Gianni Zonin lascia la presidenza della Zonin 1821 al figlio Domenico

Massimo Tuzzi è il nuovo Amministratore delegato

31/03/2016

Gianni Zonin lascia la presidenza della Zonin 1821 al figlio Domenico
Profondi cambiamenti in casa Zonin. La presidenza della casa vinicola Zonin 1821 di Gambellara passa al figlio Domenico Zonin, dopo 40 anni di "regno" di Gianni Zonin.
Domenico, 43 anni, cede a sua volta l’incarico di amministratore delegato all’attuale direttore generale, Massimo Tuzzi, anch’egli 43enne.

Si chiude così, dopo quasi mezzo secolo, l’era di Gianni, il vignaiolo/banchiere che ha condotto la realtà familiare sorta a Gambellara (Vicenza), tra i colli del Recioto, trasformandola in player internazionale con acquisizioni effettuate in Italia (Veneto, Friuli, Lombardia, Toscana, Sicilia e Puglia) e Stati Uniti, dove controlla la tenuta di Barboursville in Virginia.

Lo scorso anno, Zonin 1821 ha ottenuto un incremento del fatturato del 16% per un totale di 186 milioni di euro, aumentando la marginalità e riducendo il debito, con un’incidenza dell’export pari all’84 percento. Il fatturato, dal 2006 (68 milioni di euro) a oggi, è quasi triplicato.

Alla vicepresidenza restano gli altri due figli di Gianni, Francesco e Michele Zonin, supportati dall’esperienza dello zio, Giuseppe Zonin. Il processo di ricambio generale era stato avviato nel 2006 e aveva dato origine alla prima fase del riassetto, due anni fa, con la nomina di Domenico (attuale presidente di Unione Italiana Vini) ad amministratore delegato.
Gianni Zonin, in quattro mesi, ha abbandonato due presidenze storiche: quella dell’azienda e quella ventennale della Banca Popolare di Vicenza, esperienza chiusa dopo le vicende giudiziarie legate alla Banca.

“Non è certo facile ricevere il testimonial da una persona di grande esperienza – afferma in una nota il nuovo presidente di Zonin 1821 – ma sono lusingato e pronto a questa nuova sfida. Il nostro passaggio di consegne era iniziato esattamente 10 anni fa ed è avvenuto per gradi e condiviso con tutti i nostri 800 collaboratori in Italia e nel mondo. Oggi è stato dunque ufficializzato senza sorprese, ma con grande serenità e partecipazione”.

Gianni Zonin con i tre figli Francesco (primo da sinistra), Michele e Domenico, nuovo presidente di Zonin 1821
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner