Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015

Il primo Convegno sul tema «food safety», oggetto del World food research and innovation Forum

28/10/2014

Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Parma 28 ottobre 2014. Aperta questa mattina  a Fiere di  Parma, Cibus Tec - Food Pack, una delle più importanti manifestazioni di settore a livello mondiale, giunta alla 50esima edizione.

Un appuntamento (fino a venerdì prossimo) che metterà in vetrina tutte le tecnologie di settore: dal processo al confezionamento, codifica, marcatura, etichettatura, dal fine linea alla movimentazione, stoccaggio, tracciabilità, logistica, dalle tecnologie ambientali alle soluzioni food safety.

Nell'ampia “hall” di Fiere di Parma non poteva mancare un visibile riferimento ad Expo 2015, anzi a “Federalimentare 4EXPO”, che vede appunto le Fiere di Parma, partner operativo della forte presenza dell'agroalimentare italiano a Expo 2015. Un progetto di educazione e intrattenimento, ma che sarà anche un’occasione concreta di business per molte imprese italiane dell'agroalimentare. (QUI per saperne di più).

 

La presentazione di "Federaliementare 4Expo" a Cibus Tec

L'inaugurazione di Cibus Tec 2014
Davanti ai rappresentanti delle istituzioni, l'assessore regionale Tiberio Rabboni e l'assessore Cristiano Casa del Comune di Parma, a Antonio Cellie, amministratore delegato di Fiere di Parma, Franco Boni e Elda Ghiretti (Brand Manager Cibus), responsabili per Fiere di Parma del progetto “Federalimentare 4EXPO” e Marcella Pedroni, Segretario Generale Fiere di Parma, ad inaugurare il Salone è stato il vice ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Andrea Olivero, il Presidente di Federalimentare, Filippo Ferrua, il Presidente di Ucima, Giuseppe Lesce, il Presidente dei Giovani di Confagricolturade, Raffaele Maiorano e il padrone di casa, il nuovo Presidente di Fiere di Parma, Gian Domenico Auricchio.
 

Il Viceministro Andrea Olivero intervistato da TVParma

L'intervento del viceministro Olivero
Il Vice Ministro Olivero nel sottolineare come il ruolo delle tecnologie per la lavorazione del cibo sia fondamentale anche in chiave Expo2015 ha affermato: "Il tema proposto da Cibus Tec pone la grande sfida per il futuro dell'agroalimentare: garantire cibo in quantità sufficiente, di qualità e salubre. In questo scenario, la via italiana deve avere la capacita' di creare e mantenere un sistema che integra in modo intelligente le risorse disponibili, l'innovazione, le differenze territoriali e la competitivita' delle imprese. Serve dunque investire di piu' nella ricerca e nella tecnologia. Le macchine che vediamo esposte a Parma sono fondamentali per la qualita', la salubrita' e la conservazione del cibo".

"Le azioni di governo puntano proprio ad utilizzare leve differenti come il ricambio generazionale, la migliore organizzazione di filiera, il sostegno all'export e iniziative di lotta alla poverta' e allo speco alimentare. Mi preme - ha continuato il Vice Ministro Andrea Olivero - inoltre sottolineare che l'avvio dei nuovi PSR costituisce l'opportunita' per sostenere quegli investimenti dedicati all'innovazione e all'introduzione di nuove tecnologie, capaci di garantire una corretta informazione al consumatore, attraverso l'etichettatura e quindi la tracciabilita' della produzione". "La visione congiunta degli strumenti disponibili e delle opportunita' - ha concluso il Vice Ministro - e' la base per affrontare al meglio Expo 2015, un'occasione straordinaria non solo per raccontare le eccellenze italiane e le potenzialita' del nostro settore agroalimentare ma per affrontare una riflessione congiunta sul tema del cibo, quale bene comune in grado di veicolare i valori di comunita' e di appartenenza, di cooperazione, di dialogo e rispetto delle diversità".

Il Presidente di Federalimentare, Filippo Ferrua, ha ricordato che la crisi perdura ancora sul mercato interno, mentre il bonus degli 80 euro ha avuto effetti solo marginali.
Dopo aver detto che il ministero delle Politiche agricole “ha lavorato bene” ha poi esplicitamente sollecitato Olivero sulla necessità di ripristinare il Piano per l’internazionalizzazione: “Spero si tratti di un incidente di percorso. Avevamo collaborato col Governo per la definizione del Piano per la Internazionalizzazione che però non è presente nella Legge per la Stabilità, come era previsto”.

E a Cibus Tec Food Pack ha fatto la sua prima uscita pubblica un progetto che verrà presentato a Expo2015: “La Filiera intelligente”, sviluppato dai Giovani di Confagricoltura e Federalimentare, e CNR per la divulgazione della ricerca sia in ambito agricolo che agroalimentare. Prima delle 7 tappe di avvicinamento ad Expo quella presentata oggi a Parma dedicata ai nuovi materiali per il packaging agroalimentare. “In settori come, ad esempio, quello del vino, dell’olio e nel comparto ortofrutticolo, in particolare la IV gamma – ha rimarcatoRaffaele Maiorano, presidente dei Giovani di Confagricoltura – il packaging è oggi una componente determinante per invogliare il consumatore all’acquisto. L’imprenditore agricolo che trasforma i propri prodotti e vuole emergere sui mercati non può esimersi dallo studiare e approfondire ed investire su modalità e tecniche di packaging accattivanti, chiare e sostenibili”. Nella prima session de La filiera Intelligente sono stati esaminati i possibili usi dei packaging alimentari in Materi-Bi®, la bioplastica biodegradabile e compostabile; i nuovi plastomeri , esempio di innovazione di prodotto per il packaging alimentare; le bioplastiche nel packaging dei prodotti agroalimentari; i processi produttivi di piatti pronti dalle materie prime al confezionamento in atmosfera modificata. Cibus Tec Food Pack si caratterizza come una fiera “a ciclo completo”, dalle tecnologie di produzione e lavorazione del cibo fino al confezionamento che guarda soprattutto ai mercati esteri.

“Se parliamo di packaging, l’80% dei 6 miliardi di fatturato del comparto provengono dall’export – ha dichiarato il Presidente di Ucima, Giuseppe Lesce – Sin dalla sua nascita abbiamo creduto fermamente nel progetto Food Pack, che rappresenta il primo importante tassello di una nuova strategia fieristica che la nostra Associazione ha avviato due anni fa e che si sta concretizzando nel rafforzamento delle manifestazioni italiane specializzate del nostro settore”.

La presenza di Ucima a Cibus Tec Food Pack è stata sottolineata anche dal nuovo Presidente di Fiere di Parma, Gian Domenico Auricchio: “E’ la vera novità di questa 50° edizione di Cibus Tec, che dimostra così ancora una volta di essere una fiera capace di rinnovarsi nel tempo. Altro tema fondamentale di questa edizione è la sicurezza alimentare, cui è dedicato un importante convegno internazionale. Sicurezza significa certamente maggiori controlli nella distribuzione, ma soprattutto sviluppo delle tecnologie che lavorano il cibo. Oggi in Italia spendiamo 3 miliardi di euro per la sicurezza dei nostri prodotti, ma si deve poter fare di più”.


Il Presidente di Fiere di Parma, Gian Domenico Auricchio, apre Cibus Tec 2014

Strategie globali per la Sicurezza alimentare
Nel primo pomeriggio si è svolto il World Food research and innovation Forum, un percorso che ha coinvolto esperti, ricercatori, grandi imprese, policy maker di fama internazionale, per affermare l’Emilia-Romagna quale ‘capitale’ mondiale del cibo di qualità.

Il Forum ha visto il confronto tra agenzie nazionali ed internazionali (EFSA, FDA, Health Canada e l'Agenzia Cinese di riferimento ) per definire, sulla base di un reciproco scambio di conoscenze, regole trasparenti per la tutela della salute e del benessere collettivo.
Il Forum, legato ad Expo 2015, è risultata la prima tappa di un percorso biennale "continuativo" di eventi internazionali che creerà per la prima volta in Emilia - Romagna un think tank "internazionale" consolidato dedicato alla ricerca e alle policy per la sostenibilità/sicurezza/qualità in campo agroalimentare, a sostegno della competitività mondiale delle imprese italiane e dell'Unione Europea.

E' stato anche presentato l'appuntamento di Anuga Tec che si terrà a Colonia nel 2015 (ne parleremo diffusamente nei prossimi giorni). 
In ottica di internazionalizzazione va inquadrato l’accordo strategico tra Fiere Parma & Koelnmesse, che offrirà all’industria delle tecnologie legate alla filiera del food & beverage — sia a Parma in Cibus Tec, sia Colonia in Anuga Food Tec — la platea delle aziende alimentari che partecipano ai due appuntamenti, rispettivamente la terza e la prima fiera del settore food al mondo.

Infine da segnalare l’appuntamento con TECH AGRIFOOD che si terrà domani 29 ottobre alle 12
La Camera di commercio italiana per la Francia di Marsiglia, la Camera di commercio di Parma e "Terralia", Polo di competitività del sud est della Francia, in collaborazione con Unioncamere Emilia-Romagna, presentano la quinta edizione di "Tech Agrifood - European mediterranean Business Meetings", evento dedicato a imprese, centri di ricerca, università che operano nel campo delle tecnologie per la trasformazione di frutta, verdura e cereali e nella filiera vitivinicola e olearia.

La conferenza stampa di presentazione di Tech Agrifood si svolgerà domani:
Mercoledì 29 ottobre alle 12
in sala conferenze A014, Padiglione 3 presso Fiere di Parma.

Interverranno:
Marcella Pedroni, Segretario Generale Fiere di Parma
Andrea Zanlari, Presidente della Camera di Commercio di Parma
Domenico Basciano, Camera di Commercio Italiana per la Francia di Marsiglia
Claire Mermet, Polo Tecnologico TERRALIA – Avignone

Organizzano Tech Agrifood la Camera di commercio italiana per la Francia di Marsiglia, la Camere di commercio di Parma e "Terralia", Polo di competitività del sud est della Francia, in collaborazione con Unioncamere Emilia-Romagna.
E' prevista la partecipazione di 126 operatori provenienti da 15 paesi: Algeria, Egitto, Marocco, Tunisia, Turchia, Emirati Arabi, Belgio, Francia, Italia, Spagna, Russia, Olanda, Argentina, Emirati Arabi, Vietnam, che saranno coinvolti in incontri d'affari per favorire lo sviluppo di partenariati commerciali, scientifici e tecnologici.
I profili delle aziende iscritte sono visionabili sul sito dell'evento: www.techagrifood.com

Tech Agrifood è organizzato all'interno di Cibus Tec – Foodpack il 29 e 30 ottobre. Le 2 giornate saranno arricchite anche da seminari tecnici, a cura della Stazione sperimentale per l'industria delle conserve alimentari di Parma e di Terralia.


Il Vice Ministro Olivero (al centro), con il Presidente di Fiere di Parma Auricchio (a sinistra), all'arrivo a Fiere Parma

Photogallery: Cibus Tec - Food Pack (foto di Raffaele D'Angelo)

Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Andrea Olivero, ViceMinistro delle Politiche agricole, apre Cibus Tec-Food Pack, e sottolinea come il ruolo delle tecnologie alimentari sia fondamentale anche in chiave di Expo2015
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner