Coppa del Mondo della Gelateria 2014: vince la Francia, seconda l'Italia

Oggi lunedì la presentazione della prossima edizione a Rimini Fiera Ore 12

20/01/2014

Coppa del Mondo della Gelateria 2014: vince la Francia, seconda l'Italia

La Francia vince la sesta edizione della Coppa del Mondo della Gelateria - Seconda l'Italia

Presentato il nuovo comitato mondiale d’onore per l’edizione 2016

Rimini 20 gennaio 2014. Il team Francese ritorna dopo quattro anni sul podio della Coppa del Mondo della Gelateria 2014 appena conclusa al Sigep di Rimini fiera.

La squadra, guidata da Elie Cazaussus e composta da Christophe Bouret, Benoit Lagache, Jean Christophe Vitte e Yazid Ichemrahen ha partecipato elaborando il tema “l’Universo di Leonardo Da Vinci” in prove di gelateria, cucina, scultura di ghiaccio e in cioccolato.

Seconda l’Italia, che ha selezionato la squadre nel corso del Sigep Gelato d’Oro 2013 composta da Stefano Biasini, Massimo Carnio, Marco Martinelli e Luca Mazzotta e ha scelto il tema “mondo floreare”, terza la Polonia con Aleksandra Sowa, Mariusz Buritta, Maciej Pieta, Michat Doroszkiewicz che ha portato il tema “gli elementi”.

I professionisti nelle due giornate di gara si sono confrontati con 11 squadre provenienti dai 5 continenti, Argentina, Australia, Brasile, Canada, Francia, Italia, Marocco, Messico, Polonia, Spagna e USA, in sette prove che hanno consentito alla giuria tecnica di giudicare la loro creatività, la loro professionalità e il loro spirito di collaborazione a 360 gradi. 
 

Presentato  il nuovo comitato mondiale d’onore per l’edizione 2016


Il team Francese ritorna dopo quattro anni sul podio della Coppa del Mondo della Gelateria 2014 appena conclusa al Sigep di Rimini fiera.
La squadra, guidata da Elie Cazaussus e composta da Christophe Bouret, Benoit Lagache, Jean Christophe Vitte e Yazid Ichemrahen ha partecipato elaborando il tema “l’Universo di Leonardo Da Vinci” in prove di gelateria, cucina, scultura di ghiaccio e in cioccolato.
Seconda l’Italia, che ha scelto il tema “mondo floreare”. La squadra italiana selezionata nel corso del Sigep Gelato d’Oro 2013 e allenata nel corso dell’anno in Cast Alimenti a Brescia da Bepo Tonon, è composta da Stefano Biasini, gelatiere de l’Aquila, Luca Mazzotta, scultore di ghiaccio di Belmonte Calabro(CS), Marco Martinelli, cuoco di Brescia e Massimo Carnio cioccolatiere di Valdobbiadene (TV).
Medaglia di bronzo per la Polonia con Aleksandra Sowa, Mariusz Buritta, Maciej Pieta, Michat Doroszkiewicz e il team manager Pawel Malecki che ha gareggiato con il tema “gli elementi”.

Sotto il vigile controllo dei commissari di gara Sergio Dondoli, Sergio Colalucci e Mauro Petrini, le squadre provenienti da Argentina, Australia, Brasile, Canada, Francia, Italia, Marocco, Messico, Polonia, Spagna e USA si sono confrontate sulle 7 categorie di gara della sesta edizione organizzata da Gelato e Cultura s.r.l. e Sigep-Rimini Fiera Spa con CoGel-Fipe.

In gara i 44 concorrenti per le 11 squadre composte da 4 professionisti, un gelatiere, uno chef, uno scultore di ghiaccio e un pasticciere. A valutare i loro elaborati una giuria tecnica presieduta dal presidente dei Gelatieri Francesi Jean Claude David e dallo chef stellato Luca Landi e composta dagli 11 team manager internazionali Maximiliano César Maccarrone, per l’Argentina, organizzatore del primo Campionato Nazionale di Gelato e capitano del team Argentino vincitore della selezione della sesta CMG svolto in America Latina nel 2013, Michael Dowsey per l’Australia che ha partecipato al Campionato del Mondo di Pasticceria a Lione in Francia, Frederico Jardim Samora per il Brasile vice presidente e socio fondatore del A.B.R.A.C.E.S. “Associação Brasileira de Confeiteiros e Sorveteiros”, capitano della squadra brasiliana della CMG 2012 dove ha vinto il premio speciale Comprital, per il miglior cono gelato e il premio pulizia ideato dai maestri Carlo Pozzi e Luca Caviezel, ToshiTsugu Hara per il Canada che ha rappresentato la nazione in numerosi concorsi culinari internazionali, Elie Cazaussus per la Francia campione del mondo di pasticceria nel gennaio 2003 a Lione, Miglior Gelatiere di Francia nel 2004 e allenatore della squadra francese che nel 2009 ha vincito la Coppa del Mondo di pasticceria a Lione e Presidente dell’Unione dei Pasticceri, Vice Presidente della Camera di Commercio e della Confederazione Nazionale di gelatieri della Francia (NFMC), Beppo Tonon per l’Italia campione del Mondo di Gelateria nel 2006 e rinomato intagliatore presente in molti programmi televisivi italiani, Kamal Rahal Essoulami per il Marocco CEO di Manzeh Diafa e Presidente di Rahal Eventi dal 2010, Mirko Bucci per il Messico pastrychef in importanti aziende messicane, Pawel Malecki per la Polonia personalità dolciaria dell’anno 2010, Angelo Corvitto per la Spagna, emigrato dalla Sicilia è oggi il punto di riferimento per la gelateria in Spagna con fama internazionale, e Claude Lamberts per USA importante docente gastronomico in un college americano.

Ciascuna squadra ha gareggiato con un tema appositamente scelto. L’Argentina, composta da Eduardo Zacaria, Rubén Omar Darré, Erica Paula Rodriguez e Ariel Segesser ha sceltro il Viaggio di Marco Polo alla scoperta del gusto, l’Australia, composta da Kenneth Train, Martino Piccolo, Nathan Griffiths e Scott Astley ha portato il tema Illusione, mentre il Brasile Marcello Magaldi, Francesco Lima, Philippe Soffietti e Sandro Jorge Mota Da Silva ha voluto dedicare la gara a Senna, il pilota di formula 1 di cui quest’anno ricorre il ventesimo dalla scomparsa. Il Canada con James Coleridge, Hans Pirhofer, Candice Low, Takashi Ito ha dedicato i suoi elaborati alla bellezza della natura, poi la Francia con Christophe Bouret, Benoit Lagache, Jean Christophe Vitte e Yazid Ichemrahen ha fatto un tributo all’Universo di Leonardo Da Vinci. L’Italia, che ha selezionato la squadre nel corso del Sigep Gelato d’Oro 2013 composta da Stefano Biasini, Massimo Carnio, Marco Martinelli e Luca Mazzotta ha scelto il mondo floreare, mentre il Marocco con Issam Jaafari, Samir Mahboub, Younes Zarouali e Moudni Nabil la Musica, il Messico con Oscar Ortega, David Miranda Torres, CarloS Rabago Gaytan e Gustavo Barbabossa Balanzario ha scelto il tema Alice nel Paese delle Meraviglie e la Polonia con Aleksandra Sowa, Mariusz Buritta, Maciej Pieta, Michat Doroszkiewicz, gli elementi. La Spagna con Baltassar Massot Ensenat, Mario Masià Berenguer, Jordi Mora Del Pozzo e Jaume Turrò Andersen ha dedicato il tema alle icone della Barcellona attuale, mentre gli USA con Claude Lambertz, Dirk Koeppenkastrop, Melissa Root e Travis L. Dale al tema Aloha spirit, in onore del cinquantesimo stato USA, le Hawaii.

«E' stata una grande competizione. Squadre molto valide e determinate che si sono mostrate comunque leali e capaci di fare lavoro di squadra. Una bella edizione», ha detto Sergio Colalucci, uno dei commissari di gara.

A dare il via sono stati gli chef che sabato mattina hanno affrontato la prova di Entrée con tre piccoli assaggi caldi in abbinamento al gelato gastronomico.
I gelatieri hanno preparato 6 tipi di mignon di gelato al cioccolato presentati sulle sculture in ghiaccio e in cioccolato appositamente scolpite e decorate dagli scultori di ghiaccio e dagli scultori di cioccolato per il buffet finale. I gelatieri hanno realizzato poi coppe di gelato ciascuno con il proprio tema, realizzate con gusti assortiti e decorazioni attinenti.
Oggi altre due prove che hanno concluso la competizione con il buffet finale: una torta gelato, con massimo tre gusti e l’attesissima prova di abilità, la Mystery box, per la quale le squadre hanno dovuto preparare un gelato da presentare su un cono tradizionale con ingredienti segreti selezionati dall’Organizzazione e resi noti al concorrente solo al momento dell’inizio della gara con un’estrazione per la quale sono stati assegnati ingredienti caratterizzanti con cui realizzare un gelato bel equilibrato.

La prima a estrarre il mystery box, in ordine di gara, è stata la Polonia che ha estratto la pasta di liquirizia Comprital, seguita da Argentina che ha trovato il caffè della torrefazione Portioli, poi il Marocco che ha preparato un gelato al Mojto di Ravifruit, l’Australia che ha trovato i waffer Loacker, poi la Francia che ha estratto il Mystery Box con cioccolato 62% brasiliano della Valhrona.
L’Oro di Ramandolo del Friuli è stato l’ingrediente caratterizzante del gelato prodotto dall team Italia, mentre agli USA il pinolo puro in pasta della Comprital, al Canada la Grappa Nonino e al Brasile le praline di cioccolato di Bruè Valhrona. La Spagna ha estratto sciroppo e liquore alla menta piperita di Pancalieri dell’azienda Chialvamenta, mentre il Messico ha lavorato con il cioccolato pralinato Valhrona.

Al Mystery box è stato assegnato anche un premio speciale della giuria della stampa composta da sette giornalisti italiani e stranieri Alfredo Tesio presidente del Gruppo del Gusto della Stampa Estera, Helle Poulsen giornalista e cuoca Danese, Livia Chiriotti editrice di Pasticceria Internazionale, Franco Cesare Puglisi editore PuntoIt, Bepi Pucciarelli giornalista enogastronomico e Alberto Ruiz direttore di Harte Heladero.

Assegnati anche altri i premi speciali per ciascuna categoria.
La prova di abilità Mistery Box premiata dall’Ostificio Prealpino è stata vinta da Australia.
Il premio Speciale Electrolux è stato assegnato per l’Entrée all’Italia, mentre il Premio Speciale Valrhona per i Mignon di gelato al cioccolato è stato assegnato alla Francia.

Il premio pulizia Carlo Pozzi è stato assegnato all’Argentina. A consegnare il premio quest’anno è stato il maestro gelatiere siciliano Antonio Cappadonia che ha verificato l’ordine e la pulizia nei box gara durante le due giornate e, insieme a Mentore Valandro docente del Civiform a Cividale del Friuli, ha diretto gli assistenti di gara che nelle due giornate hanno supportato il lavoro delle squadre e la presentazione dei loro elaborati alla giuria.
Tra loro i gelatieri: Livio e Luca Morato, di Rivignano (UD), Gabriele Dal Ben di Gemona del Friuli, Alessio Calamini di Firenze, Roberto Dipierro di Udine, Luca Buttazzoni stagista in Cast Alimenti con Aurora Roccaldo ed Enzo Coppetti docente IAL, insieme Sara Dondoli, Elisa e Serena Timballo.
Lo scorso anno lo stimato maestro gelatiere Carlo Pozzi prima di assegnare il premio aveva affermato: “Quello a cui tengo di più è l’abbigliamento, ma è importante mantenere pulito e ordinato il proprio box di gara, e lavorare in modo decoroso e igienico”, questa la filosofia del premio che ha ideato nel 2010.

Infine Francesco Osti di Comprital e Mattia Portioli di Portioli Caffè hanno premiato tre vincitori tra il pubblico per il premio fuori gara “affogato al caffè”, dal terzo al primo: Ivan Valle, Lucilla Peconi, Manuel Zacai.

Tutto l´evento è stato ripreso e trasmesso in diretta bilingue (italiano e inglese) sul sito internet di Sigep (www.sigep.it), con replica notturna per favorire l´audience in tutto il mondo.

Nel corso della conferenza stampa lunedi 20 gennaio è stata annunciata la costituzione del Comitato mondiale d’onore della Coppa del Mondo della Gelateria. Il comitato avrà il compito di vegliare, grazie all’autorevolezza dei suoi membri, sulla trasparenza, correttezza e sulla serietà organizzativa della Coppa del Mondo della Gelateria.

«Il comitato d’onore sarà per la Coppa del Mondo della Gelateria una ulteriore prova di garanzia dell’etica e della serietà della competizione. Avremo anche un garante per ciascuna categoria di gara – ha detto Giancarlo Timballo, presidente della Coppa del Mondo della Gelateria – Siamo già a lavoro per la prossima edizione nel 2016 per la quale abbiamo già ricevuto comunicazione di intenzione a partecipare da parte di Germania, Marocco, Spagna, Giappone e due new entry Cina e Corea».

Nel corso delle due giornate di gara numerose sono state le personalità di spicco che hanno attraversato il palco della Coppa del Mondo della Gelateria, tra questi il Ministro allo Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, i campioni del mondo in carica: Filippo Novelli (chef), Leonardo Cheschin (gelatiere), Francesco Falasconi (scultore di ghiaccio) ed Ernst Knam (cioccolatiere).

Presenti anche i partecipanti al Premio dedicato alla memoria del Maestro Carlo Pozzi promosso da Sigep, Associazione Gelato&Cultura e Gruppo del gusto, concluso a Italy con la vittoria della toscana Ilaria Scarselli, seguita da Barbara Bettera dalla Provincia di Cremona e Laura Colombelli Bolis dalla Provincia di Bergamo. Oltre le tre ragazze, sono stati assegnati i diplomi per l’altissima qualità del gelato e per la rimarchevole professionalità anche a Cristiano Antoniazzi, Luca Giordy Babbo, Matteo Carloni, Matteo Corna, Federico Dal Poggetto. Stefano Dassie, Leonardo De Angelis, Gianluca Degani, Valerio Esposito, Ilaria Forlani, Marco Mangini, Simone Marcolini, Raffaele Marino, Antonio Mezzalira, Emanuele Montana, Gianluca Monterdino, Roberto Nattero, Nicola Antonio Salerno, Andrea Salierno, Gabriele Scarponi e Piero Zerbin.

Il comitato organizzatore Gelato e Cultura srl con Sigep Rimini ringraziano gli sponsor, gli assistenti di gara e lo chef Stefano Buttazzoni che in questi giorni ha cucinato ottimi prodotti tipici del Friuli per tutti i partecipanti e lo staff della CMG.

Un particolare pensiero per la squadra tedesca che, a causa della prematura e improvvisa scomparsa del cioccolatiere Urs Regli, ha dovuto ritirarsi in prossimità della gara. A Urs è stato dedicato un caloroso applauso nel corso della gara davanti al box tedesco allestito con le sculture in cioccolato di Klaus Ostenrieder realizzate su disegno di Regli
 

FOCUS COPPA DEL MONDO DELLA GELATERIA

Presidente della Coppa del Mondo della Gelateria: Giancarlo Timballo

Presidente d’onore: Luciana Polliotti

Comitato Direttivo: Giancarlo Timballo, Luciana Polliotti, Alfio Tarateta, Pierpaolo Magni, Sergio Dondoli, Sergio Colalucci, Mauro Petrini, Maria Rinaldi.

Segreteria organizzativa: Alessandra Pacini, Paola Franz

Ufficio Stampa: Claudia Santoro

Organizzazione di: Gelato e Cultura s.r.l. e Rimini Fiera Spa.

Platinum Sponsor: Comprital, Electrolux e Valrhona.

Golden Sponsor: Acomag (Carpigiani, Coldelite, Frigogelo, Innova, Telme)

Silver Sponsor: Épiu’, Isa, Medac, Ostificio Prealpino

Technical Sponsor: Domogel, Irinox, Silikomart, Sara Creazioni

Supporter Sponsor: Paperlynen Pal Caps, Sa.Car Forni, Selmi, Eurovo

Media Partner: Punto.It, Pasticceria Internazionale

La classifica generale

 

°°°°

Rimini 8 gennaio 2014. Jean Claude David, Presidente dei gelatieri in Francia (Président de la Confédération Nationale des Glaciers de France) e capitano della squadra francese che siglò la vittoria della Coppa del Mondo della Gelateria nel 2010, sarà presidente della giuria tecnica per la Coppa del Mondo della Gelateria in programma sabato 18 e domenica 19 gennaio 2014 al Sigep di Rimini Fiera.

La giuria tecnica, composta dagli 11 allenatori delle squadre internazionali selezionate per la sesta edizione della Coppa del Mondo della Gelateria, avrà l’arduo compito di valutare le squadre nelle categorie di gara.

Sul tavolo dei giurati siederanno Maximiliano César Maccarrone per l’Argentina, Michael Dowsey per l’Australia, Frederico Jardim Samora per il Brasile, ToshiTsugu Hara per il Canada, Elie Cazaussus per la Francia, Beppo Tonon per l’Italia, Kamal Rahal Essoulami per il Marocco, Oscar Ortega per il Messico, Pawel Malecki per la Polonia, Angelo Corvitto per la Spagna e John Hui per USA.

A valutare l’accattivante prova del Mystery Box della sesta edizione sarà una giuria di sette giornalisti italiani e stranieri presieduta da Fred Plotkin e composta da Alfredo Tesio, Helle Poulsen, Livia Chiriotti, Franco Cesare Puglisi, Bepi Pucciarelli e Alberto Ruiz.

Le squadre, composte da un gelatiere, uno chef, uno scultore di ghiaccio, un pasticciere e un team manager, si contenderanno l’ambito titolo conquistato dall’Italia nel 2012, confrontandosi in diverse prove di gara nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 gennaio.

I gelatieri dovranno preparare 6 tipi di mignon di gelato al cioccolato ben calibrati da presentare poi nel buffet finale per il quale gli scultori di ghiaccio e i pasticcieri dovranno rispettivamente scolpire e decorare una scultura in ghiaccio e un pezzo artistico che faranno da supporto agli elaborati nel buffet finale.
Sarà compito dei gelatieri preparare poi coppe di gelato con gusti assortiti e decorazioni attinenti al tema scelto da ciascuna squadra, una torta gelato, con massimo tre gusti e cimentarsi nell’attesa prova di abilità, la mystery box, per la preparazione di un gelato da presentare su un cono tradizionale con ingredienti segreti selezionati dall’Organizzazione e resi noti al concorrente solo al momento dell’inizio della gara. Gli chef, poi, affronteranno una prova di Entrée con tre piccoli assaggi caldi in abbinamento al gelato gastronomico.

La Coppa del Mondo della Gelateria, è organizzata da GelatoeCultura s.r.l. con Sigep - Rimini Fiera in collaborazione con Co.gel-Fipe.

 
Ufficiali i nomi dei membri del Team della Coppa del Mondo della Gelateria
a Rimini Fiera

 
Rimini 12 novembre 2013. Argentina, Australia, Brasile, Canada, Francia, Italia, Marocco, Messico, Polonia, Spagna e Stati Uniti protagoniste della sesta edizione della Coppa del Mondo della Gelateria.
Da questo elenco manca la Germania che a causa di un lutto gravissimo ha deciso di non poter partecipare.
Infatti, il nostro carissimo Urs Regli, cioccolatiere e pasticciere di enorme valore, è improvvisamente deceduto lasciando tutta la squadra e gli organizzatori nello sgomento più completo. Alla squadra tedesca, già in fase avanzata di allenamenti, va il saluto fraterno di tutta l’organizzazione della Coppa del Mondo della Gelateria.
 
Stefano Lucchini, capitano del team ha dichiarato: «Il Team Germania ha perso il suo faro, la sua bussola: Urs Regli. Un uomo che con la sua esperienza, la sua fantasia e la sua particolare filosofia di vedere la nostra professione ci ha guidato in questo purtroppo breve periodo di collaborazione. Insieme a Klaus Ostenrieder, il suo braccio destro da oltre vent'anni, a Oliver Seitz, a Nicola Losego e io abbiamo deciso, pertanto, di non partecipare alla prossima Coppa del Mondo della Gelateria poiché la figura di Urs non era sostituibile.

Cogliamo l'occasione per ringraziare tutti i componenti l'organizzazione e gli sponsor che ci sono stati vicini in questo momento difficile della nostra vita, appoggiando fin da subito ogni nostra decisione».
Entrerà, al posto della Germania, una squadra di riserva, di cui sarà data al più presto comunicazione.

La competizione, comunque, si farà e le nazioni, provenienti dai 5 continenti, il 18 e il 19 gennaio 2014 si contenderanno l’ambito titolo di Campione del mondo della gelateria al Sigep di Rimini Fiera (19-22 gennaio2014, Rimini).

Ciascuna squadra sarà composta da un gelatiere, uno chef, uno scultore di ghiaccio, un pasticciere e un team manager che rappresenterà la squadra nella giuria tecnica. Per ciascun Paese sono stati selezionati i migliori rappresentanti di categoria attraverso gare nazionali avvenute nel corso del 2013.

A dare il via alle selezioni è stata l’Italia con il Sigep Gelato d’Oro (19 – 22 gennaio 2013 al Sigep di Rimini Fiera). I vincitori avranno l’arduo compito di difendere il titolo conquistato lo scorso anno dal team azzurro, per il quale si stanno allenando con impegno presso la scuola Cast Alimenti di Brescia con il Maestro Beppo Tonon che, insieme al Consiglio Direttivo del Club Italia, sostiene il lavoro della squadra in qualità di team manager. Con lui Stefano Biasini, gelatiere de l’Aquila, Luca Mazzotta, scultore di ghiaccio, proveniente da Belmonte Calabro (CS), Marco Martinelli, cuoco di Brescia e Massimo Carnio, cioccolatiere di Valdobbiadene (TV).
In squadra per la Polonia due giovani: il gelatiere Mariusz Buritta la pasticciera Aleksandra Sowa, coadiuvati da un grande professionista Polacco Chef pasticcere Pawel Malecki con Maciel Pieta e Michal Doroszkiewicz.
 
La selezione della squadra polacca è avvenuta dal 19 al 21 febbraio 2013, nel corso della quinta edizione del “Targi Cukiernicze i Lodziarski Expo Sweet 2013”, la fiera riservata al gelato e alla pasticceria a Varsavia.
L’Argentina è la squadra vincitrice del Campionato Latino-americano del gelato artigianale organizzato da Publitec e AFADHYA (Associazione latinoamericana dei produttori di gelato artigianale e affini), nel corso di FITHEP – Expoalimentaria Mercosur – avvenuta a giugno 2013 a Buenos Aires. In squadra Ariel Segesser, Patricio Sanchez e Maximiliano Maccarrone, con Eduardo Zacaria capitano.
 
Dal Sud America giungeranno in Italia anche il Messico, squadra seconda classificata, formata da Oscar Ortega, Mirko Bucci, Dávid Miranda Torres, Christian Martinez Sosa, e Gustavo Barbabosa Balanzario, e il Brasile con Frederico Samora, Marcello Magaldi, Francesco Lima,
Philippe Soffietti e Sandro Jorge Mota Da Silva.
Riformulata anche la squadra spagnola capitanata dal maestro Angelo Corvitto con i campioni di gelato in Spagna Mario Masiá e Jaume Turró, e i pasticcieri e chef Jordi Mora e Baltasar Massot.
 
Ultimo appuntamento con le selezioni nel mondo il 31 ottobre in Francia dove sono stati scelti i componenti del team tra scultori di ghiaccio, chef, gelatieri e pasticceri più rinomati della Francia. In squadra: Christophe Bouret, Benoît Lagache, Jean-Christophe Vitte, Yazid Ichemrahen e il capitano Elie Cazaussus.
Per il Canada scenderanno in campo Toshi Tsugu Hara, James Coleridge, Hans Pirhofer, Candice Low e Takashi Ito.
Per l’Australia Kenneth Train, Martino Piccolo, Nathan Griffiths, Scott Astley e Michael Dowset.
Per gli USA John Hui, Claude Lambertz, Dirk Koeppenkastrop, Geoffrey Blount e Travis Dale.
 
La Coppa del Mondo della Gelateria, organizzata da Rimini Fiera in collaborazione con l’Associazione GelatoeCultura e Co.gel-Fipe, promette un grande spettacolo sul campo gara della sesta edizione. Una nuova prova, già sperimentata al Sigep Gelato d’Oro, si aggiunge al programma di gara. I gelatieri dovranno preparare 6 tipi di mignon di gelato al cioccolato ben calibrati da presentare poi nel buffet finale per il quale gli scultori di ghiaccio e i pasticcieri dovranno rispettivamente scolpire e decorare una scultura in ghiaccio e un pezzo artistico che faranno da supporto agli elaborati nel buffet finale.
I gelatieri dovranno preparare inoltre coppe di gelato con gusti assortiti e decorazioni attinenti al tema scelto da ciascuna squadra, una torta gelato, con massimo tre gusti e dovranno cimentarsi in una prova di abilità, la mistery box, per la preparazione di un gelato da presentare su un cono tradizionale con ingredienti segreti selezionati dall’Organizzazione e resi noti al concorrente solo al momento dell’inizio della gara. Gli chef, poi, affronteranno una prova di Entrée con tre piccoli assaggi caldi in abbinamento al gelato gastronomico.

COPPA DEL MONDO DELLA GELATERIA
Presidente della Coppa del Mondo della Gelateria: Giancarlo Timballo
Comitato d’onore: i Maestri Luca Caviezel, Eliseo Tonti, Fulvio Scolari, Angelo Corvitto; i giornalisti Emilia Chiriotti e Franco Cesare Puglisi; il Mof Gabriel Paillasson.
Organizzazione di: Associazione Gelato e Cultura e Rimini Fiera Spa.
Sito: www.coppamondogelateria.it
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner