Appuntamento a Campione: Unire, Ideare, Rinnovare - Un nuovo futuro per UIR

In ottobre il primo forum della ristorazione italiana by UIR

09/06/2013

Appuntamento a Campione: Unire, Ideare, Rinnovare - Un nuovo futuro per UIR

Milano, giugno 2013 – Lunedì 17 giugno il prestigioso Salone delle Feste del Casinò di Campione d’Italia ospiterà i ristoratori UIR che insieme celebreranno un nuovo inizio.

Campione sarà il palcoscenico di tante novità: per prima la presentazione del nuovo sito UIR http://www.ristorantiuir.it/, cuore pulsante di tutte le attività legate all’associazione, che avrà una nuova immagine, una nuova funzione e nuovi contenuti. Il sito costituirà la “piazza” dove i consulenti specializzati UIR daranno consigli e suggerimenti e dove, attraverso l’iscrizione ad un forum, sarà possibile entrare in contatto con i veri problemi della ristorazione, per confrontarsi e trovare delle risposte insieme ad aiuti concreti.

Un’altra novità importante è costituita dal contributo del gastronautaDavide Paolini che, con la sua professionalità e conoscenza del settore, curerà il volume-Guida UIR, che verrà presentato a Milano durante la seconda edizione di Milano Golosa (13-14 ottobre 2013).

Proprio in occasione di questo importante appuntamento milanese, grazie alla collaborazione con Davide Paolini, UIR darà vita al primo forum della ristorazione italiana.

“La volontà è quella di tornare a parlare di prodotti, di ristoranti, di territori e di clienti” dice Savino Vurchio direttore dell’associazione, che aggiunge, “siamo felici che oggi la cucina sia così tanto comunicata e pubblicizzata, ma questo non basta. Dobbiamo parlare anche del lavoro, delle idee, della creatività e delle fatiche che fanno parte del mestiere di artigiani e imprenditori del gusto. Solo così è possibile aiutare il settore a crescere e ad evolvere”.

UIR sta diventando l’organo di associazione di categoria più competente e propositivo sul territorio italiano. Per questo i ristoratori iscritti stanno aumentando ogni giorno. A Campione saranno ufficializzate anche nuove iscrizioni di importanti ristoranti lombardi come, Sadler e il Pomiroeu.

Unione Italiana Ristoratori

La UIR, nata 41 anni fa come Associazione di promozione della ristorazione italiana di qualità, conta oggi 100 associati in tutta Italia. Da sempre è stata una realtà a numero chiuso, 100 ristoranti appunto, e ogni anno veniva data la possibilità di ingresso a nuovi soci, solo se venivano a meno ristoranti iscritti che, per chiusura o diversa scelta di gestione, non avevano più le caratteristiche necessarie per farne parte. La qualità del nostro gruppo è testimoniata da tanti rinomati chef/patron (Corelli del ristorante Atman di Pistoia, Pomata dell’omonimo ristorante di Cagliari, Aversa de Il Buco di Sorrento, Tassa de Le Colline Ciociare di Acuto, Batavia del Birichin di Torino, Gardella de La PIneta di Genova, Addonizio de Il Tartufo di Revere, Sardi de Il Grappolo di Alessandria, Zanolo del Barba Toni di Orio Canavese, Baro dell’Erbaluce di Caluso, Santià de Il Peso 1897 di Cigliano, ecc.) che hanno contribuito, nel corso degli anni, ad elevare il nome della UIR e realizzare innumerevoli eventi e manifestazioni gastronomiche.

Dal 2013 la UIR, ha deciso di “cambiare pelle” e aprire le porte dell’Associazione a molti più ristoratori (contiamo di arrivare a 1.000 iscritti per il 2015), con il preciso scopo di dare vita a un “Movimento” della ristorazione tradizionale italiana, atto a tutelare maggiormente il patrimonio della VERA ristorazione e a perseguire una nuova MISSION.

La UIR non si occuperà più solo di Promozione (che risulterà sempre comunque fondamentale per i ristoranti aderenti), ma offrirà ai propri associati anche alcuni altri servizi di consulenza importantissimi in --questo momento storico:

- consulenza in materia di regolamentazioni

- consulenza nei rapporti con le Istituzioni

- consulenza sulla sicurezza nel lavoro

- consulenza nel marketing gestionale

- rapporti con il credito bancario

Ma la UIR dovrà anche diventare un organo Istituzionale che si confronterà con le Istituzioni preposte per salvaguardare una categoria che troppo spesso viene penalizzata a favore di altre forme di ristorazione (bar, agriturismi, circoli privati, sagre, ecc…).

Vogliamo COSTRUIRE insieme a tutti gli associati (vecchi e nuovi) qualcosa di importante per far valere i diritti della ristorazione VERA e diffondere il valore dei soci attraverso una valida attività promozionale.

Unione Italiana Ristoratori

 

 

Vicolo Calusca, 10/b- 20123 Milano

Tel. 02.86.99.84.53 - Fax 02.86.98.35.40  info@ristouir.it

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner