Firmato a Loreto Aprutino (Pescara) il primo Protocollo per la valorizzazione dei territori e della cultura dell'olio extravergine di oliva

Intesa tra l'Associazione Nazionale Città dell'Olio e Regione Abruzzo

01/07/2015

Firmato a Loreto Aprutino (Pescara) il primo Protocollo per la valorizzazione dei territori e della cultura dell'olio extravergine di oliva
Loreto Aprutino 1 luglio 2015. E' stato siglato questa mattina nella splendida Oleoteca di Loreto Aprutino in provincia di Pescara tra l'Associazione Nazionale Città dell'Olio e Regione Abruzzo, il primo Protocollo d'Intesa per la valorizzazione dei territori e della cultura dell'olio extravergine di oliva.
Una vera e propria festa delle Città dell'Olio d'Abruzzo - con i sindaci delle 19 Città dell'Olio socie più la Camera di Commercio di Pescara e i rappresentanti delle varie associazioni di categoria coinvolte nel progetto - ma soprattutto una festa in onore dell'olio d'Abruzzo.

"La firma di questo Protocollo di Intesa è solo il primo passo di un più ampio percorso da affrontare con le varie realtà olivicole territoriali di tutta Italia - ha commentato il Presidente dell'Associazione Nazionale Città dell'Olio Enrico Lupi - ed è soprattutto un punto di partenza su cui costruire il futuro delle attività a sostegno dei territori e della cultura dell'extravergine. Tutte le Città dell'Olio hanno una propria identità ma hanno un punto, o meglio un obiettivo in comune, che è quello di promuovere e valorizzare non solo le produzioni locali ma anche i territori stessi".
 
Il Presidente di ANCO Enrico Lupi con l'Assessore regionale Dino Pepe
e il coordinatore regionale Stefano Di Giulio

Il Protocollo di Intesa, di fatto mette il sigillo a una collaborazione che da molti anni si profila per promuovere e valorizzare gli oli extravergine di oliva regionali, in particolare quelli espressi da DOP o IGP che meglio rappresentano il territorio di origine ed il processo produttivo. In Abruzzo le DOP sono tre: l'Aprutino Pescarese, il cui riconoscimento è arrivato nel 1996, il Colline Teatine, che è diventato DOP nel 1997 e il Pretuziano delle Colline Teramane, riconosciuto DOP nel 2003.

A siglare il Protocollo - che istituisce un Tavolo di Regia Regionale avente lo scopo di definire congiuntamente ANCO e Regione insieme, le azioni da sviluppare e verificare con periodicità trimestrale volte a valorizzare la filiera olivicola e tutelare il consumatore - la stessa Associazione Nazionale Città dell'Olio con la Regione Abruzzo rappresentata dall'Assessore alle Politiche Agricole Dino Pepe il quale ha sottolineato la “grande soddisfazione per la firma del protocollo d’intesa con l’Associazione Nazionale di Città dell’Olio e l’importanza del sodalizio quale strumento prezioso per veicolare l’immagine dell’olio extravergine Abruzzese nel mondo”.

Alla firma ha partecipato anche il coordinatore regionale Stefano Di Giulio, a cui il Presidente Enrico Lupi ha personalmente annunciato il suo prossimo ingresso nel Coordinamento Nazionale di Città dell'Olio, come riconoscimento per l'impegno profuso per la sottoscrizione dell'odierno Protocollo, ma soprattutto per l'importante lavoro svolto come coordinatore delle Città dell'Olio d'Abruzzo.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner