Expo 2015: nasce il registro digitale delle strutture ricettive italiane

Il registro digitale, promosso dall’ENIT, sarà un catalogo virtuale e personalizzabile di tutte le strutture

21/10/2013

Expo 2015: nasce il registro digitale delle strutture  ricettive italiane

Milano ottobre 2013. Grazie all'accordo fra ENIT- Agenzia nazionale per il Turismo e Expo 2015, nell'ambito del progetto dell'Agenda Digitale cioè il processo di digitalizzazione del Paese, il Governo ha annunciato la nascita del registro digitale delle strutture ricettive.

Obiettivo del nuovo strumento è non solo quello di proseguire lo sviluppo tecnologico della nazione per garantire l’accesso e l’interoperabilità fra i sistemi, ma anche quello e di rilanciare l'industria turistica nazionale, soprattutto in vista dell'Esposizione Universale del 2015 che porterà in Italia oltre 20 milioni di visitatori.

Il registro digitale, promosso dall’ENIT, sarà un catalogo virtuale dinamico e personalizzabile di tutte le strutture, realizzato secondo gli standard digitali internazionali. Tutte le strutture, anche quelle più piccole saranno presenti con la loro offerta e i riferimenti ai loro siti e saranno a disposizione soprattutto sui tablet e sugli smartphone dei visitatori di Expo, prima e durante il loro soggiorno.

Il registro digitale dell'offerta turistica italiana sarà parte dell'ecosistema digitale E015, cioè il progetto nato dalla collaborazione tra la società Expo 2015 SpA, e Confindustria, Camera di Commercio di Milano, Confcommercio, Assolombarda e Unione del Commercio, che prevede l’integrazione di servizi del territorio per i visitatori di Expo attraverso la creazione di un ambiente digitale di cooperazione aperto con lo sviluppo di applicazioni software integrate.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner