Fattorie didattiche aperte domenica 29 settembre

E ad AgrieTour (Arezzo Fiere e Congressi dal 15 al 17 novembre) torna AgrieTour Bimbi

26/09/2013

Fattorie didattiche aperte domenica 29 settembre

Arezzo 26 settembre 2013. Vendemmia e pigiatura dell’uva tradizionale a piedi nudi, caccia al tesoro ‘geocaching’, laboratori di panificazione, creazione di piccoli oggetti artistici, passeggiate in calesse, corsi di pittura o di mungitura e kit didattici per tutti i partecipanti.

Non c’è che l’imbarazzo della scelta tra le tantissime e decisamente speciali attività che le fattorie didattiche di tutta Italia hanno preparato per domenica 29 settembre all’interno dell’evento nazionale “Fattorie didattiche aperte”, quando 100 aziende apriranno le porte a famiglie, bambini, adulti, ragazzi, per mostrare la propria passione, il proprio impegno a sostegno della natura e dell'ambiente rurale.

Quello delle Fattorie Didattiche è un fenomeno che negli ultimi anni ha visto una crescita esponenziale superando ormai quota 3 mila strutture e molte di queste fanno parte del circuito WWF delle Fattorie del Panda. La regione leader del settore resta, come per l’offerta agrituristica, la Toscana con circa 700 strutture adibite alla didattica . Seguono poi, stando sempre alle stime di Agriturist, l’Emilia Romagna (330), il Piemonte (250), la Campania (235) e il Veneto (circa 220). Il fatturato annuale del settore delle Fattorie Didattiche è calcolato intorno ai 12 milioni di euro, mentre il prezzo per visita è pari a 6/10 euro a persona a cui vanno aggiunti altri 6-12 euro per la merenda o il pranzo.

Domenica 29 settembre la possibilità quindi di scoprirne molte. In particolare nelle oasi WWF di Vanzago (MI) a Le Bine (MN) e lago di Penne (PE), sarà presente anche lo staff di GARMIN GPS ACADEMY, che organizzerà alcune squadre per un'attività di geocaching nell’area della Fattoria, una vera e propria caccia al tesoro guidata dall’utilizzo dei navigatori satellitari Garmin. Per tutte le altre strutture aderenti alla giornata è disponibile la mappa sul sito http://www.agrietour.eu/.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto “AgrieTour: La Pac verso il 2020 – L’agricoltura in movimento” promosso da Arezzo Fiere e Congressi con Agriturist, Terranostra, Turismo Verde e WWF e sostenuto dalla Unione Europea (http://www.agrietour.eu/) con l’obiettivo di informare, spiegare e discutere dei nuovi scenari e delle varie opportunità della PAC 2014 – 2020, in relazione alla diversificazione delle attività delle aziende agricole (l’agriturismo, l’agricoltura sociale, le fattorie didattiche, la filiera corta) e alle quattro sfide ambientali (cambiamenti climatici, conservazione della biodiversità, produzione di energie rinnovabili, gestione sostenibile dell’acqua), presentando possibili modelli e buone pratiche di gestione di aziende agricole multifunzionali.

E dopo la giornata di domenica, l’appuntamento per scoprire il mondo delle fattorie didattiche è quello di AgrieTour, il Salone nazionale dell’agriturismo e dell’agricoltura multifunzionale che si svolgerà dal 15 al 17 novembre ad Arezzo Fiere e Congressi e all’interno del quale andrà in scena come ormai di consueto AgrieTour Bimbi, lo spazio dedicato proprio all’offerta didattica degli agriturismi e delle aziende agricole. Promosso da Agrigiochiamo in collaborazione con AgrieTour, questo spazio è l’unico evento nazionale dedicato esclusivamente al settore delle fattorie didattiche. Anche per questo anno una occasione per far incontrare domanda e offerta.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner