Cinque anni fa era Shanghai. Oggi è Milano ad ospitare EXPO dal prossimo 1 maggio

Venerdì anche Renzi farà visita ai cantieri dell'Esposizione universale

11/03/2015

Cinque anni fa era Shanghai. Oggi è Milano ad ospitare EXPO dal prossimo 1 maggio
Roma 11 marzo 2015. Oggi si svolta a Roma una conferenza stampa organizzata dalla Rai per presentare l'Expo quando mancano solo 51 giorni, al primo maggio, quando aprirà ufficialmente l'esposizione universale di Milano.

“Siamo a cinquantuno giorni dall’inaugurazione e i lavori procedono freneticamente, venti ore al giorno, sette giorni a settimana e con 5 mila operai in cantiere – ha detto l’amministratore delegato di Expo 2015, Giuseppe Sala -. Questo e’ un cantiere che va tenuto sotto controllo costantemente, ma proprio per questo la situazione e’ oggettivamente buona e non lascia spazio a errori e rilassamenti di nessun genere. Il presidente dl Consiglio – conclude Sala – ci ha confermato che venerdi’ prossimo verra’ a constatare di persona lo stato dell’arte dei lavori”.

Il ministro delle Politiche Agricole e Forestali, Maurizio Martina e’ convinto che l’Expo possa essere un’occasione straordinaria da non sciupare. “Dobbiamo essere consapevoli che tra l’evento espositivo e il destino del Paese c’e’ un incrocio formidabile e per questo che il 2015 puo’ essere l’anno della svolta per l’Italia soprattutto sul piano economico e sociale. Penso – commenta Martina – vedere nell’Expo un simbolo di riscatto e di cambio di fase sia una bellissima ambizione che noi tutti dobbiamo avere. Dopo tante difficolta’ e dopo tante salite possiamo dire che questo evento si colloca, anche temporalmente, in uno spazio che puo’ essere definito di svolta”.

A Firenze la seconda puntata di Expo delle Idee per la Carta di Milano
“Il 27 e il 28 marzo a Firenze avremo la seconda tappa che conduce all’Expo in un luogo per eccellenza storico – annuncia il ministro Martina -. Il 27 ci sarà un focus sulla Toscana, il 28 sarà una giornata declinata a livello nazionale. Sono grato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ci onorerà della sua presenza per le conclusioni. Ospiteremo tanti ministri e rappresentanti istituzionali che lavoreranno a diverse tematiche di confronto. Il 28, in particolare, faremo un lavoro sulla Carta di Milano che sarà presentata il 28 di aprile. Ci saranno contributi preziosissimi di alcune personalità. Qui voglio citare e ringraziare Emma Bonino, Romano Prodi (che interverrà sul cibo come tema geopolitico) e Aung San Suu Kyi (che farà un saluto video). Cercheremo di svelare alcune delle chiavi di lettura fondamentali dell’Italia: il potere della bellezza, il potere del saper fare, il potere dell’innovazione. Tre temi per lanciare l’Italia nel mondo con l’aiuto di tanti protagonisti, imprenditori ed uomini delle istituzioni chiamati a raccolta per raccogliere questa sfida e delineare i contorni precisi. Avremo l’occasione il 28 di ascoltare tanti protagonisti dell’esperienza italiana. Dopo i 100 giorni all’Expo festeggiati col premier Matteo Renzi, ora una nuova tappa che porta all’Expo sperando che il 2015 sia l’anno della svolta e l’Expo il simbolo di questo cambio di fase dopo tante difficoltà”.

"Expo 2015 - ha detto il direttore generale della Rai Luigi Gubitosi - "si inserisce in un momento in cui ci può essere la ripresa economica e contribuirà alla ripresa: crediamo che sia una opportunità di far vedere cosa sappiamo fare". Gubitosi, ricordando che 'impegno della Rai sulla iniziativa "parte da lontano", ha assicurato che "continuerà a crescere".

Ormai e’ evidente che c’e’ aria di Expo dappertutto – afferma il commissario generale di Padiglione Italia, Diana Bracco -. In questo momento noi sentiamo sulle nostre spalle una responsabilita’ potente. Questo perche’ accogliere tutto il mondo in casa nostra e portare l’immagine del nostro Paese in tutto il mondo e’ un’importante duplice sfida. All’inizio ci siamo posti due temi – spiega Bracco – da una parte dare una spinta al Paese, nel senso dell’internalizzazione, dall’altra attirare in Italia dei flussi stabili e qualificati di turismo. Questi sono gli obiettivi – conclude il commissario generale – che attraverso la nostra piattaforma riusciremo a sviluppare”.

VIDEO: Ministro Martina: EXPO tra bellezza e saper fare

 

Dario Nardella, Maurizio Martina, Diana Bracco, Giuseppe Sala, Luigi Gubitosi
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner