Expo 2015: al via la campagna di spot con voce di Antonio Albanese con un budget di 3 mln

Dal 2 novembre in tv nazionali, locali e digitali clip "emozionale"

31/10/2014

Expo 2015: al via la campagna di spot con voce di Antonio Albanese con un budget di 3 mln
Milano 30 ottobre 2014. A sei mesi esatti dall'avvio dell'Esposizione Universale che dal 1° maggio al 31 ottobre 2015 catalizzerà l'attenzione mondiale su Milano, prendono ufficialmente il via le attività di comunicazione con la pianificazione a partire dal 2 novembre sulle principali emittenti televisive nazionali, locali e digitali.

Da un lato un bambino allattato dalla madre; dall’altro il profilo della Terra vista dallo Spazio.
(Il video)
E’ questa l’immagine-simbolo della campagna di comunicazione con la quale Expo 2015, cerchera’ di conquistare i 20 milioni di visitatori attesi, almeno una dozzina dei quali italiani.

Questo primo spot “emozionale”, al quale ne seguiranno altri incentrati piu’ su cio’ che i visitatori troveranno sotto forma di architetture o esperienze, si conclude con la frase “Cibo e’ vita” pronunciata dalla voce narrante dell’attore Antonio Albanese. L’investimento di questa fase e’ di 3 milioni di euro.
L’investimento globale nella promozione dell’evento e’ invece di circa 50 milioni di euro, di cui 15 all’estero.
 
 
°*°*°*
 

Il ministro Maurizio Martina annuncia: il 12 novembre
Napolitano riceverà i vertici di Expo 2015
"Il governo coprirà i 60 milioni della Provincia di Milano"  

 

Milano 31 ottobre 2014. Al termine dell'incontro tenutosi questa mattina nella sede dell'Expo 2015, in via Rovello, con i vertici della societa' Expo 2015, i rappresentanti degli enti locali e il presidente dell'Anac, Raffaele Cantone, il ministro delle Politiche agricole con delega all'Expo 2015, Maurizio Martina, ha detto che il 12 novembre gli organizzatori dell'Esposizione universale saranno ricevuti al Quirinale dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

"Napolitano, ha aggiunto il ministro, da sempre e' molto sensibile" rispetto al tema dell'Esposizione universale, ha osservato Martina, e "siamo molto felici di questo appuntamento di grande significato".

Altra notizia: il Governo "sta lavorando" per il reperimento dei 60 milioni di euro di mancato finanziamento a Expo 2015 Spa da parte della Provincia di Milano. Non c'e', dunque, ancora la parola 'fine' al lungo percorso di individuazione delle risorse per la copertura della quota di Palazzo Isimbardi che l'Esecutivo ha piu' volte promesso; di nuovo, c'e' pero' una data che il ministro dell'Agricoltura, Maurizio Martina, ha messo sul tavolo della societa', vale a dire la fine del mese di novembre.

Martina ha reso noto anche di aver "confermato, dopo gli approfondimenti fatti, che il Governo e' al lavoro per la copertura della quota della Provincia", chiarendo che sara' "il ministero dei Trasporti, di concerto con la Regione Lombardia" ad individuare le risorse. In particolare, si lavorera' sulle risorse del Fondo trasporti per le opere non cantierizzabili. Secondo Martina sara' necessario un mese per "istruire nel merito" il lavoro, quindi, ha aggiunto, "in poche settimane saremo in grado di chiudere la questione".
Ottimista l'ad Giuseppe Sala, che ha confermato la fiducia nelle promesse del Governo, sottolineando di aspettarsi i 60 milioni "entro la fine di novembre", e dicendosi sicuro che entro quella data i fondi arriveranno". Sala ne ha anche ribadito l'importanza perche', ha spiegato, "servono per lanciare le gare residue".

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner