ALMA inaugura "Good": 50 tour operator e buyer stranieri a caccia di vini e prodotti Dop

Solo ieri più di 1500 incontri per l'iniziativa promossa da Apt Servizi Emilia-Romagna

16/10/2015

ALMA inaugura "Good": 50  tour operator e buyer stranieri a caccia di vini e prodotti Dop
Colorno (Parma) 16 ottobre 2015. E' partito ieri alla Reggia di Colorno, in provincia di Parma, il workshop "Good" promosso da Apt Servizi Emilia-Romagna, dove 50 tour operator e buyer stranieri possono conoscere l'offerta italiana di food tourism, dai prodotti tipici Dop e Igp alle produzioni enologiche emiliano-romagnole, passando per le dimore di charme della regione.

Il momento clou del workshop sara' comunque oggi, giorno in cui si incontreranno i 50 buyer internazionali specializzati in wine & food tourism e una settantina di seller arrivati da tutta Italia, tra consorzi e club di prodotto.

Ieri mattina, a partire dalle 9, dopo il saluto del sindaco di Colorno, Michela Canova, e dei vertici di Alma, la Scuola internazionale di cucina italiana che ha sede nella reggia, hanno preso il via gli incontri per appuntamento.

Sommati agli incontri del pomeriggio, quelli liberi, si sono tenuti più di 1500 incontri. L'evento Good e' promosso da Apt Servizi in collaborazione con l'assessorato regionale all'Agricoltura, Unioncamere Emilia-Romagna, Alma Colorno, Comune di Colorno, Provincia e Comune di Parma, Comune di Modena, Unioni e Club di Prodotto dell''Emilia Romagna. L'organizzazione tecnica e' stata curata da Tourist Trend. Il 65% dei buyer che partecipano al workshop e' specializzato nella programmazione di viaggi a tema enogastronomico, il 20% attivo nel settore incentive e lusso e il 15% costituito da operatori che organizzano viaggi culturali in Italia con spiccata vocazione all'enogastronomia tipica.
Oggi e' la giornata dedicata al business, poi sabato e domenica gli operatori prenderanno parte a quattro educational tour di due giorni che interesseranno il territorio tra Piacenza e Rimini.
Tra i buyer stranieri presenti a Colorno, sottolineano da Tourist Trend, ci sono sommelier professionisti fortemente interessati a proporre, nei loro pacchetti vacanza, i vini emiliano-romagnoli. Attorno al tema del wine tourism in Emilia Romagna c'e' interesse anche da parte di operatori russi del settore, che solo di recente si sono affacciati sul mercato della vacanza enogastronomica.
A Good partecipano anche i tre principali tour operator della Spagna specializzati in food tourism e, tra essi, "Alacarta", la cui programmatrice e' arrivata in Italia due giorni prima dell'inizio del workshop per approfondire la conoscenza delle scuole di cucina bolognesi. Per la quasi totalita' degli operatori, poi, un punto forte dell'offerta italiana sono le tante dimore storiche e di charme presenti in regione. Tra i buyer accreditati, ce n'e' un buon 10% che arriva dagli Usa, dato che conferma il forte interesse del mercato americano per il prodotto vacanza enogastronomica in Emilia-Romagna. Su questo tema, infatti, di recente sono usciti numerosi articoli sulla stampa americana, tra cui i reportage firmati da giornalisti che hanno partecipato a educational tour promossi da Apt Servizi Emilia Romagna.

"Fa piacere registrare questi apprezzamenti della stampa statunitense alla vigilia di Good", afferma Andrea Corsini, assessore al Turismo dell'Emilia-Romagna. "Questi articoli confermano come l'Emilia-Romagna sia uno ''scrigno'' prezioso pieno di prodotti turistici d'eccellenza dove primeggiano le bellezze delle citta' d'arte e la qualita' della nostra enogastronomia".
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner