Concorso "Il Miele in cucina"

Trionfano i giovani chef di Toscana e Puglia

27/11/2012

Concorso "Il Miele in cucina"
Soverato (Cz) 12 novembre 2012 – L’Istituto “G. Minuto” di Marina di Massa(Ms), per la sezione cucina “Minestre&Zuppe” e per la sezione Bar “Pre dinner Mediterraneo”, e l’Istituto “L. Einaudi” diCanosa di Puglia (Bt), per la sezione Cucina “Carni bianche e verdure”. Sono i due Alberghieri vincitori della seconda edizione del concorso gastronomico nazionale “Il Miele in Cucina” promosso dalle Città del Miele, e organizzato quest’anno in collaborazione con la Città del Miele di Amaroni (Cz), che si è svolto il 7 e 8 novembre a presso l’Istituto alberghiero Soverato (Cz). Marina di Massa, così, si aggiudica un premio totale di 1.500 euro (1000 per la cucina, 500 per il bar), quello di Canosa 1000 euro. Alsecondo postosi sono classificati l’Istituto Ipra di Châtillon(Ao) nella sezione cucina sia “Minestre&Zuppe” sia “Carni bianche e verdure”, mentre l’Alberghiero “Le Castella” diIsola Capo Rizzuto(Kr) si è piazzato secondo nella sezione Bar “Pre dinner Mediterraneo”: per loro l’Ape d’Oro delle Città del Miele.

La premiazione di Ilaria ZingaroI vincitori sono stati decretati da qualificate giurie istituzionali e tecniche, che hanno valutato le squisite preparazioni degli studenti di ben nove istituti Alberghieri da tutta Italia, accompagnati dai loro docenti, in due giorni di grande accoglienza, sano agonismo, divertimento e buona cucina, incentrata sull’originale abbinamento miele e ortaggi. I giovani chef sono stati particolarmente fantasiosi nello sviluppare e presentare alle giurie il tema proposto, come si evince dalle ricette vincitrici: "Minestra di patate, castagne ballotte e guanciale caramellato al miele di castagno" diNicolas Armeri(Marina di Massa), "Agnello in crosta di mandorle laccato con miele di borragine" di Ilaria Zingaro(Canosa di Puglia), e il long drink "Honey Spritz" a base di miele di castagno dell’allievo Simone Corsini(Marina di Massa). Gli allievi classificati secondi sono stati Andrea Tedesco(minestre e zuppe) e Simone D’Angelo(carni bianche) di Châtillon, e Salvatore Salernodi Isola Capo Rizzuto (bar).

Al termine della manifestazione, il presidente delle Città del Miele,Vincenzo Buccheri, primo cittadino di Sortino (Sr), ha ringraziato di cuore Amaroni e il sindaco Arturo Bova per la splendida accoglienza, e si è complimentato con tutti i vincitori. Infine, ha annunciato la sede e il tema dell’edizione 2013:il territorio della Lunigiana, in provincia di Massa Carrara, dove gli chef del futuro si sfideranno sul tema “Miele e carni rosse e carni nere”.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner