Allo chef Luigi Ferraro il Premio Internazionale "Domenico Aliquò"

Lo chef calabrese opera al Restaurant Cafe Calvados, di Mosca

20/11/2013

Allo chef Luigi Ferraro  il Premio Internazionale "Domenico Aliquò"
Reggio Calabria 20 novembre 2013. Sabato prossimo, 23 novembre, a Reggio Calabria, allo chef calabrese, Luigi Ferraro, attualmente executive chef al Restaurant Cafe Calvados, di Mosca, gli verrà consegnato il prestigioso Premio Internazionale Calabria Cultura e Turismo, “Domenico Aliquò”, assegnato da una giuria scientifica a quelle personalità che si sono distinte nei loro rispettivi ambiti per professionalità, impegno e promozione della dignità umana.

Il premio, giunto al suo dodicesimo anniversario, è rappresentato, come da tradizione, da una pregevole opera dell’artista Aurelia Nania.

Il Premio ha ricevuto il Patrocinio della Regione Calabria, concesso dal Presidente, Giuseppe Scopelliti; del Consiglio Regionale della Calabria, concesso dal Presidente, Francesco Talarico; dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria, concesso dal Presidente,Giuseppe Raffa; del Consorzio del Bergamotto, concesso dal Presidente, Ezio Pizzi.

Il Consiglio Direttivo, presieduto dall’on. Mario Tassone, è composto, tra gli altri, dal Sen.Giovanni Emanuele Bilardi, Segretario della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani e Membro della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere; dal Prof. Francesco d’Episcopo, dell’Università Federico II di Napoli, Presidente delle Giurie; dal Prof. Vincenzo Amodeo, Presidente Comitato Tecnico-Scientifico del Premio; dal Prof. Filippo Maria Aliquò, Scrittore d’Arte e Letterario, Presidente del Premio e dalla Prof.ssa Aurelia Nania, Artista del Premio.

Per lo Chef Luigi Ferraro, si tratta dell’ennesimo riconoscimento della sua alta professionalità nell’arte della cucina italiana e calabrese, che lo stesso esporta da anni in tutto il mondo.

Gigi Ferraro vincitore di  due Medaglie d’oro al Culinary Kremlin 2013
 
Lo chef calabrese Gigi Ferraro 
ferraro.jpgLuigi Ferraro nasce in Calabria a Cassano allo Ionio, piccolo paese della provincia di Cosenza, attualmente è l’ executive chef del lussuoso ristorante Cafe Calvados di Mosca. Dove cerca sempre di difendere e diffondere l’alta qualità della gastronomia italiana creando una cucina creativa mediterranea.
Ama fondere profumi di stagione e tradizioni per creare innovazioni.....la sua cucina mediterranea piacevolmente intrigante è frutto dei suoi viaggi in varie parti del mondo uniti ad uno studio interiore basato sui propri gusti, ma soprattutto basata sulla sua filosofia di cucina che è incentrata sull'uso di prodotti di stagione e sui gusti del suo territorio, il sud Italia, perchè è molto legato alla sua amata terra... la Calabria, ed alle sue tradizioni ma allo stesso tempo è continuamente alla ricerca di innovazioni.
 
Il suo percorso nel meraviglioso mondo della ristorazione è iniziato dal 1996 con una prima esperienza in un ristorante della Piana di Sibari (cs), poi ha continuato per la Costa Jonica e in giro per l’Italia tra Basilicata, Campania, Sardegna e Toscana. Dopo aver conseguito il diploma di maturità ha iniziato le esperienze fuori dall’Italia tra Sharm el Sheik, Stoccarda, Londra e Bangkok ...ma questa passione per la cucina non diminuisce mai, anzi ogni giorno che passa aumenta sempre di più, per questo propone sempre una cucina creativa.
Ha rappresentato, inoltre, la sua cucina e la sua regione Calabria: al Word Travel Market di Londra nel 2007; al “The International Wine e Food Society” sulle Isole Cayman nel 2009; al “ The Westchester Italian Cultural Center” di New York nel 2009; al “Kremlino Dinner Gala” a Mosca nel 2010.

Gigi FerraroLa sua è una cucina dove ogni dettaglio è estetica e precisione, ricca di minuziosi particolari, il menu nella sua esposizione, i piatti nella loro presentazione spettacolare, i piccoli decori...tutto descrive l’impegno espresso nella ricerca della perfezione. Ha sempre immaginato la cucina in nuovi modi ed ha incessantemente voluto proporre e diffondere la qualità, motivo per cui trova sempre nuovi mezzi per poter migliorare se stesso e le sue creazioni culinarie, perchè ama osare e crede vivamente che tutto è rinnovabile e modificabile a proprio piacere, in particolar modo lo è l'arte del cucinare, per questo cerca sempre di dare il massimo nel creare e proporre la sue creazioni...cercando di fondere tradizione ed innovazione, affidandosi alla sua creatività ed al suo gusto estetico perchè esige da se stesso che la sua cucina sia sempre curata e incentrata sull'abbinamento della fantasia con la capacità di fondere le materie prime, utilizzando sempre prodotti freschi.

In fondo la sua è una cucina fatta di ingredienti semplici, fatti però sempre in modo innovativo e con tanta estetica del gusto.
Ecco quello che scrive di Luigi Ferraro un grande amico di INformaCIBO, lo scrittore Vincenzo Reda.
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner