Golosaria, ideato da Paolo Massobrio e Marco Gatti, vero prologo di Expo 2015

Il successo della manifestazione ha visto il trionfo dell'agroalimentare e del food & wine

19/11/2013

Golosaria, ideato da Paolo Massobrio e Marco Gatti, vero prologo di Expo 2015

Milano 19 novembre 2013. Solo nei primi due giorni di GOLOSARIA 2013 oltre 40.000 persone hanno letteralmente invaso l'area del Superstudio Più di via Tortona dove si è svolto quella che possiamo definire a ragione, la più “popolata” manifestazione dell'artigianato alimentare italiano.

Sabato e domenica c'era tanto "popolo foodie" che solo a stento si riusciva a passare da uno stand all'altro per non parlare del nutrito pubblico che assisteva ai dibattiti sui temi del food e dintorni.
Se giustificato e visibile era la soddisfazione da parte degli ideatori di Golosaria, Paolo Massobrio e Marco Gatti, ci rivolgiamo direttamente a loro per inviatarli a mettersi al lavoro da subito per trovare per trovare un ampio luogo dove allestire la prossima edizione di Golosaria.

Il grande afflusso di gourmet, di operatori e di moltissimi giovani è la palese dimostrazione dell'attenzione che la manifestazione è riuscita a creare nel nuovo "popolo foodie": un segnale positivo e concreto per una città e un Paese che si apprestano ad ospitare l'Expo 2015, dedicata proprio ai temi dell'alimentazione.

L'Esposizione Universale, dopo aver vinto le tante diffidenze e i tanti ritardi, ora che è stato anche presentato l'Agenda Italia per l'Expo, ci auguriamo che nei fatti di trasformi in un'occasione formidabile per far diventare Milano (e l'Italia intera) una vetrina delle nostre eccellenze di tutta la filiera enogastronomica ed agroalimentare. Anche questo chiedeva il popolo di Golosaria nell'affollare le sale di Via Tortona.

Siamo d'accordo con il "titolo" del comunicato emesso dagli organizzatori della manifestazione “Per EXPO 2015 Golosaria rappresenta decisamente un prologo”.

Paolo Massobrio e Marco Gatti con i premiati sul palco

Una Golosaria che ha visto il trionfo dell'agroalimentare e del food & wine come grande esperienza partecipata e condivisa. Una manifestazione nel segno dell'interattività e del coinvolgimento attivo di tutti i visitatori.
Grandissimo infatti il successo degli show cooking, Laboratori dei Maestri del Gusto e Le Lezioni di Griglia con olte 1500 partecipanti pieni di entusiasmo dinanzi a chi ininterrottamente ha spiegato, raccontato, attività, mestieri, prodotti.

 

Lo stand della Pasticceria Tabiano di Claudio Gatti con la sua buona Focaccia dolce

Folla davanti a tutti gli stand con 140 produttori che hanno esposto i loro migliori prodotti, dai formaggi ai salumi, dai prodotti da forno agli olii, dalle paste fresche alle confetture, e molto altro. Curiosità, attenzione, tante domande e partecipazione.

Le degustazioni
 

Un pubblico assai motivato, composto di famiglie ma anche molto segnato da una presenza di giovani e di giovani coppie con bambini nel segno di un concetto di Gusto ed Enogastronomia e di uno stile di vita attento alla qualità, alla salute e a consumi consapevoli. Molto forte l'interazione e il rapporto con la città coinvolta anche con i 40 ristoranti che hanno proposto il piatto per l'EXPO voluto da Golosaria.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner