Batani era poi, per tutti, un esempio vivente di questa terra ospitale con l’anima e il sorriso”.
 
Questo il ricordo di Confindustria Romagna: "Con grande passione per il lavoro, capacità innovativa, tenacia e mentalità globale, Antonio Batani ha tracciato una strada fatta di idee vincenti, impegno e molti successi. Batani ha saputo incarnare appieno lo spirito imprenditoriale romagnolo: ben radicato nei valori e nelle radici del nostro territorio, ma sempre attento ai cambiamenti dei mercati internazionali. Professionista instancabile, partendo da una piccola pensioncina ed arrivando ai livelli più alti del settore, ha contribuito ad accrescere l'economia del nostro territorio senza mai arrendersi, neanche in questi anni di crisi. Perdiamo una grande imprenditore, ma ci rimane il suo amore per la nostra terra e il suo importante esempio da seguire. Come imprenditori della Romagna, in questo momento di dolore, ci stringiamo a fianco della famiglia".
 
"La morte lo ha colto vivo, per parafrasare un famoso aforisma di Marcello Marchesi - hanno esordito Augusto Patrignani, presidente Confcommercio cesenate; Giancarlo Andrini, presidente Confcommercio Cesenatico; ed Egisto Dall'Ara, albergatore, membro di giunta Confcommercio; e Emiliano Rossi, presidente Confcommercio Valle Savio -. Batani è stato grande imprenditore dinamico e inarrestabile fino all'ultimo atto e pensiero e come gli attori di teatro si dice sognino di morire sul palcoscenico, a lui è stato dato di mancare nel suo Grand hotel, uno dei palcoscenici della sua straordinaria carriera di imprenditore. Noi di Confcommercio eravamo in rapporti costanti con lui, che ci onorava della sua amicizia e considerazione. Tante volte ci siamo incontrati al Grand hotel da Vinci di Cesenatico, che grazie a Batani ha reso ancora più attrattiva e qualificata l'offerta del nostro principale centro turistico. Il dinamismo e la progettualità di Batani era contagiosa e Confcommercio ha sempre trovato in lui un interlocutore attento e aperto, quando più volte abbiamo rimarcato la necessità di lanciare un progetto che raccordasse i turismi territoriali. Batani ha sempre guardato avanti e oltre e ci ha insegnato come le vere politiche turistiche partono sempre dal basso, dall'azione lungimirante delle persone che come Tonino hanno una marcia in più. Per di più Batani è stato un amico caro, una bella persona, solare e disponibile. Come la sua famiglia e i suoi figli, ai quali ci stringiamo in un abbraccio dicendo che Tonino resterà sempre vivo nel nostro ricordo e nelle sue opere".
  
Addio Antonio Batani, il cameriere che si comprò il Grand Hotel di Rimini di Michele Smargiassi (la Repubblica Bologna)
 
I dieci anni del Premio Internazionale 5 Stelle al Giornalismo (INformaCIBO)
Premio Cinque Stelle al giornalismo Enrico Mentana, Umberto Brindani, Maria Latella, Leonildo Turrini e Stefanie Bisping (INformaCIBO)
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner