Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015

In viaggio nella galassia della settimana del fashion

24/04/2014

Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Atmosfere colte e austere permeano la collezione tratteggiata da Miuccia Prada. Le sue donne prendono silhouette consumate e intense. Sono eroine di un romanticismo intellettuale, dai tratti ipergrafici. Profili di pelle per segnare gli abiti, sciarpe da coreografo, tagli a rettangolo per le trasparenze sempre esibite. Il gioco delle sovrapposizioni ha perso malizia. Montone, pesante e protettivo e sotto niente. Solo un pull con tre righe di vittoria, ispirato a lacrime amare di Petra von Kamp.
La donna Larusmiani è una viaggiatrice, una nomade urbanizzata, dinamica, contemporanea, capace di vestire luoghi e culture diverse creando uno stile ricercato e di grande eleganza, tra giochi ottici di colori e geometrie che esaltano la silhouette femminile. Così come la definisce la stilista Alice Etro. Gioca a vestire i panni dell’uomo, rubando pezzi classici del suo guardaroba e donando loro un tocco di improvvisa femminilità, tra sovrapposizioni e micro-fantasie. Imperdibile, l’outfit componibile creato da giacca doppiopetto, pantalone e un’inedita gonna sovra-pantalone che ricorda la silhouette del cappotto. Dopo il tramonto, la donna Larusmiani s’incontra con l’uomo in smoking, nell’intensità e nello charme del verde di velluti devorè, nella versione al femminile del tuxedo portato con cappello fedora colorato in feltro calato sul viso. Le varianti cromatiche si estendono dal nero, alle gamme del grigio perla e inox, per capispalla e pantaloni palazzo, reinterpretati, mentre il “sempre verde” pied-de- poule si riveste di negative di sovrastampe floreali. Irrinunciabili accessori da portare con sé in valigia la Himo belt, la cintuta con bretelle e nappe e i bracciali con chiusura gioiello in cavallino spigato, coccodrillo, camoscio e pitone. Dettagli preziosi e materiali ricercati per le due mini bag, una in coccodrillo con catena gioiello ricoperta in foglia d’oro e l’altra in karung agugliato e lana
Lardini, marchio tutto italiano creato nel 1978, presenta la sua nuova collezione. Uno tra i modelli sicuramente più innovativi è la giacca-smoking: il brand infatti ha sviluppato con attenzione lo studio della giacca, declinandola in modelli strutturati e non, aggiungendo una capsule collection di pantaloni, gonne, abiti e maglie che esaltano il mood. Il Loden si trasforma in Parka.
RVR Donna presenta otto modelli classici e moderni. Capispalla reversibili in tessuto naturale abbinato al tecnico water repellent, adatti ad ogni cambiamento climatico. Un trench  doppiopetto, uno spolverino, un parka, un gilet, e tre piumini di diverse lunghezze e vestibilità in lane o cashmere con fantasie dai colori vivaci e speciali abbinamenti tra i due lati del capo.   L’etnico ultra-chic immaginato da Etro. Il paisley, elemento decorativo che il marchio ha fatto proprio, diventa in passerella la quintessenza di un etnico uber chic, che allude sfacciatamente ai 70s ma lo fa con un’incredibile ventata di freschezza e contemporaneità. L’abito torna lungo fino ai piedi e morbidamente scivolato, mosso talvolta da pannelli di plissè. I cappotti sono in lane maschili effetto coperta oppure preziosamente doppiati in visone. Vello che insieme alla volpe, usata per giacconi hippie, scalda i corpi ricoperti dallo chiffon intarsiato di lurex. L’oro è il trait d’union che illumina ogni cosa, gioiello prezioso di terre lontane.
Fabiana Filippi, il marchio umbro, per la prossima stagione fredda si ispira ai seventies, lasciando spazio a effetti materici e personalizzando giacche, top in suede e bluse in seta attraverso micro borchie. Le silhouette diventano dinamiche grazie a volumi, stampe grafiche e tagli asimmetrici e incontrano l’universo maschile nei pants over e nei gilet da indossare sotto i cappotti. Non mancano le micro cappe con pelliccia, maglie effetto bouclè o a treccia e mohair ultra-light.
La collezione Donna del Lanificio Colombo è strutturata in quattro temi ognuno dei quali rappresenta un’ambientazione d’uso differente. Ogni donna ha la possibilità di trovare il modo di essere e di vestire anche attraverso un intreccio e un’intercambiabilità tra i temi. Il tema prende spunto dalla donna dinamica che si muove nella frenesia della città o che, lavorando, deve essere pratica e chic in tutto l’arco della giornata. Il colore dominante è il gianduia (chocolate brown) giocato con tocchi di colore delle spezie come il curry e lo zafferano. La giacca Kate in cashmere fleece, il lungo cappotto “tulipano” in cashmere double dall’effetto zibellino e tridimensionale e divertenti mantelle multicolor si abbinano a una serie di leggerissime maglie in cashmere e in cashmere seta tinto filo che sviluppano il nuovo basico femminile. L’armonia della femminilità trova espressione nel cappotto in cashmere double bicolore con collo in zibellino, monopetto e fermato nel dietro con pences che creano un effetto redingote. Preziose le pellicce in zibellino testa di moro con le maniche a tre quarti. Forme nuove caratterizzano cappotti e mantelle in maglia di cashmere da otto-dieci fili dai punti operati e in rilievo e con applicazione di volpe shadow. Frizzante è il nuovo basico in cashmere seta versione stampata che racchiude i colori del tema città. Leggeri abiti in maglia di cashmere, camice e accessori con stampa liberty completano la proposta del total look. The original cashmere fleece si evolve per interpretare il Csual Chic. E’ un parka in cashmere fleece tinto in capo, leggermente imbottito e foderato con bouclè di baby alpaca. Il collo è in rex rabbit. La dolcezza dei bouclè accarezza la pelle e l’abbinamento al cashmere fleece rende il capo leggero, caldo e confortevole. La preziosità della materia diventa complice della seduzione. La collezione accessori è ispirata agli stessi temi della collezione capospalla e maglieria per esaltare e valorizzare i look. Brillanti ed eleganti sono sciarpe e stole che sì’illuminano grazie all’applicazione di swarovski. Divertenti borchie e ricercati pizzi completano le proposte.
Fabiana Filippi, il marchio umbro, per la prossima stagione fredda si ispira ai seventies, lasciando spazio a effetti materici e personalizzando giacche, top in suede e bluse in seta attraverso micro borchie. Le silhouette diventano dinamiche grazie a volumi, stampe grafiche e tagli asimmetrici e incontrano l’universo maschile nei pants over e nei gilet da indossare sotto i cappotti. Non mancano le micro cappe con pelliccia, maglie effetto bouclè o a treccia e mohair ultra-light.
L’eleganza della praticità nella nuova collezione autunno e inverno firmata Luisa Spagnoli, il marchio italiano fondato a Perugia negli anni ’40. Ogni capo si rifà ad una tradizione rivisitata: ci sono i cappotti e cappottini naif, i tailleur iperfemminili e quelli di ispirazione maschile. I tessuti sono quelli della tradizione sartoriale inglese: dalla lana al jersey passando per l’intramontabile Chanel che viene riproposto su tubini e micro tailleur, dal tartan al tweed, dal principe di Galles al pied-de-poule. Tra le forme proposte sono presenti anche giacche pulite dal taglio maschile più classico, così come pantaloni neri, dal taglio ampio o a sigaretta, che si indossano con bluse monocolore di panno rigido dal taglio essenziale. Maglioni e cardigan oversize da comporre con manicotti e colli, abitini che avvolgono il corpo dove spuntano il colore e i motivi jacquard a fantasia floreale o geometrica. Anche i look da cerimonia sono pensati per soddisfare i gusti e le esigenze di ognuna. Per le più romantiche ecco uno stile retrò degli abiti ricamati in pizzo stretch nei colori dell’autunno. La sera si illumina con lo scintillio degli anni ’20: piume di struzzo e marabù, frange e paillettes si combinano all’eleganza del total black.  Non mancano gli accessori, caratterizzati da un delizioso fiocchetto delicato che impreziosisce le cinture; le borse sono oversize o a mano e a tracolla  impreziosite da vivaci ma non esagerati animalier. Anche nella vasta gamma di colori, Luisa Spagnoli spazia dal nero ai toni naturali, al grigio perla e fumo in accostamento ton-sur-ton, fino al blu notte e all’azzurro, il verde bosco e prato e ancora giallo e arancio assieme al rosso e al viola per riscaldare e colorare l’inverno.
La collezione Lorena Antoniazzi si rivolge ad una donna attiva, spontaneamente elegante che indulge ad una femminilità propria, senza dare spazio alle tentazioni delle mode effimere. Punto di partenza la versatilità del cachemire che, nelle sue innumerevoli declinazioni, svela la personalità di chi lo indossa in un total look che predilige la fluidità e la leggerezza. Ispirazione e fil rouge della collezione la materia. La combinazione di elementi metallici: oro, bronzo, ottone, rame, argento, piombo, con elementi naturali lane e sete in un incontro inedito che dona ai filati luce e movimento. La palette cromatica è pervasa da tinte neutre leggere come il beige, bianco, nero e asfalto con bagliori metallici di oro e argento. Volumi diversi ma complementari disegnano la silhouette alternando forme over a tessuti fluidi e leggeri. Le giacche sono vicine al corpo, i pantaloni sartoriali segnati sul punto vita da cinture gioiello che caratterizzano gonne, cappotti, colli, maglie ed abiti.
Per Fendi il visone è rasato tanto da sembrare velluto. La maison Fendi tratteggia una donna dall’allure lunare e dal touch active, avvolta in parka dai cappucci superfurry, cappotti in rete tecnica con il disegno mimetico ricostruito dalle applicazioni di pelo colorato. Il cosiddetto camouflage in un’inedita variante geometrica è la bella stampa di stagione dei modelli in tessuto tra cui ricordiamo uno stupendo bomber di loden accessoriato dai giganteschi cappelli pelosi e dalla nuova borsa battezzata By the way per via della zip con coda di coccodrillo in fuga.
Le trame fitte della maglia diventano la dominante dei look sui pull, come sui vestiti o i tailleur in lana per la donna Le Copains. La sequenza di outfit iniziali è rappresentata da una sequenza di girocollo in mohair a righe indossati con giacchine di pelliccia candida e pantaloni alla cavallerizza morbidi sulle gambe e infilati in stivaletti di suede. Cappotti maxi peid de coq introducono il tema del bianco e del nero, che ritorna nei pull intarsiati con decori di alce. Una donna femminile che ama le contaminazioni, quella in passerella per Ermanno Scervino. Accenni sportivi, bilanciano l’eleganza dei tessuti raffinati. Colori: Cammello per i cappotti, toni pastello per i micro abiti bon ton, riflessi dorati per quelli in pizzo, proposti anche in bluette. Per la sera al nero dei pantaloni larghi con fascia da smoking in vita fa da contrappunto il bianco della camicia con fiocco. Materiali: Maglieria utilizzata per capi over su cui spuntano motivi geometrici a rombi e decori floreali anche insieme. Raso e canvas per il parka e astrakan usato per il vestito fasciante. Parole chiave: Contrasti e alternanze di stili, lo street incontra la couture. Esempio è la sottoveste da indossare con lo shearling sportivo. Accessori: Coccodrillo e pelle, visone tinto e raso di seta per borse strutturate o grandi a mano. Scarponcini da trekking con risvolto in pelo, sandali con microlacci e tacco a stiletto.
E’ in rosso la donna di Blugirl. Profili d’oro e disegni, le mille rose di Blugirl su modelle giovani  e fresche, capelli lunghi e piccole rose chocker allacciate con un nastrino di velluto.
Italianissima, anche se di ispirazione british, la collezione che ha sfilato da Max Mara. La strada come metafora della modernità vince e convince mentre l’idea del maschile  al femminile che percorre le sfilate di Max Mara e Kristina T. In entrambi i casi ci sono raffinati tocchi di oro e luccichii vari sotto a colori scuri, tessuti maschili e capi sovrapposti tra loro: il cappotto sul gilet di Max Mara, le parigine sulle calze di Kristina T  e le scarpe dal tacco a rocchetto e un bel caban di tweed rosa.
La moda a Milano si fa giovane: dalle passerelle al museo, debuttano 11 nuovi talenti selezionati da Vogue Italia e dal portale  thecorner.com, in mostra a Palazzo Morando. Originali stampe cartoon, maxi patterne e affascinanti contrasti di colore caratterizzano i capi e gli accessori della nuova collezione autunno/inverno di Fay.
La nuova collezione firmata Fracomina punta sulle donne con personalità, che vivono le emozioni fino in fondo e senza paura. Una linea dalla doppia anima, rock e romantica, che si racconta attraverso 5 mood differenti: Lace Tiger: fantasie a pois vengono fuse con stampe animalier e dettagli in pizzo, stampe effetto “lace-camouflage” e applicazioni preziose vengono proposte per i pantaloni cargo e capi in chiffon, per un look army-chic. Rocking Metal: una linea in perfetto stile smart resa contemporanea grazie all’utilizzo delle tonalità neutre, con flash bianchi, neri, grigi. Per un look sempre forte e deciso vengono proposti cardigan oversize con stampe tribali. La Vie en Rose: un look per donne frizzanti e sbarazzine, che vogliono essere sempre chic. Questo mood, caratterizzato da tessuti leggeri e volumi importanti, propone capi con le tonalità del fango, marrone e vino. I tessuti tweeds e madras vengono reinterpretati con un taglio femminile e sono abbinati a camice leggere, abiti scamiciati e giacche corte con colli in pelliccia. Jugendstil: i capi, composti da tessuti morbidi, diventano il must have dell’inverno e, grazie al loro taglio sartoriale, le stampe cachemire e le tonalità intense del verde e del blu e calde del rosso e del viola, renderanno prezioso il guardaroba delle donne romantiche con un look ricercato. Lime Light: grazie alle sue tonalità brillanti, prende ispirazione da Andy Warhol e Roy Lichtenstein. Fucsia, giallo e blu interpretati grazie alla tecnica del color blocking, andando a caratterizzare uno street style contemporaneo. Ogni donna energica e al passo con i tempi non saprà resistere ad un outfit total black alternato a shorts neri in ecopelle con effetti in pizzo traforati, oppure a capi con stampe jewels.
Da Ports 1961 è tempo di sensualità crispy & clean. La collezione andata in scena a Milano moda donna è un continuo rimando di riferimenti al mondo military. Severo nella compattezza dalla figura, autoritario nell’uso delle silhouette body conscious ma sempre frigide. Il taglio asimmetrico degli abiti guaina diventa segno distintivo di una estetica che lavora in riduzione quando si tratta di decoro, confinando l’orpello a una foggia costruita, a bottoni invadenti, a plissè in ogni dove per spezzare e addolcire la rigidità della forma. In un altalenante lavoro di superfici, lucide e opache, ruvide e lisce, rasate e villose. Mosse poi da panni effetto crocodile skin, innervati di interferenze grafiche nella trama, accenti da rivoli di paillettes lucciole. Per puntare sulla camicia maschile poi riletta in infinite varianti come capo chiave in tutti i key look. Spesso pronta a fare capolino sotto i colli di pellicce sauvage portati sulla schiena come stole di dive del passato.
Lo stilista Narciso Rodriguez manda in passerella l’abito di seta tagliato a sbieco, ma animato nella forma da un nuovo modo di imbastire le linee. Le cuciture si scontrano in squarci diagonali a formare dress rigonfi e top con l’orlo tagliato a vivo e arrotondato. I tailleur pantalone hanno la gamba asciutta, le spalle segnate e il bavero spigoloso che nel ripiegarsi su se stesso gioca nel contrasto di colori piatti e fabric intarsiati come lastre di marmo….
Silvian Heach brand italianissimo nonostante il nome anglofono, ha aperto le porte dello showroom milanese per presentare un’esclusiva anteprima della collezione donna Fall-Winter 2014-2015. Ricami, paillettes, tessuti tecnici preziosi vestiranno la donna Silvian Heach, glamour in ogni momento del giorno. La donna Silvian Heach è spiccatamente femminile e sempre illuminata da dettagli raffinati e ricercati.  Si muove, lavora, viaggia e cerca look versatili  in grado di accompagnarla nei diversi momenti della giornata. Per questo la collezione comprende capi da cocktail e da sera impeccabili ma anche tante proposte casual da giorno, ma sempre chic.
La capsule collection di Gas Jeans, composta da capi in denim dalla spalmatura effetto pelle ed ispirati al mondo del motociclismo, che celebra i  30 anni del marchio. La “main collection” per la donna punta, innanzitutto, su uno stile metropolitano e cosmopolita caratterizzato dall’iconico chiodo in pelle Merida, rivisitato nel trattamento used, nel colore e nelle impunture. Non mancano t-shirts dalle scritte ironiche ispirate al mondo dei social networks, boyfriend jeans e quelli dalla vestibilità skinny, jogging pants, maglieria e felpe. La palette va dalle tonalità del grigio, cammello e verde militare ad accenti accesi ma trattati e mixati per un aspetto vissuto di zaffiro, mirtillo, giallo acido e rosso. Chiudono la gamma capi in total black che caratterizzano l’aspetto più metropolitano e grintoso della collezione.
Hogan ha presentato la sua prima capsule collection che comprende il total look nel corso della settimana della moda di Milano. Non solo le bellissime e comode scarpe e le borse a cui il brand ci ha abituato, ma anche diversi capi di abbigliamento che andranno a corredare il nostro guardaroba nel corso del prossimo autunno inverno 2014 2015.
L’accessorio nasce come puro oggetto del desiderio
Crazy Ba-rock. Una dichiarazione di unicità e di forte personalità per la donna che sceglie la collezione autunno-inverno 2014-2015 di René Caovilla: il pizzo ha dettagli metallici e fluo, le texture grunge sono arricchite da incandescenti flash di cristalli, le cromie calde si fondono con ricami di pietre e borchie. Il baroque diventa Ba-rock: i codici stilistici Caovilla come il pizzo e i cristalli, l’opulenza delle cromie barocche incontrano l’irriverenza e l’estro del mondo rock e underground creando una collezione femminile e decisa, che splende per le sue lavorazioni fatte a mano e i dettagli preziosi. Tacchi sottili, talvolta specchiati, un design sexy e rigoroso al tempo stesso, un’interpretazione sofisticata tra arte e stile metropolitano: stringate in pizzo, décolleté appuntite come frecce, slipper in velluto, tronchetti e biker gioiello dalle citazioni rock.
Metallica: il tacco è metallico e specchiato, la décolleté effetto nudo colpisce per gli strati di pizzo sovrapposti e la sua ispirazione glam.
Bizantine: come preziosi mosaici bizantini fantasie di cristalli, pietre e mini-borchie impreziosiscono il tacco della décolleté e la fibbia del biker. Dettagli gioiello per uno stile unico.
Smokin’dark: luminosi flash e spacchi di cristalli oro e argento sull’eleganza, delle décolleté più chic, rigorosamente in camoscio nero.
Around Flemish: le geometrie barocche sono interpretate con strass e trasparenze fatte di rete sottile, la suola di ordinanza è glitter e il morbido camoscio del tronchetto è riscaldato dalle cromie fiamminghe.
Punkish: New entry: i biker in pelle, coperti dal pizzo nero su base Nude con spruzzi di colore, rifiniture glitter e superfici riflettenti.
Soho: le strade più fashion e cool del quartiere londinese rivivono nello stivale cuissard di pelle nera, arricchito da gocce dorate esagonali con imbottitura di pelo e tacco oro metallizzato.
Loriblu è uno dei brand italiani leader nel settore delle calzature di lusso. La nuova collezione è un mix di stili così da adattarsi a ogni tipo di donna e ad ogni esigenza. Influenze retrò, ma anche tecno, contrasti forti ma armoniosi. Il nero la fa da padrone, i dettagli oro e le suole carrarmato, pensate per le calzature maschili ma che sono state applicate anche alla linea femminile. Zip, pelle, catene, camoscio, strass, vernice: attenzione ai dettagli, che si sa che sono sempre loro a fare la differenza.
Essenzialità ed eleganza sono i criteri che guidano la filosofia di Rita Greco Modena. Tutte le sue creazioni hanno una personalità ricercata ma mai eccessiva. Le linee sono pulite e definite, i particolari discreti e capaci di farsi notare per la loro raffinatezza. Non ci sono distinzioni fra giorno e sera: i modelli più sportivi sono impreziositi, quelli più eleganti sdrammatizzati. Ballerine o tacco 12, le creazioni di Rita Greco Modena devono saper portare con disinvoltura ogni tipo di donna. Le creazioni di Rita Greco sono confezionate dalle sapienti mani di artigiani italiani. Ogni calzatura deve ‘calzare’ come un guanto: accogliere il piede con delicatezza e mantenerlo a suo agio. La naturale eleganza non è mai slegata dal confort di taglio e materiali. E tutto questo è reso possibile dall’autentica qualità del Made in Italy. Rita Greco presenta modelli dalle linee ricercate e sofisticate, essenziali, concepiti per una donna determinata che tuttavia non tradisce e nasconde la propria femminilità. Una collezione studiata per esaltare la femminilità, in linea con il concept del brand, con un taglio decisamente più grintoso nella scelta dei materiali e dei riferimenti concettuali. Ancora il riferimento concettuale all’”armatura”, intesa come “protezione” che nasconde il corpo  nella scelta dei materiali: maglia metallica di borchie e pellami effetto specchio evocativi del metallo. I modelli sono biker e sandalo. Materiali: maglia metallica, vitelli, pellami effetto specchio, fibbie e cerniere e cursore in metallo nichel o canna di fucile.
A rendere uniche e inimitabili le collezioni A.S.98 non è solo la forza anticipatrice di tendenze e stili di vita ma anche l’attenzione ai dettagli. Boots, camperos, sneakers e accessori dalla connotazione marcatamente rock, sono infatti il frutto della continua analisi delle tendenze metropolitane: da N.Y. a Shangai, da Hong Kong a Milano. Una ricerca costante dunque di nuovi spunti volti a rinnovare ed esaltare l’anima rock tipica del brand. Anche per il prossimo Autunno/Inverno si confermano dunque best seller come i modelli Saintmetal, Zerometal, Sofia, Turandot, immancabili per i fans del marchio. Se pur ogni volta rinnovati nei dettagli, per restare sempre al passo con le tendenze metropolitane. Anche le borchie nero opaco continuano a fare da padrone, unitamente a zip e cuciture a vista. In termini di cromie i colori forti del rosso uva e del verde petrolio vengono affiancati a colori più tradizionali come il nero e il marrone, confermando così il respiro internazionale della collezione. Si riconferma inoltre l’accurata selezione di pellami italiani di prima qualità e le caratteristiche di artigianalità tipiche del brand, a partire dalla doppia lavorazione di lamine interne, che permette di modificare i colli di ogni modello. I materiali, infatti, si piegano come carta da origami, permettendo di ottenere un look e uno stile ogni volta diverso. Anche per l’A/I A.S.98 si riconferma dunque lo stile internazionale, che ci catapulta sulle strade di tutto il mondo per affermare energicamente la creatività italiana. Una nuova stagione aperta all’insegna del cambiamento di naming, ma in grado di soddisfare pienamente le attese dei numerosi fans Aistep lascia il segno con A.S.98, calza il tuo stile!
Jazz e swing, soul e rock: la donna Lara Hamtpon ha tante anime che impreziosiscono il suo cotè metropolitano la cui parola chiave è walking, carattere predominante di una femminilità di ricerca, anticonformista che ama apparire andando oltre i luoghi comuni, capace di scegliere ogni suo look con forte personalità, in modo disinvolto ma con eleganza. Un’ispirazione sporty chic che punta su forme sportive, adottando l’uso di materiali e colorazioni all’avanguardia: una delle tendenze della collezione strizza l’occhio alle fashion victim amanti di un gusto degagé arricchito da forme e strutture più moderne. Ecco le sneaker con fondo ultra light realizzate con nappe morbidissime a volte bicolori e bi-materiche, impreziosite da inserti elasticizzati e animalier; per un carattere più strong la platform sneaker che rilegge il concetto di polacchino stringato e segue le tendenze senza perdere in praticità. Le skate shoe ultra fashion sono rilette con eleganza informale da Lara Hampton in una visione innovativa e capace di reinterpretare in maniera non convenzionale un modello icona, sono vestite di cavallino colorato - red, blue, gold leather e snake. Comode e glamour le ballerine a punta tonda in una nuance strong e dal bordo elasticizzato.
Fabi, rinomata per la sua cura e attenzione al dettaglio, in questa collezione trasforma il logo del brand in un vero e proprio gioiello, impreziosendo ancor più le proprie creazioni. In questa collezione è impossibile i mood stagionali sono stati colti appieno: modellerie che contraddistinguono il marchio, strutture e forme che non seguono le tendenze stagionali bensì le determinano. Una volta di più è stato posto l’accento sulla bellezza e l’eccellenza dei materiale e degli accessori. Ci si imbatte, infatti, in camosci matelassé abbinati a dettagli in vernice, vitelli con stampe a caldo ramage piuttosto che capretti stampa razza in calde varianti perlate. La gamma dei colori comprende eleganti tonalità di bordeaux, aftermint, ferro e Klein blu, serie di tonalità che nel caso delle sportive si arricchisce anche del taupe e carminio. Le forme sono gentili e si declinano su altezze di tacco differenti: la bassa sfilata, il tacco midi senza plateau e l’alto sia su forme a punta che arrotondate. Per la prossima stagione, la Maison Fabi propone seducenti modelli che interpretano la femminilità in tutte le sue molteplici sfaccettature.
Le borse per l’inverno 2015 della designer brasiliana Paula Cademartori si ispirano all’Art Nouveau e alla personalità iper creativa di Anna Piaggi, intramontabile icona di stile che amava interpretare la moda come un’autentica forma d’arte. Paula Cademartori nei suoi modelli iconici, riscopre nel valore del Made in Italy e dell’altissima qualità artigianale i simboli che rappresentano la filosofia del glamour internazionale, di un lusso ricercato e di una funzionalità “all-year-round”. Colori naturali ma intensi, materiali sempre pregiatissimi come la nappa, il cavallino, il camoscio, il lizard e il vitello specchiato fino ad arrivare al lusso estremo del raso traforato e della vernice matelassè in un continuo alternarsi di pastello e toni accesi, lucido e opaco. Le borchie gold, insieme a ricami di fiori rarissimi che sembrano rubati agli arazzi e alle carte da parati del periodo liberty.
Il mood di Gherardini  rievoca la Venezia  del Settecento e le sue dame  attualizzandone il carattere attraverso la forza del colore e linee rigorose e minimali. Immancabili i colori invernali per eccellenza: nero, testa di moro e grigio nebbia si contrappongono agli accattivanti colori femminili del Softy, riportati anche sulle pelli, come il vibrante violet, il ricco Chianti, l’esuberante pea ed il quarzo bon ton che conferiscono un tocco naturale e glamour allo stesso tempo. Il tessuto Softy si rinnova anche grazie alle nuove tinte metallizzate, come il muschio. Borse eleganti e raffinate ma anche di grande personalità, per rimarcare una femminilità grintosa e dall’allure deciso.
La nuova collezione firmata Braccialini annuncia una stagione dal glamour graffiante. Accostamenti cromatici con effetti seducenti accendono l’inverno con colori propulsivi: viola e verde, turchesi e color cuoio, pavone, magenta si aggiungono ai più classici cognac, testa di moro, nero e avorio. Preziosa la scelta dei pellami e dei materiali come il cavallino, leit motiv che conferisce una dimensione lussuosa a molti dei modelli come delle lavorazioni: stampe pitone dalla preziosa tridimensionalità, stampe a caldo, ricami artigianali e anche il ritorno del jacquard in una nuova interpretazione. La iconica rosa Braccialini, in metallo, torna come elemento distintivo e riconoscibile. Spicca tra le novità una nuova bag destinata ad affiancare classici recenti della maison toscana quali Carla e la Clio. L’ultima arrivata si chiama “Elizabeth”, modello dall’eleganza funzionale e cittadina ma con un tocco glamour aristocratico.
L’ispirazione per la Collezione di Francesco Biasia nasce dalla passione per il freddo, per colori decisi e il punk, trovando una chiave di seduzione nel paesaggio contemporaneo. La collezione è dedicata alle donne che viaggiano: le linee sono sobrie e pensate per la donna dinamica che non rinuncia allo stile. La collezione, si diversifica passando dalle occasioni più sportive e pratiche a quelle più sofisticate ed eleganti conservando la tradizione pur evolvendo lo stile. La palette di colori è composta da toni scuri e profondi: grigi, neri e blu, addolciti dai rossi, verdi e marroni.
Cristalli swarovski, ricami ed applicazioni compaiono ad illuminare borse e accessori ed a sottolinearne le forme della collezione Valentino Orlandi. Di ispirazione Rocaille, stile francese del primo Settecento, che primeggia con le sue line e sinuose e sensuali, trame floreali e stampe damascate, i modelli più rifiniti e raffinati incrociano arte e moda, ricercatezza e lusso. Bauletti e shopping bag accostano calde nuance in un gioco di colori e contrasti che accendono la fredda stagione. Blu, rosso e oro disegnano, tra vernici e camosci, un’allure di sofisticata eleganza. Grafismi contemporanei combinano estetica ed avanguardia grazie all’utilizzo delle attualissime vernici stampate. Dalla particolare e singolare lavorazione in rilievo, ogni modello è un esemplare icona della new-age, connubio di stilismo e design. Nelle versioni perlate o nelle gradazioni panna, bordeaux, blu notte e antracite, i modelli variano come piccole architetture dell’epoca moderna. Pochette e tracolline riflettono classe e stile raffinato: declinate in elegantissime vernici matelassè, dalla caratteristica trapuntatura in punto erba, sono percorse da intrecci di fili laminati in argento, oro, luminose tonalità a contrasto o tono su tono. A completare la collezione una nuovissima linea in nappa arpége, nata dallo studio e dalla ricerca continua dei migliori materiali. Elemento chiave della stagione, il pellame si contraddistingue per i suoi colori pieni e corposi, che donano una solidità plastica ai modelli, impreziositi da placche dorate e applicazioni di chiusure gioiello in strass swarovski elements. Accanto alle borse una capsule collection di calzature e piccola pelletteria, che ne ripercorrono fantasie, trame e decorazioni. Decolleté, stivali e ballerine si abbinano a portafogli, portachiavi, borsellini, custodie i-phone e i-pad. Una collezione che si conferma simbolo del gusto firmato Valentino Orlandi, azienda marchigiana che celebra quest’anno il proprio 40esimo anniversario di attività, con una filosofia votata al fascino femminile. E che ha fatto dell’esclusività, della qualità e del made in Italy l’essenza del brand e la sua mission.
Incasellata da grafismi a base di gigantismi come il cappello-visiera new Borsalino o i check che diventano macro. Grandi novità per la linea donna che ha subito un forte restyling, arricchendosi così di nuovi modelli e che mira, come la linea uomo, ad imporsi come la referenza assoluta in materia di copricapi. Capo must della collezione è il 50grammi. Cappello leggerissimo e decostruito, che permette a chi lo indossa di poterlo piegare e riporlo comodamente in una tasca o in una borsa. Ideati e pensati per un pubblico più “fashion” sono i cappelli in feltro Melousine bicolor: il modello da donna Cervelt e il modello Baseball in velluto a fantasia.
Doria 1905 è una linea di cappelli frutto della tradizione, artigianalità e qualità, un marchio italiano che affonda le sue radici nella tradizione sartoriale del fatto a mano. Coppole, trilby, cloche, berretti, caps, fedora, espressioni di uno stile naturale, raffinato, di un’eleganza moderna e accessibile. Massima cura e attenzione vengono riservate alla scelta dei materiali, alla rifinitura dei dettagli e al rispetto per la storia e l’esperienza del made in Italy, mantenendo inalterate lavorazioni tramandate di generazione in generazione seppur innovate da una tecnica avanzata. Doria 1905 propone un restyling del cappello classico realizzato con humour e rigore, ispirato da una creatività raffinata e lineare. Doria 1905 è garanzia di eccellenza, grazie all’unicità del processo produttivo e alla qualità dei materiali.
La nuova collezione Be Crazy  targata Brosway accende la fantasia con accessori da polso versatili e spiritosi da indossare in ogni occasione. Modelli vivaci e divertenti per giocare con il look attraverso un tocco di raffinato humor. Disponibili in 6 diversi colori, i B-Crazy sono dotati di doppio cinturino, in pelle a due giri ed in acciaio flex, per un look ogni volta diverso. Un concen trato di elegante ironia per uno stile personale e non convenzionale. Segnatempo dalle linee classiche ma dal carattere stravagante perfetti per ogni stagione! LaMiaMe, il piccolo “Avatar à porter”, che mixa moda e design, continua la sua avventura proponendo in anteprima i capi della nuova collezione fatta di: trasgressione, catene, cerniere per Londra, charme e sensualità in pelle per Parigi, tradizione e lunghezze per Vienna, pellicce e ostentazione per mosca, luccichii e wedding dress per Dubai, colore e calore per Madrid, capi basici e sneaker per Francoforte. Gioca anche con l’Alta Moda LaMiaMe di Francesca Campioli, che dopo aver sfilato sulle passerelle internazionali, indossa una preziosa miniatura firmata Nino Lettieri. LaMiaMe è anche un oggetto unico da regalare, perché porta con sé un messaggio che dice “Ti ho pensato”. La Collezione Anniversary propone outfit dedicati ai momenti più importanti: Battesimo, Comunione, Cresima, Laurea, Wedding, e tutti quei compleanni che finiscono in “anta” e che vale la pena di festeggiare. LaMiaMe è un portafortuna da regalare a chi ami, un regalo che cresce nel tempo. Con collana e medaglietta personalizzata o con il glamourous moschettone da appendere alla borsa. LaMiaMe, la bambola gioiello su misura per te!

moda 2014-2015

Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Best Look: la moda femminile di tendenza del prossimo Autunno-Inverno 2014/2015
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner