Da mercoledì 11 settembre l'"Enoteca Regionale Palatium" cambia stile

A Roma: pranzo buffet light e a cena spazio alla creatività

07/09/2013

Da mercoledì 11 settembre l'"Enoteca Regionale Palatium" cambia stile

Roma 7 settembre 2013. Aria di cambiamento per L’”Enoteca  regionale Palatium”, che inizia da mercoledì 11 settembre una nuova politica ricca di gusto ma anche di ricerca. In primo piano i prodotti DOP e IGT del Lazio, che attraverso il talento e la mano di Dario Tornatore, chef Executive dell’Enoteca,  diventano ingredienti da sperimentare in piatti innovativi, esaltandone il sapore, sempre nel rispetto della loro storia e della loro tradizione.

L’intento dell’Enoteca (in Via Frattina, 94 Roma), gestita dall’ARSIAL (Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura del Lazio), è proprio far conoscere le numerose eccellenze del territorio e dei loro produttori, in particolare piccole realtà, non solo ai turisti, che si fermano per una pausa a via Frattina 94, sede del locale, ma soprattutto ai romani e agli abitanti del Lazio, che vogliono tramandare di generazione in generazione la conoscenza delle eccellenze della loro terra e le ricette tipiche della regione. La cultura enogastronomica è fondamentale per ognuno e l’Enoteca, pur mantenendo le tradizioni laziali, resta al passo con i tempi.

Per iniziare questa nuova avventura i piatti che saranno proposti alla clientela sono frutto della collaborazione tra Tornatore e lo chef Antonello Riva, così che a pranzo protagonista sarà un buffet veloce e light, basato solo su prodotti ipocalorici, tipici del Lazio, di alta qualità, rivisitati in piatti gustosi e leggeri, ad un prezzo più che conveniente; mentre a cena il menù è più ampio e ricercato, in cui le materie prime diventano ingredienti tradizionali per ricette come FLAN DI RICOTTA ROMANA DOP CON MARMELLATA DI POMODORINI, OLIVE DI GAETA e PIZZA CROCCANTINA ROMANA; GNOCCO ALLA ROMANA GRATINATO CON CREMA DI ZUCCA, GRAN CACIO DI MOROLO E FOGLIE DI SALVIA CROCCANTI; MILLEFOGLIE DI CONIGLIO LEPRINO CON CICORIA E PATATE AL FORNO; BROCCOLO ROMANESCO ‘MBRIACO; TIRAMISU’ CON RICOTTA DI BUFALA E “GIGLIETTI” DI PALESTRINA.

L’Enoteca è anche vetrina degli Oli Extra Vergini di Oliva, perle del Lazio, provenienti dalle cinque provincie, e dei vini, che da qualche anno sono cresciuti in varietà e in qualità. Da anni, ormai, la Regione Lazio, mostrando una sua precisa identità, ha iniziato a confrontarsi  con le culture gastronomiche delle altre regioni d’Italia, meritando considerazione e apprezzamento nel panorama gastronomico. 

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner