Festival dei salumi a Bologna

20/08/2016

Festival dei salumi a Bologna
A Bologna, il 24 e 25 settembre si festeggerà il 140° anniversario della Società Mutua Salsamentari 1876, nel centralissimo Palazzo Re Enzo.
L’evento prende il nome di “Le Salsamentarie“, e vedrà ai fornelli e alle affettatrici gli storici appartenenti alla Società Salsamentari 1876, la più antica associazione esistente nell’arte della salumeria e della casearia.

Più di 20 banchi d’assaggio proporranno finger food basati su grandi eccellenze alimentari, preparati in diretta da autentici salsamentari, formaggiai e casari, cuochi e” rezdore”.

Oltre 40 postazioni con la mostra mercato del tipico e delle grandi eccellenze enogastronomiche. Nel meraviglioso loggiato vi aspetta l’area lounge con DJ set e aperitivo bar con zona relax e tavoli.

Nel Salone Re Enzo, l’istituto “A Scuola di Gusto” condurrà show cooking ed iniziative dedicate all’arte della salumeria e alle più note tradizioni culinarie bolognesi.

QUI Articolo completo di Gianluigi Pagano

Sabato 24, alle ore 15, nell’adiacente Via Rizzoli, andrà in scena il Gran Ballo Risorgimentale, con 100 danzatori ottocenteschi e le più famose musiche dell’epoca.

Domenica, nel Gran Salone del Podestà, storia e bellezza della Filuzzi, spettacolo danzante fra storia, cultura e divertimento condotto dai grandi maestri Italo Calzolari e Fabio Gabusi. Il tutto, condito dall’esilarante comicità di Giorgio Comaschi, famoso artista e conduttore TV.

 
Festival dei salumi a Bologna

Cibo di strada al TOP

Scendono in campo i Salsamentari con Salumieri e casari autentici ai fornelli, tutta un’altra musica. Ecco quindi la loro sinfonia gastronomica, ovvero lo “spartito” di sapori che caratterizzerà lo streetfood/fingerfood:

– Coppetta di Gramigna all’uovo con ragù di salsiccia alla bolognese
– Polpettine e piselli
– Stufato salsiccia e friggione con Piadina romagnola
– Salama da sugo
– Piadina 100% di filiera romagnola con crudo di Parma e squacquerone Valsamoggia
– Tigelle e Tigellone
– Galantina di Pollo
– Tagliere di salumi e formaggi
– Tortellone verde “Il Balanzone” (Ricotta, spinaci e mortadella)
– Tortellone classico bolognese (ricotta)
– Gnocchi al ragù bolognese
– Gnocchi al pesto genovese
– Porchetta alla patata ricetta romagnola
– Burratina sale e pepe in extravergine di oliva, al calice
– Autentica galantina di pollo
– Hamburger di pasta di salame
– Salame Gentile di Bologna
– Zia all’aglio all’uso di Cremona
– Tortello alla lastra all’uso di Bagno di Romagna


Chi sono i Salsamentari?
Una lunga storia cominciata a Bologna nel 1250 con l’Arte dei Salaroli, dè Massari e dè Lardaroli, segnata dal famoso bando delle Mortadelle del 1661, emesso dal Cardinal Farnese, legato di Bologna. Storia che oggi prosegue grazie all’orgoglio dei migliori salumieri bolognesi…
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner