All' Auditorium Parco della Musica Taste of Roma dal 26 al 29 settembre

Dodici fra i migliori chef della Capitale proporranno i loro piatti a un prezzo compreso tra i 4 e i 6 euro

21/09/2013

Roma 21 settembre 2013. Negli esclusivi giardini pensili dell’Auditorium Parco della Musica si svolgerà, dal 26 al 29 settembre, la seconda edizione di Taste of Roma.

Dopo il successo di Taste of Milano 2013 al Restaurant Festival più grande del mondo saranno protagonisti alcuni fra i migliori ristoranti di lusso di Roma che per l’occasione proporranno tre piatti speciali con ingredienti locali e stagionali a un prezzo compreso tra i 4 e i 6 euro.

L’alta cucina a un prezzo accessibile sembra dunque essere la chiave del successo. Gli organizzatori infatti si aspettano di replicare, se non superare, gli già ottimi risultati della prima edizione: 50.000 porzioni servite in una quattro giorni all’insegna del gusto, della condivisione e del divertimento.

Ecco i grandi Chef protagonisti di Taste of Roma 2013.
Francesco Apreda, executive chef del Ristorante Imàgo (Hotel Hassler), Heinz Beck del ristorante La Pergola(Rome Cavalieri), Cristina Bowerman, anima e genio creativo di Glass Hostaria, Roy Caceres del ristorante Metamorfosi; Danilo Ciavattini dell’Enoteca La Torre, nella nuova prestigiosa dimora di Villa Laetitia, Arcangelo Dandini dell’Arcangelo; e poi ancora Andrea Fusco del ristorante Giuda Ballerino, Stefano Marzetti executive chef del Ristorante Mirabelle (Splendide Royal), Giulio Terrinoni dell’Acquolina Hostariae Angelo Troiani del Convivio Troiani.

Confermata inoltre la collaborazione con l’Associazione dei Jeunes Restaurateurs d’Europe che porterà all’Auditorium un inedito Pop Up Restaurantin cui si alterneranno quattro chef (un laziale e tre outsider): Luca Collami del Ristorante Baldin di Genova, il toscano Filippo Saporito de La Leggenda dei Frati, Giuseppe Iannotti cuoco rivelazione del Kresios di Telese Terme (BN) e Daniele Usai del Ristorante Il Tino di Ostia.

A completare la proposta dell’evento capitolino oltre 100 eventi per tutti i gusti e la presenza di un’importante selezione di botteghe storiche e artigianali che presenteranno ai visitatori prodotti unici e di grandissima qualità.

A Taste (dall’inglese“assaggio”) tra le tante aziende di qualità non poteva mancare una delle paste più buone d'Italia: la pasta Verrigni - pastai dal 1898.


L’Antico Pastificio Rosetano, dopo il Taste of Milano, propone anche a Roma dal 26 al 29 settembre la sua pasta da grano italiano 100% e la gamma dei suoi nuovi prodotti “non solo pasta”. L’originale mix abruzzese e non, affianca una pasta di grano duro convenzionale e biologica apprezzata dai migliori chef e selezionata dai consumatori più attenti.

, dopo il Taste of Milano, propone anche a Roma dal 26 al 29 settembre la sua e la gamma dei suoi . L’originale mix abruzzese e non, affianca una pasta di grano duro convenzionale e biologica apprezzata dai migliori chef e selezionata dai consumatori più attenti.

Giulio Terrinoni chef di Acquolina Hostaria ci delizierà con i Superspaghettoni Verrigni alle vongole al pesto di alghe; lo chef Angelo Troiani de Il Convivio di Troiani proporrà rigatoni Verrigni con ragù bianco di pannocchie, pecorino romano, croccante di "quasi pesto pantesco" ed habanero chocolate; Andrea Fusco, anima del ristorante Giuda Ballerino, si cimenta con la passata di pomodoro pera d'Abruzzo Verrigni come dressing al Fusilloro.

La manifestazione si svolge in una cornice splendida per assaporare la tiepida aria di settembre nella città eterna ed i visitatori saranno coinvolti nel gustare, curiosare ed imparare, scoprendo le eccellenze gastronomiche.

Verrigni - pastai dal 1898 - utilizza esclusivamente grano duro italiano sia per la sua linea di pasta convenzionale sia per quella biologica e nell’ottica di una splendida sinergia col territorio abruzzese ha avviato la collaborazione con Francesco Paolo Valentini – amico vignaiuolo, padre dei noti Montepulciano, Trebbiano e Cerasuolo - per la promozione della pasta VV (Verrigni Valentini) già dal 2011. Il packaging tricolore di questa linea dedicata, riporta la data della trebbiatura e tutta la tracciabilità dal campo al pastificio a preservare il diritto del consumatore a scegliere cosa acquistare e portare in tavola con consapevolezza.

Nell’ottica di autentica tutela dei prodotti veramente italiani, Verrigni ha selezionato un riso, una pasta all’uovo, un olio extravergine d’oliva, uno zafferano e due legumi tipicamente abruzzesi di grande qualità che vanno ad affiancare bìrrolo e pomodoro pera d’Abruzzo (passata e pelato), per offrire una scelta variegata che comunica chiaramente il brand del produttore a differenziare questo progetto dal classico marchio terzi.

Verrigni è pasta di semola di grano duro, Senatore Cappelli, Kamut, farro, aromatizzati e biologici. Una produzione vasta e completa che culmina coi trafilati in oro: SpaghettOro, FusillOro, Pi-Quadro, Ri-quadro e Soqquadro caratterizzati dalla consistenza diversa, elegante, dal rilascio di amido contenuto e delicato, dalla capacitá di sposarsi con condimenti di ogni genere.

Nell'occasione Verrigni presenterà i nuovi amici: RISO, ZAFFERANO, PASTA ALL’UOVO, LEGUMI, POMODORO, BIRRA, OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA...per cominciare!

www.tasteofroma.it

Antico Pastificio Rosetano Verrigni Via Salara,9 64026 Roseto degli Abruzzi (TE) Tel. +39 085-9040269 www.verrigni.com

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner