Ciao Italia 2.0 per la Ristorazione Italiana all'estero e i Produttori del Made in Italy

La Presidente, Lorella Del Grosso, annuncia le prime novità dell'Associazione

28/10/2015

Ciao Italia 2.0 per la Ristorazione Italiana all'estero e i Produttori del Made in Italy
Roma ottobre 2015. Ciao Italia 2.0, “Associazione dei Ristoranti Italiani nel mondo e Produttori Made in Italy”, nata lo scorso 15 ottobre 2015, comincia a strutturarsi e Lorella Del Grosso, Presidente di Ciao Italia 2.0, annuncia le prime novità della nuova organizzazione che ha l’obiettivo di dare sicurezza e sostegno ai Ristoratori Italiani e ai Produttori del Made in Italy.

“L’intento -afferma una nota dell'associazione- è quello di creare con Ciao Italia 2.0 una comunità solida, che fornirà servizi fidelizzati con agevolazioni e innovazione (http://www.selezione-italia.it) con la parola d'ordine “ESSERCI CONVIENE”.

Ecco la nota diffusa nei giorni scorsi dalla presidenza di  Ciao Italia 2.0
“In molti casi la cucina italiana all’estero propone pietanze non sempre in linea con la storia, la tradizione e i dettami della reale cucina italiana. I ristoratori e rivenditori di prodotti italiani all’estero da parte loro incontrano non pochi ostacoli nel difendere e tutelare l’immagine del reale prodotto made in Italy.
Da questa ragione scaturisce la necessità di un rapporto diretto, costante e competente con l’associazione Ciao Italia 2.0, che assume la rappresentatività e la responsabilità per interloquire con gli organi politici preposti alla tutela e alla salvaguardia del made in Italy.
L’associazione Ciao Italia 2.0 si prefigge di incrementare e incentivare le esportazioni di materie prime nei mercati mondiali, combattendo l’italian sounding.
Per agevolare e incentivare la vera cucina italiana, l’associazione Ciao Italia 2.0 ritiene siano importanti continui corsi di aggiornamento per la conoscenza delle materie prime tradizionali legate ai vari territori regionali nazionali, addestramenti professionali continui di chef e maitre con professionisti di lungo corso, corsi di economia e gestione di impresa per i proprietari.

CIAO ITALIA 2.0 mira a essere l’eccellenza.
La cucina è passione, atmosfera, sensazioni forti e coinvolgenti. Per Ciao Italia 2.0, Moreno Giusti è il maestro dei segreti dell’accoglienza a tavola.

Moreno Giusti, ristoratore e chef, socio di Ciao Italia 2.0, si presenta così: “Amici colleghi ristoratori... produttori, amanti della buona tavola buongiorno. Ci accingiamo a varare esattamente come un transatlantico di lusso che sfida gli oceani più insidiosi quello che sarà sicuramente nel prossimo futuro la madre di tutte le associazioni Ciao Italia 2.0 da un passato illustre ad un presente ricco di novità e di prestigio. Io sono Moreno Giusti ristoratore a Ferrara, ho 54 anni e da almeno 40 indosso la giacca bianca del cuoco”.

Moreno Giusti ha ideato il marchio “arte della seduzione a tavola” con il quale si distingueva e divulgava la filosofia della ristorazione abbinata alla cucina afrodisiaca, è considerato il pioniere in Italia.
Tutto ha inizio dalla metà degli anni ‘80, sulla più grande nave passeggeri la Royal Princess, dove imbarcato come cuoco, ha realizzato i buffet di mezzanotte a tema per lo staff e gli attori della serie televisiva “Love Boat” ( la mitica nave dell’amore) proponendo con successo la cucina afrodisiaca e la seduzione a tavola.
Ha partecipato al primo Concorso Nazionale di Cucina Afrodisiaca, conquistando la prima posizione, tenutosi a Bologna e il cui presidente era il prestigioso Chef Gualtiero Marchesi, attuale rettore dell’Alma.
I mass media hanno iniziato a interessarsi a lui, ospitandolo in televisione, in radio e nelle riviste specializzate di settore . Ha trasmesso in emittenti private le prime lezioni di cucina afrodisiaca, dagli antipasti al dolce con accenni storici e medico scientifici, creando i migliori abbinamenti per realizzare superbe portate.

Il progetto messo in essere dall’associazione Ciao Italia 2.0 ha evidenziato anche l’attenzione del Cav. Uff. Cosimo Lardiello del Centro Renoir di Taranto e direttore della marketing & communication strategies group, che ha ritenuto voler affiancare l’attività della nuova associazione, per contribuire e apportare con la sua esperienza identità, valore e prestigio. Lardiello, è bene sottolinearlo, uomo di lunga esperienza nel settore del marketing e della comunicazione, nel corso della sua trentennale attività ha avuto modo di collaborare con organizzazioni e imprese importantissime nel panorama imprenditoriale e culturale del Paese, la sua attività si è estesa dalle prestigiose collaborazioni con la stampa estera (sede centrale Roma) e con le Università di Bari Lecce e Foggia alla F.I.C (federazione italiana cuochi), A.m.i.r.a (Associazione Maîtres Italiani Ristoranti e Alberghi), alla valorizzazione di prodotti enogastronomici legati al territorio, come Borsci (San Marzano), come Strelio (maestri del cioccolato), Garofalo (pasta), il Mitilus Gallo provincialis Taranto ecc…
Pertanto è con mio vivo e personale piacere in qualità di presidente dell’associazione Ciao Italia 2.0, che mi onoro di rappresentare, ho concesso, in data 19 ottobre 2015, al Cav. Lardiello di ricoprire l’incarico, nell’ambito dell’associazione Ciao Italia 2.0, di direttore culturale tecnico e organizzativo di eventi e manifestazioni. Al Cav. Lardiello giungano pertanto gli auguri più sinceri da tutti gli associati per un proficuo ed esaltante lavoro a favore della nostra associazione.

CIAO ITALIA 2.0
è
il trade union”
Il tuo partner fidato per il settore”
Il tuo fornitore personale di servizi”
E’ partecipe dei tuoi Successi”
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner