Fiere di Parma e Assocarni: siglato accordo strategico per Cibus e Cibus Tec

A “Cibus 2014” (a Parma dal 5 all’8 maggio), Assocarni sarà presente con uno stand collettivo

11/02/2014

Fiere di Parma e Assocarni: siglato accordo strategico per  Cibus e Cibus Tec

Parma, 11 febbraio 2014 Fiere di Parma e Assocarni, l’associazione dell’industria italiana delle carni, hanno siglato un accordo strategico che prevede per il 2014 una collaborazione sinergica su due manifestazioni fieristiche: “Cibus” e “Cibus Tec – Food Pack”.
Assocarni aderisce a Confindustria e Federalimentare quale unica associazione di categoria di rappresentanza dell’industria della carni bovine, equini ed ovine (macellazione, selezionamento, lavorazione, trasformazione e commercio). Presidente di Assocarni è Luigi Cremonini, del gruppo Cremonini/Inalca.

L’accordo tra Fiere di Parma e Assocarni va ad aggiungersi ad altre intese strategiche raggiunte da Fiere di Parma negli ultimi anni: da Federalimentare a Ucima/Confindustria (Unione Costruttori Italiani Macchine Automatiche per il Confezionamento e l'Imballaggio), da Fiera di Colonia - Anuga a Fiera di Francoforte, da Senaf – Tecniche Nuove (organizzatore fieristico privato leader in Italia) ad Apc (Associazione Produttori Caravan e Camper).

A “Cibus 2014” (a Parma dal 5 all’8 maggio), Assocarni sarà presente con uno stand collettivo dove esporranno i loro prodotti una serie di industrie delle carni associate. La collaborazione proseguirà nella fiera “Cibus Tec – Food Pack” (a Parma dal 28 al 31 ottobre 2014) dove Assocarni organizzerà un convegno al “Meat Day” sulle tematiche del settore della lavorazione ed il confezionamento delle carni e vari seminari al “Tecno Meat” sui preparai a base di carne e sui salumi.

L’accordo con Assocarni va ad inserirsi nella nostra strategia complessiva – ha dichiarato Antonio Cellie, Ceo di Fiere di Parmache è quella di valorizzare due fiere di eccellenza della produzione italiana, Cibus e Cibus Tec, in grado di dialogare con l’industria nazionale e con il gotha della distribuzione nazionale ed estera”.

"L'accordo con Fiera di Parma rappresenta un passo importante per la nostra associazione e le aziende del nostro settore - ha spiegato Luigi Pio Scordamaglia, Vice Presidente di Assocarni La funzione delle fiere è cambiata negli ultimi anni, l'accompagnamento delle aziende agli appuntamenti mondiali, l'attività di incoming e la valorizzazione delle filiere nella loro interezza sono i nuovi obiettivi su cui le fiere devono essere in grado di misurarsi. Obiettivi su cui fiera di Parma, con il prestigio del marchio Cibus e del suo territorio, ha già puntato con successo".

CHI È FIERE DI PARMA
Un quartiere fieristico di trecentomila metri quadrati al centro dei poli della grande attività produttiva del Nord e del Centro Italia: questa la carta d’identità di Fiere di Parma, che organizza manifestazioni di rilevanza internazionale tra cui spiccano quelle per i settori: alimentare, food processing, antiquariale, plein air. Dal felice connubio tra competenze fieristiche ed idee imprenditoriali sono nate manifestazioni leader come Cibus, che negli anni ha sostenuto e valorizzato l’industria alimentare italiana nel mondo; Cibus Tec, vetrina privilegiata della meccanica e dell’impiantistica alimentare; Mercanteinfiera , Gotha, Emporium e Bagarre, geniali intuizioni, che negli anni hanno saputo dare dignità e dimensione professionale al comparto dell’antiquariato inaugurando mode e varando stili di vita, oltre che inventare modernariato e vintage. http://www.fiereparma.it/

CHI È ASSOCARNI
L'Assocarni è nata nel 1983, su iniziativa di un gruppo di operatori intenzionati a dar vita ad un’organizzazione capace di rispondere con efficacia alle esigenze di un settore in costante e rapido sviluppo. Fin da quel momento, L’Assocarni ha puntato sulla specializzazione e la selezione delle aziende associate, per diventare, oggi, l'Associazione maggiormente rappresentativa dell'industria delle carni (macellazione, sezionamento, lavorazione, trasformazione)
Le Aziende associate rappresentano i principali macelli italiani, nonché i maggiori impianti di sezionamento, lavorazione, trasformazione e commercializzazione delle carni. http://www.assocarni.it/pagina0_home-page.html

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner