GROM passa a Unilever e va così ad ingrossare le fila dei marchi del made in Italy che lasciano l'Italia

“Il business GROM -annuncia Unilever- resterà autonomo”

01/10/2015

GROM passa a Unilever e va così ad ingrossare le fila dei marchi del made in Italy che lasciano l'Italia
Roma 1 ottobre 2015. La multinazionale Unilever, il gigante anglo-olandese da quasi 50 miliardi di fatturato, ha annunciato di aver comprato Grom, il marchio del gelato fondato nel 2003 a Torino da Federico Grom e Guido Martinetti, che oggi conta 67 negozi, in Italia e nel mondo.
L’acquisizione, spiega il colosso estero, andrà a rafforzare il portfolio nella categoria gelati, dove è già presente con Algida, Carte D’or, Cornetto, Ben & Jerry’s e Magnum.

Questa acquisizione conferma come le aziende italiane continuano ad essere “preda” di acquisti fatte dall'estero sull'Italia. Fa riflettere il fatto che negli ultimi tre anni le aziende dell'alimentare sono state più prede che compratori: solo nel primo semestre di quest'anno le aziende dell'alimentare italiano passate in mano straniere sono state dieci, soprattutto di media e piccola taglia.

L'annuncio di Unilever
"Unilever e Grom – ha dichiarato Kevin Havelock, president Refreshment Category di Unilever - condividono la stessa passione per il gelato nonché importanti valori aziendali quali l'approvvigionamento sostenibile delle materie prime. I consumatori di Grom continueranno ad apprezzare gli stessi gusti e lo stesso sapore del gelato Grom che amano da sempre. Allo stesso modo, Unilever favorirà l'accesso a nuovi mercati e aiuterà Grom a creare nuove opportunità di crescita".
"Unilever - aggiunge Angelo Trocchia, general manager di Unilever Italia - ha radici profonde su tutto il territorio nazionale poiché da oltre 50 anni siamo presenti in Italia con un bellissimo portafoglio di marche molto conosciute e amate dagli italiani, quattro stabilimenti produttivi e 3.000 dipendenti. Sono certo che potremo lavorare con Federico e Guido per rendere Grom ancora più grande".

Il business Grom "resterà autonomo e continuerà a essere gestito da Federico e Guido da Torino"
Una nota diffusa da Grom precisa proprio questo aspetto: "questa collaborazione rappresenta una straordinaria occasione per continuare il percorso virtuoso che ne ha caratterizzato la storia: partire dall'agricoltura e, scegliendo le migliori materie prime, valorizzare il gelato italiano di qualità portandolo nei più importanti mercati del mondo".
In questo senso Guido Martinetti, afferma che la casa di gelati continuerà "ad utilizzare i migliori ingredienti provenienti dalla nostra azienda agricola biologica Mura Mura e quelli realizzati dai nostri fornitori, e manterremo la produzione a Torino,

Al termine del comunicato stampa ufficiale diffuso da Unilever è scritto: “i termini e i dettagli dell'accordo non vengono resi pubblici”

Unilever è proprietaria di oltre 400 brand tra i quali Knorr, Algida, Magnum, Lipton, Mentadent, Svelto e Coccolino. E' presente in 190 Paesi in tutto il mondo, con 172.000 dipendenti e un fatturato di oltre 48,4 miliardi di euro nel 2014.

Tag: GROM Gelati

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner