Con Fruit24 Apo Conerpo vuole rilanciare i consumi

29/05/2016

Con Fruit24 Apo Conerpo vuole rilanciare i consumi
di Mariella Belloni

Nel lussereggiante giardino con gazebo-lounge dell’Hotel Sheraton Diana Majestic si è tenuta la presentazione del progetto finanziato dall’Unione Europea che usufruisce del contributo del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del Ministero della Salute e di Apo Conerpo, la più grande associazione italiana di produttori ortofrutticoli.
Lo sappiamo tutti che frutta e verdura fanno bene e dovrebbero essere sempre presenti sulle nostre tavole, ma spesso dimentichiamo che sono alimenti innanzitutto buoni e gustosi, perfetti da gustare ovunque.
Una bella spremuta al mattino, un’insalata a pranzo, uno spiedino di frutta al momento dell’aperitivo, una ricetta originale per cena e… spuntino di Mezzanotte: buone, fresche e facili da preparare, frutta e verdura sono pronte ad accompagnarci a ogni ora della giornata, regalandoci un vero e proprio concentrato di benessere all’insegna del gusto. È questo il “menù” proposto da “FRUIT24” esaltandone le ottime caratteristiche organolettiche e gli effetti benefici sulla salute.
“Il progetto – ha dichiarato in occasione della presentazione il presidente di Apo Conerpo, Davide Vernocchi – si prefigge di suggerire al consumatore un utilizzo consapevole di questi prodotti, sensibilizzandolo ed informandolo sull’importanza e la gradevolezza di introdurli nell’alimentazione quotidiana. A tale proposito,‘FRUIT24’ fornisce notizie dettagliate sugli apporti nutrizionali e la naturalità dell’ortofrutta e propone, inoltre, originali menù legati ai differenti momenti della giornata, nonché alle diverse stagioni”.
Sì, perché, come ha ricordato la nutrizionista Fiorenza Bertacchi, consumare frutta e verdura di stagione significa alimentarsi in maniera molto corretta. “Oggi – ha aggiunto Bertacchi – le primizie, provenienti da varie regioni del Pianeta, si possono trovare nei negozi tutto l’anno, ma mangiare questi prodotti nel momento in cui maturano naturalmente risulta senza dubbio più sano e naturale”. Bertacchi ha poi sottolineato l’importanza di un consumo regolare di ortofrutta fresca in quanto rappresenta una fonte di nutrienti essenziali per garantire le normali funzioni dell’organismo e ridurre il rischio di insorgenza delle principali malattie croniche. Una raccomandazione che non viene però ascoltata a sufficienza in quanto, purtroppo, nel nostro Paese, dal 2000 al 2015 si è registrata una sensibile contrazione dei consumi, diminuiti complessivamente del 17%, passando da 9,5 a 8 milioni di tonnellate (soltanto nel 2015 si è registrata un’inversione di tendenza con un incremento del 3% rispetto all’anno precedente).

In termini di incidenza sulla spesa per alimenti delle famiglie italiane, l’ortofrutta vale il 18% contro il 45% dei prodotti proteici nel loro complesso (carne, pesce, latte, formaggi e uova).
Tra le principali cause della flessione della domanda, la riduzione delle occasioni tradizionalmente destinate a questi prodotti, come il pranzo e la cena o la merenda per i ragazzi, in quanto oggi si consumano sempre meno pasti a casa e la frutta viene spesso sostituita dal dessert (emblematica, a tale proposito, la crescita esponenziale dei consumi casalinghi di alimenti come i gelati).

“A fronte di questo fenomeno – ha dichiarato il presidente di Apo Conerpo – appare quindi sempre più indispensabile investire nelle attività promozionali tese ad incrementare gli acquisti di frutta e verdura, facendo leva, tra l’altro, sull’effetto positivo di questi prodotti sulla salute e puntando sulle giovani generazioni, spesso abituate a stili alimentari poco sani. Di qui l’esigenza di individuare nuove modalità di fruizione dell’ortofrutta in grado di allargarne le occasioni di consumo (snack, fuori casa, piatto unico e non solo a fine pasto)”.
E sono proprio questi gli obiettivi di ‘FRUIT24!'
L’occasione è sempre giusta per gustare l’ortofrutta - ha proseguito Vernocchi. Messo a punto e coordinato da Apo Conerpo, il progetto, dal valore di oltre 3,7 milioni di euro, avrà una durata triennale e si articolerà nella realizzazione, sul territorio italiano, di numerose azioni di promozione e informazione finalizzate a migliorare ulteriormente l’immagine degli ortofrutticoli freschi e ad aumentarne la domanda”.
Tutto ciò adottando una strategia di comunicazione in grado di modernizzare il vissuto di questi prodotti (saporiti, gustosi, versatili e ricchi di micronutrienti), proponendoli non come obbligo salutistico, ma come scelta consapevole, piacevole e conveniente, in linea con la sempre più diffusa tendenza al benessere. Con modalità di consumo facili, veloci e gratificanti anche per i palati più esigenti come quelle suggerite nelle numerose ed accattivanti ricette a base di frutta e verdura, elaborate da cuochi esperti e fantasiosi, come Paolo Reggiani, lo chef con erbario della trasmissione televisiva “Prova del Cuoco” e controllate da esperti nutrizionisti, disponibili sul sito web del progetto (http://www.fruit14.it) e sui social network.

“Il target principale di ‘FRUIT24!’ – ha dichiarato Vernocchi – è costituito dai nuclei familiari ed in particolare da quelli con responsabili d’acquisto di età compresa tra i 20 ed i 54 anni, che possono modificare il proprio stile di consumo e trasmettere ai figli le conoscenze acquisite e i nuovi schemi alimentari. Complessivamente, il progetto si rivolge a circa 28,5 milioni di consumatori, pari al 47,6% della popolazione italiana (dati 2013)”.
I soci di Apo Conerpo coinvolti sono alcune tra le principali realtà produttive italiane, all’avanguardia nei sistemi di qualità e certificazione, tra cui Agrintesa di Faenza (RA), Patfrut di Ferrara, Noacoop di Noicattaro (BA), Citrosol di Comiso (RG) e La Primavera di Verona”. Apo Conerpo si avvale inoltre del supporto delle sue filiali commerciali Alegra, Naturitalia, Valfrutta Fresco e Brio.
Gli obiettivi del progetto “FRUIT24!” sono perfettamente in linea con le indicazioni contenute nel Regolamento CEE 501/2008 secondo il quale di fronte all’aumento della produzione comunitaria di ortofrutticoli, si assiste ad una stagnazione della domanda. Il disinteresse dei consumatori è ancora più accentuato tra i giovani, in particolare i bambini e gli adolescenti in età scolastica. Per questo, secondo la Comunità occorre migliorare l’immagine di frutta e verdura come prodotti freschi e naturali, incoraggiare il consumo e ridurre l’età dei consumatori.
'FRUIT24!' intende fornire una risposta concreta a queste esigenze, evidenziate anche dalle istituzioni comunitarie ed internazionali, con lo scopo di migliorare gli stili alimentari della popolazione. “Per raggiungere le finalità del progetto – ha concluso Vernocchi – verranno utilizzati molteplici strumenti. Innanzitutto, i luoghi d’acquisto (punti vendita della Distribuzione Moderna, del Normal Trade e della ristorazione commerciale) costituiranno il canale privilegiato per la diffusione del messaggio di ‘FRUIT24!’. Il consumatore sarà inoltre intercettato in altri ambiti, come fiere ed eventi di rilevanza nazionale dedicati alle tematiche del progetto: alimentazione, cucina e benessere. La campagna di informazione e promozione dei consumi di ortofrutta correrà anche sul web, sul sito ufficiale del progetto (http://www.fruit24.it), sui social network e sui portali media. Infine, il programma prevede la realizzazione di apposito materiale informativo (depliant e locandine) da distribuire ai consumatori e diffondere presso i punti vendita del territorio nazionale”.


Scelta fra le tante ricette sfiziose: Carpaccio di Zucchine marinate nel Limone, con Pinoli, scaglie di Parmigiano ed Erbe aromatiche
 
Ingredienti
g 100 di zucchine,
g 40 di succo di limone fresco,
g 40 di acqua gassata,
g 12 di pinoli tostati,
g 10 di pane integrale tagliato a cunetti e tostato in forno,
g 10 di olio evo di Brisighella DOP,
g 5 di parmigiano Reggiano DOP 30 mesi
g 1,5 di erbe aromatiche fresche (melissa, timo, prezzemolo, Lippia Citriodora),
d 0,2 di pepe nero
 
Preparazione
Tagliare le zucchine nel senso della lunghezza, ottenendo dei nastri di 2 mm di spessore. Marinarle nel succo di limone diluito con l’acqua per 4 ore, in frigorifero. Sgocciolare le zucchine e disporle sul piatto piegandole così da rendere la presentazione voluminosa e leggera. Condire con le erbe tritate a coltello, i pinoli, i dadini di pane tostato e le scaglie d Parmigiano Reggiano. Passare l’olio a filo e insaporire con una manciata di pepe nero.
 
Le zucchine contengono molta più acqua rispetto alla zucca invernale, ma hanno un buon contenuto di potassio, carotenoidi e vitamina C.
I limoni contengono acido citrico, acido malico e importanti quantità di potassio e vitamina C: quest’ultima rimane in questo frutto intatta anche per lunghi periodi, mentre normalmente è sensibile alla luce, all’aria e al calore.
Energia klc 235
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner