"Da EXPO Milano 2015 a EXPO Dubai 2020 - PMI: Emirati, perchè sì

Giornata informativa riservata alle piccole e medie imprese a Milano

20/05/2014

"Da EXPO Milano 2015 a EXPO Dubai 2020 - PMI: Emirati, perchè sì

Milano 20 maggio 2014. Al Superstudio Più una giornata di incontri tra piccole-medie imprese e operatori italiani già insediati negli Emirati, per conoscerli, capirli, esplorare le reali possibilità aperte alle piccole e medie imprese italiane nei settori dell'italian-style, dalla moda, al design, all'artigianato, all'oggettistica, al luxury, al life-style, ma anche al well-ness, al food e ai servizi. Da Expo a Expo il momento è questo.

IL PROGRAMMA

Introduzione: Dubai, Abu Dhabi, Ras Al Khaimah e gli altri Emirati. Il vero e il falso su Dubai: il sogno, gli stili di vita, la cultura, il turismo, il cibo, l’entertainment, le comunità di “expats”. Una popolazione giovane e tanti bambini. Abu Dhabi, la più “Europea” delle città e capitale degli Emirati Arabi Uniti. Cultura, eleganza, ricchezza, spiagge, musei, stile di vita. Ras Al Khaimah e gli altri Emirati: investimenti, commercio e altre opportunità per chi ha lo spirito del pioniere, ma non solo. Lavorare e vivere alle porte di Dubai. Business, turismo e stile di vita. Un viaggio nel nuovo mondo attraverso le parole di “expatriates” che hanno già vissuto sulle loro spalle l’esperienza. Sono tecnici, professionisti, uomini delle istituzioni, testimoni, esperti che conoscono questi paesi e le modalità per introdursi, aprire business, crescere, investire, vendere, fare impresa tra Italia e Medio Oriente.
Gisella Borioli, CEO Superstudio Group, giornalista e imprenditore, promotore dell'incontro, e relatori vari.

Expo 2020: 5 anni per arrivarci. Dubai e gli Emirati Arabi Uniti sono già in fermento. Un evento che non solo lancia definitivamente la città di Dubai tra le prime capitali mondiali, ma che permette a tutti gli altri sei Emirati di continuare il viaggio della crescita economica, iniziato in economy, in prima classe. Come possono le piccole e medie imprese del Made in Italy approfittare dell’Expo Dubai 2020 per entrare temporaneamente o continuativamente in questo grande mercato con prodotti o servizi?
Giovanni Battista Martelli, Avvocato, titolare Studio Martelli & Partners Milano-Roma-Dubai, internazionalizzazioni società.

Frenetica Dubai: un paese amico degli italiani. La comunità degli italiani a Dubai si è raddoppiata negli ultimi anni, creando una “Little Italy” di professionisti, imprenditori e creativi in connessione tra loro. Insieme costituiscono un interessante network in grado di offrire consulenze, show-room e opportunità a privati e aziende che desiderano pre- sentare o sviluppare il loro business.
Luca Barbi, COO e Co-founder Tiger Hill Capital Dubai, piattaforma di investimenti, consulenze e professionisti per operazioni di business Italia-Estero.

Elegante Abu Dhabi. La città della cultura e del turismo sofisticato. Ma anche del turismo sofisticato, dei musei internazionali e della Formula 1. Un Emirato dalle spiagge lunghissime e immense, capitale dei sette Emirati Arabi, che detiene il potere economico, politico e culturale. Una città slow, in confronto a Dubai, dove si vive bene e si lavora meglio.
Alberto Nencha, Presidente Italian Business Council Abu Dhabi, promozione interessi commercio e immagine Italia negli U.A.E.

Rak, l'emirato emergente per le piccole e medie imprese italiane. Non è un paese dove arrivi con la valigia piena di speranze e qualche campionatura. Il gusto Italiano piace, attira, conquista, ma bisogna ri- spettare determinate regole perché il successo non è automatico, ma va costruito con intelligenza e preparazione. Ras Al Khaimah è una piazza interessante, che vale la pena di considerare. Analizziamo le differenze culturali, gli ostacoli burocratici, la concorrenza sul mercato e comprendiamo le strategie che fanno la differenza.
Luca Attana`, CEO Planet Italy LLC, Ras Al Khaimah, consulenza per lo sviluppo del Made in Italy nei mercati globali.

Il design, la moda, l'arte e l'artigianato d'arte, il made in Italy. Fiere, Distretti e altre opportunità. Città avveniristiche e straordinarie, dove la tradizione convive col futuro, le radici locali col desiderio di internazionalizzazione del gusto, col desiderio di essere protagonisti della rivoluzione della bellezza. Le nuove fiere riservate al design e all’arte e non solo, il nuovo Design District di Dubai in costruzione, gli appuntamenti di Abu Dhabi e Rak, sono tutte opportunità da esplorare per chi produce beni per consumi di qualità. Panorama degli appuntamenti più adatti al Made in Italy.
Annamaria Tripodi, Fashion Lawyer specialista contrattualistica, diritto d'autore, contraffazioni settori moda e attivita` artistiche.
Ilio Allas, Owner and Regional Manager PRIMA, commercio e sviluppo design e arredo nel Middle East e Nord Africa.

Tasse, vantaggio reale, ma tutto legale. Ci sono leggende da sfatare, realtà da conoscere, meccanismi da individuare in base alle proprie necessità. Per trovare la giusta strada al giusto reddito senza infrangere alcuna regola, né negli Emirati Arabi Uniti né in Italia. Tutto quello che dovete sapere su leggi, fisco e normative.
Stefano Meani, Esperto Unioncamere Lombardia di diritto internazionale e fondatore dello studio legale Dubailegal.it Milano-Dubai.

Il sistema bancario degli Emirati Arabi Uniti. Conoscere il sistema bancario di un paese è essenziale per comprenderne l’affidabilità e la sostenibilità sul lungo periodo. Molto è cambiato e molto deve ancora cambiare in un sistema fatto di banche che hanno portato un paese considerato trent’anni fa sottosviluppato a essere il principale mercato del Medio Oriente e uno di quelli in maggior espansione al mondo.
Rappresentante Rapporti Middle East di Credito Bergamasco.

Che cosa possono fare le Istituzioni Pubbliche per favorire le eccellenze italiane all'estero? Design, fashion, food e arte rappresentano le eccellenze italiane conosciute in tutto il mondo. La Pubblica Amministrazione, attraverso queste leve, deve sempre più intensificare le missioni di internazionalizzazione delle imprese italiane, sostenendole con approccio concreto e fattivo. Cosa fa in concreto? Come conoscere le iniziative? Come districarsi tra lungaggini e burocrazia?
Marinella Loddo, Direttore dell'Ufficio ICE-Agenzia di Milano.

Turismo: il primo incontro con il nuovo mondo. Anche un viaggio a Dubai o negli altri Emirati si può affrontare come una banale e superficiale vacanza o come un modo intelligente di godere conoscere e cominciare a capire un nuovo paese che può offrire altre opportunità, al di là del sole del mare del deserto dello shopping del divertimento delle bellezze naturali o artificiali. Come programmare, dove stare, dove andare, cosa vedere, cosa evitare, come scoprire le mete del business e delle opportunità.
Lorenzo Cascino, Responsabile Marketing Esquire Viaggi Middle East.
Dora Paradies, Country Manager Abu Dhabi.

Investimenti e opportunità immobiliari. D3 il nuovo design District.
Acquistare un appartamento a Dubai, per investimento o per uso personale, è ancora una buona occasione, anche se la corsa all’Expo 2020 ha immediatamente alzato i prezzi. La bolla speculativa degli anni passati ha messo in regola il mercato, la crescita certa della popolazione nei prossimi anni rende l’investimento immobiliare una scelta sicura. Tra i nuovi grandi progetti il D3 district che ospiterà uffici, attività, residenze, showroom, hotel caratterizzati dal contenuto fashion, design e luxury, il posto ideale per ospitare le eccellenze italiane.
Amina Al Rustamani, CEO Tecom Investments Dubai con Michela Celi Director at Dubai Design District.

A fine giornata incontro diretto con i professionisti e cocktail.

Sostiene l'incontro Tecom Investments.
Media Partner Class Editori. In collaborazione con World Trade Center Milano e CNA Milano - Monza Brianza.

Scopri come partecipare scrivendo a: marketing@superstudiopiu.com

Le prime 100 persone (1 per azienda) partecipano a titolo gratuito all’Information Day.

 

°*°*°
 

Dubai ospiterà l’Esposizione Universale del 2020.
Questo è l’esito delle votazioni che si sono tenute a Parigi, nel corso dell’Assemblea Generale del BIE

 

La città degli Emirati Arabi Uniti ha vinto la candidatura al terzo turno di votazioni. Le altre finaliste erano la brasiliana San Paolo, la turca Smirne e la russa Ekaterinburg.
"Congratulazioni a Dubai per essersi aggiudicata Expo 2020 - ha dichiarato il Commissario Unico Delegato per Expo Milano 2015, Giuseppe Sala -. Siamo molto felici che a ricevere il testimone dell’Esposizione Universale di Milano sia un Paese di un continente che non ha mai ospitato un’Esposizione Universale. E’ importante sottolineare come questa decisione rispecchi lo spirito che ha contraddistinto la scelta di Milano: un tema importante che sia al centro del progetto, con i Paesi Partecipanti chiamati ad interpretarlo.

Il tema elaborato da Dubai, ‘Connecting Minds, Creating the Future’, è in linea con il progetto che stiamo realizzando, ideale compimento del percorso che abbiamo intrapreso. Dalla condivisione di conoscenze e competenze nasce la consapevolezza dell’oggi e del domani e si costruiscono le condizioni per migliorare il presente e il futuro dell’umanità. Ho inviato una lettera a Reem Ebrahim Al Hashimy, Managing Director del Comitato Dubai Expo 2020, per complimentarmi per il risultato raggiunto. La qualità della proposta di Dubai e il suo ruolo strategico internazionale, la rendono il luogo ideale per ospitare un evento di così ampio richiamo e capace di creare sviluppo e crescita economica come l’Esposizione Universale del 2020. Per esperienza, sappiamo quanto sia importante lavorare insieme attorno a idee e competenze condivise: su questa base abbiamo costruito il progetto di Expo Milano 2015. Sono certo che tra la nostra Expo e Dubai 2020 si creerà una relazione molto forte e proficua che segnerà un momento di crescita e successo per le future edizioni di questa manifestazione".

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner