Expo Milano 2015 - la fine è l'inizio per fare rete per il dopo Expo con Expoi.org

Community "per non disperdere l'esperienza e l'energia"

30/10/2015

Expo Milano 2015 - la fine è l'inizio per fare rete per il dopo Expo con Expoi.org
Milano 30 ottobre Expo 2015.Expo Milano 2015 sta finendo, con il suo carico di esperienze, progetti e speranze. Obiettivo di questo blog e della nuova pagina Facebook è creare una community che diventi punto di incontro e sia la base per il futuro di chi ci ha lavorato. Fare networking, condividere idee e soluzioni: ecco cosa ci piace. Uno spazio dove essere attivi e cercare idee, ma anche collaboratori per nuovi progetti, dove dare suggerimenti o semplicemente ritrovarsi tra “vecchi” colleghi, magari pianificando di incontrarsi fuori dall’italia. Buona fortuna a tutti, e ricordate: Expo Milano 2015 non è che l’inizio”.

Questo l'appello "Expoi? Expoi fare rete per il dopo Expo con Expoi.org", un vero e proprio progetto creato da un blogger e lavoratore di Expo che per il dopo Expo ha cercato di rispondere alla domanda di tanti ragazzi assunti e volontari che hanno vissuto il dietro le quinte della sei mesi milanese.

Si chiama, Antonio Piemontese, ha 34 anni, di Monza, ha lavorato per sei mesi a Expo, ed è uno degli ideatori di Expoi.
L'approccio è partecipativo, gli strumenti sono quelli tipici del web 2.0: ha creato una community su Facebook che in due settimane ha già raccolto più 900 iscritti. E un blog a tema. "L'obiettivo è non disperdere il capitale umano aggregato a Milano nel periodo di Expo", spiega Piemontese all'Ansa nel suo ultimo giorno a Expo.

"Partendo dall'online vogliamo uscire dalla rete per creare occasioni di incontro, opportunità e confronto tra i tanti che si sentono spiazzati dalla fine dell'evento".
Il focus è sul futuro. "L'idea di Expoi.org è quella di creare uno spazio per chi preferisce rimboccarsi le maniche piuttosto che piangersi addosso. Molti dei giovani che hanno lavorato a Expo sono laureati, parlano le lingue, hanno esperienza internazionale. C'è in loro un mix di energia e talento che non dobbiamo disperdere. Questo ci ha portato a chiederci cosa può accadere se tante competenze simili si ricombinassero sulla base di un vissuto comune come quello di Expo".

Così è nato Expoi.org. Al momento sono allo studio partnership con realtà di crowdfunding. "Nella community esistono le competenze per poter dare una mano a chi ha talento.
Contiamo sulla nostra capacità di coinvolgere attori istituzionali come le Camere di Commercio, che spesso mettono a disposizione gratuitamente il know how necessario ad avviare un'impresa".
Il progetto è già online, ma la vera sfida sarà dargli seguito dopo il 31 ottobre: chiuso Expo, "Expoi?".

Expo Milano 2015 – la fine è l’inizio a cui darà una mano anche INformaCIBO.
Perchè non creare da subito una rete con gli #expottimisti, capeggiati da Giacomo Biraghi?
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner